mercoledì 13 marzo 2019

Cosce di pollo al forno con patate, peperoni e scalogni

390 Calorie a porzione 
Preparazione: 30 minuti, cottura: 45 minuti


I miei figli chiedono solo una cosa quando metto in tavolo il pollo: "Mamma è asciutto?", il loro incubo, il pollo asciutto e stopposo. Ieri sera, quando ho detto che era pronta la cena, ed il piatto servito era il pollo, ovviamente, come ogni volta, hanno fato la fatidica domanda, e io non gli ho risposto: "Provate e poi mi direte". Il risultato è tutt'altro che un piatto asciutto, il pollo risulta morbido e tenero, ed il "sughetto" che si forma una vera delizia. Provate anche voi e poi mi direte...

Ingredienti per 4 persone:
8 cosce di pollo, 4 patate grosse, 2 peperoni, 2 scalogni, 40 ml di olio evo, timo, salvia, rosmarino, pepe nero e sale q.b.

Preparazione:
In una ciotola mettete l'olio, le spezie sminuzzate, sale e pepe, aggiungete i fusi di pollo e massaggiateli bene con il composto. Dopo 15 minuti ripetete l'operazione, continuate a massaggiare e mescolare il pollo all'olio speziato e attendete altri 15 minuti. Nel frattempo pelate le patate e riducetele a tocchetti, lavate i peperoni, togliete i semi interni e tagliateli a striscioline, ed infine sbucciate lo scalogno e tagliatelo a pezzi. Fate scaldare il forno a 200 gradi, ponete le verdure e i fusi in una pirofila foderata con carta forno e mettete a cuocere per circa 45 minuti, mescolando di tanto in tanto. Io la pelle del pollo la tolgo dopo la cottura, perché perde quel grasso che dà un sapore in più al sugo, ma se volete rendere il piatto ancora più leggero, togliete la pelle prima della cottura.
Servite le cosce calde irrorate del sugo di cottura e accompagnate dalle verdure.

giovedì 21 febbraio 2019

Vellutata di broccoli al parmigiano

300 calorie a porzione
Preparazione 10 minuti, cottura 30 minuti


Non finisco mai di stupirmi della bontà che nasce da piatti poveri e semplici, come questa vellutata. Un sapore davvero delicato, tutta bontà e salute, pensate che anche i miei bimbi hanno fatto il bis.

Ingredienti per persone:
broccoli 900 gr, latte parzialmente scremato 300 ml, brodo vegetale 400 ml, 2 porri, 100 gr di parmigiano reggiano grattugiato, sale e pepe bianco a piacere, 2 rametti di timo, olio evo 40 ml.

Preparazione:
Lavate i broccoli eliminando i gambi e dividendoli in cimette e metteteli a cuocere al vapore per circa 20 minuti, nel frattempo mondate e tagliate a fette sottili il porro (solo la parte bianca).
In una pentola mettete l'olio e fate appassire a fuoco basso i porri, dopodiché aggiungete i broccoli, il latte, il brodo vegetale e riducete il tutto a crema, con un frullatore ad immersione. Lasciate sobbollire per 4 minuti, aggiustate di sale, pepe, aggiungete il parmigiano e le foglioline di timo, amalgamate bene il tutto e spegnete. Servite, se volete, con dei crostini di pane e aggiungete olio a piacimento (chiaro che cambiano le calorie a porzione).




giovedì 7 febbraio 2019

Coste impanate al forno

250 calorie a porzione
Preparazione 10 minuti, cottura 40 minuti


Mia figlia odia le bietole, diciamo che non è appassionata di nessuna verdura, ma queste finte "cotolettine" di coste le ha divorate. Sono semplicissime e rapide da preparare, sane e gustose. Provatele, piaceranno a tutta la famiglia.

Ingredienti per 4 persone:

16 coste (solo la parte bianca), pangrattato 180 g., 40 ml di olio evo, 40 g di parmigiano reggiano grattugiato, 1 pizzico di curcuma, sale e pepe q.b.

Preparazione:

Lavate la parte bianca delle coste e cuocetela al vapore per circa 20/30 minuti, deve risultare morbida ma non sfatta. In una ciotola mischiate il parmigiano con il pangrattato, la curcuma, sale e pepe.
In un piatto mettete l'olio e disponetevi sopra le coste, girandole sia da una parte che dall'altra, passate ogni costa nel composto di pangrattato e informate a 200° per 10 minuti, comunque fino a quando si sarà formata una bella doratura.
Servite subito e buon appetito!

martedì 5 febbraio 2019

Muffin light, feta e bietole

120 calorie a porzione
Preparazione 10 minuti cottura 40 minuti


Ieri sera quando ho realizzato che dovevo ancora preparare la cena per la famiglia mi sono venuti i brividi, stanca, troppo stanca, per mettermi a spadellare. Ho aperto il frigo e ho provato a unire ciò che c'era, creando qualcosa di semplice ma appetitoso, che potesse piacere sia al papà che ai bimbi, ed ecco che sono venuti fuori dei gustosi ma leggeri, sformatini di bietole.

Ingredienti per 6 sformatini:
2 cespi di bietole, 2 uova, 100 g di feta, 50 g di parmigiano reggiano grattugiato, pepe, un filo d'olio.

Preparazione:
Pulite le bietole (tenendo la parte bianca per la ricetta successiva) ;-) Lavate le foglie e cuocetele al vapore per circa 20 minuti, dopodiché fatele raffreddare, strizzatele e spezzettatele grossolanamente. In una ciotola sbattete le uova e unitevi la feta sbriciolata, il parmigiano grattugiato, le foglie di bietole sminuzzate e un po' di pepe, amalgamate bene il tutto. Prendete degli stampini per muffin, ungeteli e cospargete il fondo e le pareti con del pangrattato, versate il composto di coste e spolverate con del parmigiano, infornate in forno già caldo a 180 gradi per circa 20 minuti, appena si sarà formata una bella crosticina dorata tirateli fuori dal forno, aspettate 5 minuti, sformateli nei piatti e buon appetito!

venerdì 23 novembre 2018

Sformatini di broccoli con ricotta light

145 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 20 min.


A volte ritornano... :-) 

I giorni, i mesi, gli anni passano e con loro le promesse che mi faccio quotidianamente: "Milena devi riprendere in mano il blog (e la dieta), da domani si ricomincia", oppure, "ho abbandonato il mio piccolo e modesto sito, ma mi piaceva dare un piccolo contributo con le mie ricette, sia a chi vuole seguire un'alimentazione leggera e sana, sia a chi si cimenta con le diete Atkins o Dukan, e non voglio farlo sparire, devo scrivere almeno 2/3 volte la settimana."

Poi si viene travolti dalla vita quotidiana, il lavoro, la scuola dei bimbi, i corsi sportivi dove accompagnarli e riprenderli, le file alla cassa del supermercato, le festicciole con i compagni di classe, le serate con gli amici, i viaggi, insomma il solito tran tran della vita moderna e il tempo sfugge di mano, così ti ritrovi a sera stravolta sul divano, pensando di non aver fatto tante cose che ti eri ripromessa, e rinvii, a domani, magari bevendo un buon, e meritato, bicchiere di vino.
Di domani poi, a volte, ne passano troppi, ma, come si dice? Meglio tardi che mai!

Eccovi una ricettina super proteica, perfetta per la Atkins e la Dukan o semplicemente per un pasto sano e leggero. Buon appetito e ben ritrovati!

Ingredienti per 6 persone (6 pirottini):
Un broccolo di circa 600 gr, 3 albumi d'uovo, 1 rosso d'uovo, 200 gr di ricotta light, 1 mozzarella light da 125 gr, 100 gr di prosciutto cotto sminuzzato, burro per ungere i pirottoni e pangrattato per rivestirli, sale e pepe.

Preparazione:

Pulite il broccolo separando le cimette, lessate il tutto in acqua bollente salata o, se avete la possibilità, fate cuocere le cimette di broccolo al vapore, così tutte le proprietà nutritive non verranno disperse in acqua. Una volta che i broccoli saranno cotti riduciamoli a purea (anche con l'uso di un frullatore ad immersione), aggiustiamo di sale e diamo una spolverata di pepe nero macinato sul momento, uniamo il rosso d'uovo sbattuto. Sminuzziamo la mozzarella e il prosciutto cotto e aggiungiamoli al composto di broccoli, Montiamo gli albumi a neve ben ferma ed uniamo anche questi ai broccoli, amalgamiamo dal basso verso l’alto i nostri albumi finché si saranno assorbiti al resto degli ingredienti, con molta delicatezza per non farli smontare.
Imburriamo i pirottini e mettiamo dentro ognuno un po’ di pangrattato facendolo aderire alle pareti, scuotiamo i pirottini per eliminare il pane grattugiato in eccesso.

Versiamo il composto dentro ogni pirottino, inforniamo in forno già caldo a 180° per 20/25 minuti. Una volta cotti facciamoli riposare fuori dal forno 2/3 minuti, capovolgiamo gli sformatini su un piatto da portata e serviamoli subito.

Ovviamente, per chi non è a dieta, si può optare per una ricotta e una mozzarella "non light", e aggiungere su ogni sformatino, prima d'infornare, un fiocchetto di burro. Per i vegetariani basterà eliminare il prosciutto.

mercoledì 22 novembre 2017

Pasta alla carbonara vegetariana

575 calorie a porzione
Preparazione 20 minuti Cottura 30 minuti


Non dico che sia dietetica, ma comunque più sana di una "traditional carbonara" lo è di certo, e vi assicuro che è anche buona! ;-)
In Internet ci sono varie proposte per questo primo, io l'ho realizzata con le verdure che avevo in frigo, e il risultato è stato ottimo...provare per credere!

Ingredienti per 4 persone:
380 g di pasta (scegliete il formato che preferite, io in casa avevo solo le caserecce), 1 peperone giallo o rosso grande, 2 carote piccole o 1 grande, 1 zucchina verde abbastanza grande o due piccole bianche, 1 scalogno, 10 pomodorini pachino, 2 uova intere + 1 tuorlo, 50 g di parmigiano reggiano, 50 ml di olio evo, sale, pepe, timo, origano, peperoncino (se piace).

Preparazione:
Tagliate le carote e il peperone a julienne, sminuzzate lo scalogno, riducete a tocchetti la zucchina e i pomodorini. In un'ampia padella fate scaldare l'olio, aggiungete lo scalogno e lasciate dorare per qualche istante, dopodiché aggiungete le carote, il peperone e le erbe aromatiche, lasciate cuocere a fuoco basso con il coperchio per una ventina di minuti, mescolando di tanto in tanto, dopodiché aggiustate di sale e aggiungete le zucchine e i pomodorini, continuate la cottura per altri 10 minuti circa, sempre mescolando. Quando aggiungerete le zucchine e i pomodorini togliete il coperchio,  perderanno la loro acqua, il che consentirà una cottura perfetta senza aggiungere altro olio.

Nel frattempo sbattete le uova con un pizzico di sale, pepe e il parmigiano.
Cuocete la pasta al dente, e subito prima di scolarla aggiungete 2 cucchiai di acqua di cottura al composto di uova.

Fate saltare in padella qualche istante la pasta con il composto di uova e verdure, mescolando con cura affinché risulti il tutto ben amalgamato.

Servite con una spolverata di pecorino romano, del peperoncino o una grattugiata di pepe nero.

lunedì 30 ottobre 2017

Tortino di crepes light con cavolfiore bicolore e certosa

235 calorie a porzione 
Preparazione 30 minuti Cottura 30 minuti


Da quanto tempo non ci sentiamo! ;-) Vi confesso un segreto, non sono mai riuscita a stare seriamente a dieta sana e light per più di una settimana di seguito, nell'ultimo anno. Di conseguenza, ero l'ultima persona al mondo che potesse parlare di ricette dietetiche o dispensare consigli su una sana alimentazione, mi sarei sentita un po' come Wanna Marchi quando urlava in Tv "sei brutta, sei grassa?" e poi guardavi lei... 
Ci sono momenti che, per qualche strano meccanismo del cervello, ci si vuole meno bene o, semplicemente, si ha voglia di non pensare troppo a ciò che è giusto e ciò che è sbagliato e, almeno nell'alimentazione, ci si concede troppi vizi, che, per carità, una volta alla settimana sono solo un toccasana per la salute e per l'umore, ma 5 volte con solo 2 giorni di dieta sana, direi proprio che è esagerare. :-) Comunque, bando alle ciance, il mio fisico lancia messaggi di aiuto, provo ad ascoltarlo seriamente da oggi in avanti e, cominciare con una ricettina sana ma davvero sfiziosa e gustosa, mi sembra il modo migliore.

Ingredienti per 4 persone:
Per le crepes: 3 uova + 1 albume, 70 g di maizena, 1 pizzico di sale, 250 ml. di latte parzialmente scremato.
Per il ripieno: 400 g di cimette di cavolfiore verde e bianco (oppure solo bianco se non trovate il verde), 1 cucchiaio di olio evo, 60 g di grana grattugiato, 200 g di certosa light, 1 pizzico di curcuma, sale e pepe q.b.

Preparazione:
Versate in un recipiente capiente il latte, la maizena e un pizzico di sale e mescolate con uno sbattitore elettrico. In una ciotola a parte sbattete le uova, unitele al composto continuando a mescolare il tutto. Ponete il composto in frigo per mezz'ora.
Prendete un padellino antiaderente da 20 cm, fatelo scaldare bene e versate al centro 1 mestolo di composto, ma regolatevi in base alla grandezza della padella che userete, e, inclinando e ruotando la padella, oppure utilizzando l'apposito strumento, distribuite il composto su tutta la padella. Ovviamente se il vostro padellino non sarà davvero antiaderente, dovrete aggiungere un po' di burro nella superficie.
Fate dorare la crepes 2 minuti (sarà pronta quando comincia a staccarsi dalla superficie della padella) poi giratela delicatamente avvalendovi di una paletta e fate lo stesso dall'altro lato (basterà 1 minuto di cottura). Ponete le crepes su un piatto.

Nel frattempo cuocete le cimette dei cavolfiori al vapore, per non perdere le fondamentali proprietà di questo prezioso alimento, una volta cotte fatele saltare in padella con il cucchiaio di olio, un pizzico di curcuma, aggiustate di sale e pepe e mescolate con cura, quasi a ridurle in purea. In una pirofila rotonda, foderata con carta da forno bagnata e ben strizzata, ponete uno strato di crepe, uno di cavolfiore, parmigiano e la certosa tagliata a pezzettini, proseguite fino ad esaurimento degli ingredienti, completate con una spolverata di parmigiano. 
Ponete in forno già caldo a 180° per 20 minuti circa.

domenica 24 aprile 2016

Zuppa di pesce facile e veloce

Preparazione 10 minuti, Cottura 30 minuti


Sono andata dal mio pescivendolo di fiducia per comprare la rana pescatrice per i miei bimbi, è il loro pesce preferito, ma, non avendo neanche una vaga idea per il pranzo, era già mezzogiorno, ho preso, oltre alla rana pescatrice, delle seppioline e dei gamberoni (ho fatto pulire tutto dal pescivendolo per far prima), pensando di realizzare una mini zuppa di pesce. Detto fatto, ed il pranzo è stato superiore alle previsioni.
Non ho calcolato le calorie perché non so il peso dei singoli pesci, comunque è un piatto molto light!

Ingredienti per 4 persone:
8 seppie di piccole dimensioni (pulite e tagliate a striscioline), 12 gamberoni sgusciati, 1 coda di rospo (rana pescatrice) pulita e tagliata a pezzetti, 1/2 litro di passata di pomodoro (io ho scelto quella di pomodori pachino), 1/2 bicchiere di vino bianco, 1 cipolla piccola, 1 spicchio d'aglio, prezzemolo, 1 carota, 1 gambo di sedano, sale, pepe (o peperoncino), 50 ml di olio evo.

Preparazione:
Tagliate finemente la cipolla, il sedano e la carota e metteteli in una pentola a soffriggere insieme allo spicchio d'aglio per qualche minuto, aggiungete il prezzemolo, le seppie e la coda di rospo e fateli rosolare per qualche istante, sfumate con il vino (fatelo evaporare), unite la passata di pomodoro e 1/2 bicchiere d'acqua e lasciate cuocere per circa 20 minuti mescolando di tanto in tanto. Trascorso questo tempo togliete lo spicchio d'aglio e unite i gamberoni, fate cuocere per altri 10 minuti. Aggiustate di sale e pepe (oppure unite fin dall'inizio della cottura del peperoncino piccante). Servite con pane tostato (se volete).

mercoledì 20 aprile 2016

Flan di lattuga, spinaci e curcuma

145 calorie a porzione
Preparazione 20 min. Cottura 30 min.


Ingredienti per 8 pezzi:
200 g di lattuga, 200 g di spinaci, 1 cipolla dorata, 1 scalogno, 50 ml di olio evo, pepe macinato fresco, 1 pizzico di noce moscata macinata fresca, 1/2 cucchiaino di curcuma, 2 cucchiaini di fogliette di timo fresco tritate, 5 uova grandi, 100 ml di panna leggera, 70 g di emmentaler, 50 g di parmigiano reggiano grattugiato, sale.

Preparazione:
Lavate la lattuga, asciugatela e tagliatela a striscioline. Sbollentate gli spinaci, in acqua bollente salata, per 1 minuto circa, fateli sgocciolare bene, strizzateli e tagliateli grossolanamente. Sbucciate la cipolla e lo scalogno e sminuzzateli. In un'ampia padella antiaderente fate scaldare l'olio evo e mettetevi ad appassire lo scalogno con la cipolla, unite la lattuga e continuate la cottura a fiamma moderata per 5 minuti a questo punto aggiungete anche gli spinaci e lasciate rosolare per altri 2 minuti, insaporite con pepe, noce moscata e curcuma, aggiustate di sale. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.

Nel frattempo riscaldate il forno a 200° (statico NON ventilato). Sbattete le uova insieme alla panna e al parmigiano grattugiato, insaporite di sale, pepe e timo, aggiungete l'emmentaler sminuzzato e mescolate il tutto. Foderate con carta forno, bagnata e strizzata, uno stampo apribile (22 cm di diametro) e riempitelo iniziando con la metà delle verdure, proseguite con la miscela di uova e panna, poi di nuovo le verdure e concludete con il composto di uova e panna. Infornate e lasciate cuocere per 30 minuti circa.

Sfornate, fate raffreddare 5 minuti e servite.

La dieta si comincia sempre di lunedì


Quante volte abbiamo detto, agli altri, ma soprattutto a noi stessi, "la dieta si comincia di lunedì", ed ovviamente era un martedì. Poi c'è ancora la scusa delle vacanze, natale, pasqua, la settimana bianca,  il 1° maggio, il compleanno di un figlio, l'anniversario di matrimonio, l'anniversario del divorzio, insomma, a volerne trovare di scuse per posticipare il primo giorno di dieta dimagrante c'è solo l'imbarazzo della scelta.
I giorni passano e i chili, inesorabilmente, aumentano.
Se poi si è smesso di fumare, raggiungiamo l'apoteosi della mistificazione, con pensieri del tipo: "Non si può pensare alla dieta durante un momento così difficile" - "Già ho la forza di volontà per resistere al richiamo delle sigarette, figuriamoci se posso a quello di un cornetto con la crema" -  "Quando si smette di fumare s'ingrassa a prescindere, quindi, tanto vale, non starci a pensare e mangiare ciò che si vuole" - "Le mie amiche durante l'aperitivo fumano, io sono costretta ad ingurgitare centinaia di noccioline se non voglio accendermi una paglia (e di certo entrerei in depressione se dovessi rinunciare all'aperitivo)".

Frasi come queste, e molte altre ancora, vengono ripetute più volte al giorno nella nostra mente, finché ci si sveglia una mattina e si realizza di avere 10 chili in più con cui fare i conti. A volte, insieme alla consapevolezza che ti regalano le lancette della bilancia (che poi sono mesi che le guardi ogni giorno contando i chili in più), si unisce il fortunato caso che sia domenica, quindi? Come si può ignorare il fatto che domani sia lunedì? Ecco, proviamoci, evviva la domenica con il suo piatto di tagliatelle ai funghi porcini e la pizza al gorgonzola di sera davanti ad un bel film, ma da domani si comincia davvero!

Io da questo lunedì ho ripreso la dieta Atkins e sono motivata a continuare fino all'estate (2 mesi sembrano tantissimi ma volano), quindi mi è tornata la voglia di scrivere su questo Blog e di condividere le mie ricette dietetiche e sane con voi (mi aiuta anche a resistere alle tentazioni). Chi si vuole unire in questa sfida? Ovviamente non cominceremo tutti insieme, ma l'importante è motivarsi, una settimana prima o dopo non fa alcuna differenza,  poi oggi è mercoledì, e la dieta si comincia sempre di lunedì, o no?

Foto di vanityfair.it

sabato 19 settembre 2015

Lasagne integrali con zucca, provola e speck


E' inutile dire che questo piatto, come tutte le lasagne, non è affatto dietetico, ma la domenica è sempre domenica. Sicuramente meno calorico delle classiche lasagne, sia per l'uso della besciamella light, sia perché il principale ingrediente è la zucca (ortaggio dalle enormi virtù e dalle pochissime calorie), rappresenta comunque un piatto unico sano ed equilibrato. Ovviamente potete optare anche per delle lasagne già pronte e per della besciamella classica.

Ingredienti per 6 persone:
500 g di farina integrale, 4 uova grandi, mezza zucca abbondante, 1 scamorza affumicata, 150 g di speck, 1 lt di latte, 4 cucchiai di maizena, 100 gr di parmigiano grattugiato, 2 patate, brodo, sale e pepe, 1 scalogno, noce moscata qb, 40 ml di olio extra vergine di oliva.

Preparazione:
Per fare le lasagne:
Mettete la farina integrale a fontana su una spianatoia, formate al centro un incavo e rompetevi le uova.
Cominciate, partendo dall'interno e amalgamate le uova con la farina, potete aiutarvi con una forchetta, prendendo poco alla volta la farina dai bordi. A questo punto cominciate a lavorare l'impasto con le mani incorporando man mano tutta la farina (se necessario aggiungete 2/3 cucchiai di acqua).
Continuate a lavorare l'impasto fino a che risulti consistente, liscio ed elastico, sbattendolo ogni tanto sulla spianatoia per renderlo più elastico.
Formate con l'impasto una palla che avvolgerete dentro la pellicola trasparente, ponetela in frigo a riposare per mezz'ora.
Togliete l'impasto delle lasagne dal frigo e dividetelo in 4 parti uguali che passerete nella farina. A questo punto se avete la macchinetta per fare la pasta in casa basterà che la passiate nei rulli finché non raggiunge lo spessore desiderato (io uso la macchina), altrimenti la dovete tirare a mano con il mattarello. Tagliatela nel classico formato rettangolare delle lasagne.

Per il ripieno:
In una capiente casseruola scaldate l'olio e fatevi rosolare per 2 minuti i dadini di zucca, le patate pelate e tagliate a quadratini, lo scalogno finemente tritato, dopodiché unite le foglie di salvia e il prezzemolo, legati in un mazzetto con dello spago da cucina. Sfumate con il vino bianco. Una volta che il vino è evaporato, aggiungete del brodo bollente (non troppo, non deve coprire totalmente la zucca) e lasciate cuocere per 20 minuti circa. Eliminate le erbe aromatiche, aggiustate di sale e pepe e frullate il tutto.

Mentre cuoce la zucca preparate la besciamella seguendo la ricetta che trovatequi: http://www.buonissimolight.it/2012/10/besciamella-dukan.html

In una padella antiaderente soffriggete lo speck sminuzzato, deve diventare croccante.
Unite alla besciamella la zucca e il parmigiano grattugiato e mescolate il tutto.
Spalmate sul fondo di una teglia un po' di questo composto dopodiché adagiatevi sopra le lasagne, coprite con uno strato scamorza tagliata finemente, lo speck, la besciamella alla zucca e continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti, concludendo con la besciamella e del parmigiano grattugiato. Fate cuocere in forno già caldo a 200° per 15 minuti (coprendole con la stagnola), togliete la stagnola e proseguite la cottura per altri 10 minuti, se necessario, per ottenere una migliore doratura superficiale, accendere il grill e cuocere per altri 5 minuti.

Cosce di pollo al forno con patate, peperoni e scalogni

390 Calorie a porzione  Preparazione: 30 minuti, cottura: 45 minuti I miei figli chiedono solo una cosa quando metto in tavolo il poll...