martedì 30 dicembre 2014

Pasta con le cozze, pomodorini e pesto di pistacchi

Preparazione 30 minuti Cottura 10 minuti

Di sicuro non rientra nei piatti della dieta ma è un primo particolare e gustosissimo. Io l'ho sperimentato perché avevo preparato il pesto di pistacchi per la pasta, ma mio marito è arrivato a casa con delle cozze eccezionali, aveva voglia di spaghetti alle cozze. A quel punto ho pensato di unire i desideri di entrambi e provare un abbinamento originale. A noi è piaciuto moltissimo, la rifaremo di sicuro, magari, visto che è periodo di feste, per il cenone di capodanno.
A proposito, auguri di cuore a tutti!

Ingredienti per 4 persone:
500 g di pasta, 1 chilo di cozze, 400 g di pomodorini pachino, 60 ml di olio, 100 g di pistacchi, 2 foglie di basilico, 1/2 spicchio d'aglio, peperoncino (facoltativo), sale e pepe.

Preparazione:
Prima di tutto realizzate il pesto di pistacchi portando al bollore una pentola colma d’acqua dove verserete i pistacchi. Cuoceteli per 5 minuti dopodiché toglietegli la buccia e raccoglieteli nel contenitore del frullatore, versate 40 ml di olio, aggiungete le foglie di basilico, il mezzo spicchio d'aglio, sale e pepe. Azionate per qualche istante le lame e poi versate un cucchiaio d’acqua, salate, pepate e azionate nuovamente le lame, frullate il composto fino ad ottenere una crema omogenea.

Ponete le cozze pulite in un tegame dal bordo alto, coprite col coperchio e fate andare a fuoco alto finché non si aprono i gusci. Una volta aperte spostatele in un piatto (quelle rimaste chiuse eliminatele), filtrate il liquido di cottura e tenetelo da parte.
Private le cozze del guscio. In una padella fate scaldare 2 cucchiai d'olio, aggiungete il peperoncino, quindi i pachino tagliati a pezzetti e lasciateli insaporire per 2 minuti, aggiungetevi il liquido delle cozze, aggiustate di sale e fateli cuocere per circa 6/7 minuti. Unite le cozze, coprite con il coperchio e fate cuocere per altri 5 minuti.

Cuocete la pasta scolandola al dente, dopodiché versatela nel sugo di pomodorini e cozze, aggiungete il pesto di pistacchi e mescolatela per qualche istante. Servite decorando con granella di pistacchi tritati.

lunedì 29 dicembre 2014

Rotolo di patate al salmone e finocchietto

420 calorie a porzione
Preparazione 30 min. Cottura 1 ora e mezza


Questa ricetta l'ho realizzata per il pranzo di natale, davvero raffinata, delicata e gustosa. L'ho presa da "Cucina Moderna", ma l'ho resa un po' più leggera. Vi do un consiglio, preparate il rotolo la sera prima per il pranzo del giorno dopo, si compatterà meglio.
Potete servirlo sia tiepido che a temperatura ambiente.

Ingredienti per 6 persone:
800 g di patate, 300 g di filetto di salmone fresco, 2 uova, 50 ml di latte parzialmente scremato, 1 mazzetto di finocchietto, 50 g di mandorle tostate, 1 limone non trattato, 2 lt di brodo vegetale, 200 di maionese light (io uso la maionese Legeresse Kraft, 255 cal. per 100 g), 1 cucchiaino di capperi, 30 g di burro light, 2 cucchiai di olio evo, sale e pepe.

Preparazione:
Lessate le patate, sbucciatele e passatele nello schiacciapatate. Spostatele in una casseruola con il burro e cuocete incorporando il latte, il risultato deve essere una purea soda (regolatevi se dovesse servire più o meno latte). Tritate i capperi e incorporateli alla maionese. In una padella antiaderente fate appassire gli scalogni con l'olio, unite il salmone tagliato a tocchetti e fatelo cuocere per 6 minuti, dopodiché frullatelo con qualche ciuffo di finocchietto, 3/4 di scorza di limone, 40 g di mandorle, sale e pepe.

Incorporate al purè le due uova, amalgamando bene il tutto e regolando di sale. A questo punto prendete un telo da cucina e stendetevi sopra la purea di patate. Spalmate sopra la purea il composto di salmone, cercando di dargli una forma più regolare che riuscite. Arrotolate il telo evitando di fargli fare più giri, si deve chiudere il rotolo dentro il telo ma in un solo giro, dategli la forma e sigillatelo. In una casseruola dalle dimensioni superiori al rotolo mettete a bollire il brodo, dopodiché spostatevi il rollò di patate e salmone e lasciate cuocere per 1 ora. Trascorso il tempo tirate fuori il rotolo con delicatezza, sgocciolatelo, liberatelo dal telo e pareggiate le estremità. Cospargete la superficie con le mandorle rimaste, la scorza di limone per decorare e il finocchietto rimasto. Servitelo con la maionese ai capperi.

mercoledì 10 dicembre 2014

Risotto integrale cotto nella crema di zucca

505 calorie a porzione
Preparazione 25 minuti Cottura 40 minuti


Avevo una grande zucca e ho pensato di preparare in grande quantità uno dei miei piatti preferiti, la crema di zucca, per poi surgelarla. In realtà mi sono regolata male con la quantità per i miei figli, avevo preparato circa 2 piattoni a testa (non volendo) e, considerato che ancora sono piccoli, con metà piatto erano già sazi. Nasce così questo risotto, del passato di zucca avanzato il giorno prima usato come "brodo" di cottura per il riso. Una prelibatezza, delicato, cremoso... anche mio figlio che non ama il riso ha apprezzato. Non è una ricetta ipocalorica, ma considerato che è un completo e bilanciato piatto unico, per una dieta sana è perfetto. 

Ingredienti per 4 persone:
300 gr. di polpa di zucca a dadini, 1 patata, 350 gr. di riso integrale, 1 scalogno, 1 spicchio d'aglio, 1 cipolla, 2 foglie di salvia, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 rametto di rosmarino, 1 litro di brodo vegetale, 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, 30 g di burro light, 50 g di parmigiano reggiano grattugiato, sale e pepe.

Preparazione:
In una capiente casseruola scaldate 2 cucchiai di olio e fatevi rosolare per 2 minuti i dadini di zucca, la patata pelata e tagliate a quadratini, lo scalogno finemente tritato e lo spicchio d'aglio, dopodiché unite le foglie di salvia e il prezzemolo, legati in un mazzetto con dello spago da cucina. Aggiungete il brodo bollente e lasciate cuocere per 25 minuti circa. Eliminate le erbe aromatiche e lo spicchio d'aglio e frullate il tutto. La consistenza sarà più liquida di una crema di zucca classica, perché, appunto, dovrà fungere da brodo per il nostro risotto.

Tritate finemente la cipolla e mettetela a rosolare in un tegame con 2 cucchiai di olio, unite il riso, mescolate per 5 minuti (stando attenti a non farlo attaccare sul fondo del tegame) dopodiché versate il vino e continuate a mescolare finché non è del tutto evaporato. Aggiungete un rametto di rosmarino ben legato per far si che non perda gli aghetti e proseguite la cottura allungando con la passata di zucca, aggiungendola al riso man mano che si asciuga (come fate normalmente con il brodo). Aggiustate di sale se è necessario. A fine cottura eliminate il rametto di rosmarino, spolverizzate con del pepe nero macinato sul momento, aggiungete il burro e il parmigiano, mescolate accuratamente e servite. 

martedì 9 dicembre 2014

Involtini di pollo con speck alle erbe

396 calorie a porzione
Preparazione 15 minuti Cottura 15 minuti


Sapete quelle sere in cui non avete voglia di nulla, ma soprattutto di quello che avete scongelato la mattina e siete obbligati a cucinare? Ecco, a me è successo con i petti di pollo, il pensiero di mangiarli nei "classici modi" proprio non mi andava giù, così ho sperimentato questa ricetta, che avevo letto tempo fa su una rivista. Ottima. Un modo sfizioso per gustare la carne bianca per eccellenza.

Ingredienti per 4 persone:
600 g di petto di pollo a fettina, 2 fette di pancarré spezzate, 70 g di speck, 20 g di burro leggero, salvia, timo, 1/2 bicchiere i vino bianco secco, 1 spicchio d'aglio, 40 ml di olio evo, 50 g di formaggio (tipo scamorza o galbanino), sale e pepe nero.

Per la Dukan e l'Atkins: eliminate il pancarré. 

Preparazione:
Battete le fettine di petto di pollo. Passate nel mixer le fette di pancarré con lo speck ed un po' di timo. Incorporate il burro fuso, salate e pepate. Sminuzzate la scamorza. Distribuite la farcia sulle fettine di pollo, e completate con pezzettini di formaggio. Arrotolate le fettine e chiudetele con uno stuzzicadenti.
In un tegame fate scaldare l'olio e rosolatevi lo spicchi d'aglio (sbucciato e tagliato a metà), gl'involtini di pollo, 3 foglie di salve ed un pizzico di timo, per 5 minuti. A questo punto aggiungete il vino e fate sfumare, salate e cuocete per 10 minuti. Eliminate lo spicchio d'aglio e servite immediatamente.

mercoledì 3 dicembre 2014

Lasagne integrali vegetariane


E' da un po' che ho abbandonato la farina 00, dopo aver saputo che può essere dannosa per la salute (c'è anche chi sostiene che sia cancerogena, se volete saperne di più cliccate qui.)  e, quindi, uso unicamente farina integrale biologica o farine alternative come quella di farro. Cosa cambia nei sapori? Secondo me in parecchie ricette il gusto addirittura migliora, come nel caso di queste lasagne integrali, davvero ottime! 
I miei ospiti hanno fatto il bis... la prova che aspetto sempre per avere la certezza che non mentano sull'apprezzamento di una mia ricetta. :-) Io le lasagne le ho fatte in casa, ma se volete velocizzare acquistatele già pronte (ma integrali!). 
Non ho fatto il mio solito calcolo delle calorie perché non è una ricetta light, ma assolutamente sana. Perfetta anche per i cenoni natalizi. 

Ingredienti per 6 persone:
500 g di farina integrale, 4 uova grandi, 2 zucchine, 1 peperone rosso, 1 melanzana, 15 pomodorini ciliegini, 1 cipollotto rosso di tropea (oppure 1 scalogno), 1 carota, 1 costa di sedano, 600 ml di latte, 2 cucchiai di maizena, 1 noce di burro, 100 ml di panna light, 100 g di scamorza (o galbanino), 40 ml di olio, 100 g di parmigiano grattugiato. 

Preparazione:
Per fare le lasagne: Mettete la farina integrale a fontana su una spianatoia, formate al centro un incavo e rompetevi le uova.
Cominciate, partendo dall'interno e amalgamate le uova con la farina, potete aiutarvi con una forchetta, prendendo poco alla volta la farina dai bordi. A questo punto cominciate a lavorare l'impasto con le mani incorporando man mano tutta la farina (se necessario aggiungete 2/3 cucchiai di acqua).
Continuate a lavorare l'impasto fino a che risulti consistente, liscio ed elastico, sbattendolo ogni tanto sulla spianatoia per renderlo più elastico.
Formate con l'impasto una palla che avvolgerete dentro la pellicola trasparente, ponetela in frigo a riposare per mezz'ora.
Togliete l'impasto delle lasagne dal frigo e dividetelo in 4 parti uguali che passerete nella farina. A questo punto se avete la macchinetta per fare la pasta in casa basterà che la passiate nei rulli finché non raggiunge lo spessore desiderato, altrimenti la dovete tirare a mano con il mattarello. Tagliatela nel classico formato rettangolare delle lasagne.

Preparate il ripieno: Lavate e spuntate tutte le verdure. Tagliate a tocchetti piccoli le melanzane, a pezzettini il peperone (ovviamente dopo avergli tolto i semi e i filamenti bianchi interni), a metà i pomodorini, a rondelle sottili le zucchine, la carota e il sedano. Sminuzzate finemente il cipollotto. In un'ampia padella fate scaldare l'olio e mettete a soffriggere il cipollotto, il sedano e la carota per qualche istante, dopodiché aggiungete tutte le verdure tranne i pomodorini, fate cuocere a fuoco medio unendo 1 mestolo di brodo vegetale. Una volta che le verdure saranno cotte ma ancora al dente unite anche i pomodorini e lasciate cuocere per altri 5 minuti, amalgamando bene gl'ingredienti tra loro.

Mentre cuociono le verdure preparate la besciamella seguendo la ricetta che trovate qui: http://www.buonissimolight.it/2012/10/besciamella-dukan.html, io in questo caso ho aggiunto una noce di burro ed ho usato un latte parzialmente scremato anziché quello magro.
In una ciotola unite alla besciamella la panna light, 2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato e mescolate bene.

Spalmate sul fondo di una teglia un po' di questo composto dopodiché adagiatevi sopra le lasagne, coprite con uno strato di verdure, della scamorza tagliata finemente, qualche cucchiaio di parmigiano e il composto di besciamella, continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti, concludendo con la besciamella e del parmigiano grattugiato. Fate cuocere in forno già caldo a 200° per 20 minuti (coprendole con la stagnola), togliete la stagnola e proseguite la cottura per altri 10 minuti, se necessario, per ottenere una migliore doratura superficiale, accendere il grill e cuocere per altri 5 minuti.

lunedì 1 dicembre 2014

Muffin integrali senza uova né burro

200 calorie a muffin
Preparazione 30 minuti Cottura 20 minuti


Qualche giorno fa mia figlia si è presa il "classico" virus intestinale stagionale ed il primo giorno in cui stava bene (e aveva un gran fame) non ne voleva sapere di fette biscottate, in effetti poverina erano tre giorni che mangiava solo quelle. Così mi è venuta l'idea di provare a prepararle una colazione sana ma golosa, ed ho sperimentato questi muffin dagli ingredienti genuini e semplici (ho eliminato anche il lievito, che è comunque una sostanza chimica, sostituendolo con il bicarbonato). Il risultato? Alla fine sono spariti tutti in una colazione perché se li sono spazzolati anche mio marito e mio figlio.

Ingredienti per 12 muffin:
250 ml di yogurt bianco magro, 200 g di farina integrale, 100 grammi di maizena, 1 cucchiaino di bicarbonato, 60 g di miele, 100 g di zucchero di canna, 2 cucchiai di olio evo, 50 ml di latte scremato, la scorza grattugiata di un'arancia non trattata, 120 g di gocce di cioccolato, 1 pizzico di sale.

Preparazione:
In una ciotola mettete lo zucchero, il miele e lo yogurt e mescolate bene dopodiché
la scorza dell'arancia e continuate a mescolare.
Unite la farina setacciata ed il bicarbonato e impastate con una frusta a mano (o elettrica), allungando con il latte, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Versate anche le gocce di cioccolato e mescolate ancora. Aiutandovi con un cucchiaio mettete un po' di impasto negli appositi pirottini.

Infornate a 180°C per circa 20/25 minuti. Togliete i muffin dal forno e prima di servirli spolverizzateli con dello zucchero a velo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...