martedì 30 dicembre 2014

Pasta con le cozze, pomodorini e pesto di pistacchi

Preparazione 30 minuti Cottura 10 minuti

Di sicuro non rientra nei piatti della dieta ma è un primo particolare e gustosissimo. Io l'ho sperimentato perché avevo preparato il pesto di pistacchi per la pasta, ma mio marito è arrivato a casa con delle cozze eccezionali, aveva voglia di spaghetti alle cozze. A quel punto ho pensato di unire i desideri di entrambi e provare un abbinamento originale. A noi è piaciuto moltissimo, la rifaremo di sicuro, magari, visto che è periodo di feste, per il cenone di capodanno.
A proposito, auguri di cuore a tutti!

Ingredienti per 4 persone:
500 g di pasta, 1 chilo di cozze, 400 g di pomodorini pachino, 60 ml di olio, 100 g di pistacchi, 2 foglie di basilico, 1/2 spicchio d'aglio, peperoncino (facoltativo), sale e pepe.

Preparazione:
Prima di tutto realizzate il pesto di pistacchi portando al bollore una pentola colma d’acqua dove verserete i pistacchi. Cuoceteli per 5 minuti dopodiché toglietegli la buccia e raccoglieteli nel contenitore del frullatore, versate 40 ml di olio, aggiungete le foglie di basilico, il mezzo spicchio d'aglio, sale e pepe. Azionate per qualche istante le lame e poi versate un cucchiaio d’acqua, salate, pepate e azionate nuovamente le lame, frullate il composto fino ad ottenere una crema omogenea.

Ponete le cozze pulite in un tegame dal bordo alto, coprite col coperchio e fate andare a fuoco alto finché non si aprono i gusci. Una volta aperte spostatele in un piatto (quelle rimaste chiuse eliminatele), filtrate il liquido di cottura e tenetelo da parte.
Private le cozze del guscio. In una padella fate scaldare 2 cucchiai d'olio, aggiungete il peperoncino, quindi i pachino tagliati a pezzetti e lasciateli insaporire per 2 minuti, aggiungetevi il liquido delle cozze, aggiustate di sale e fateli cuocere per circa 6/7 minuti. Unite le cozze, coprite con il coperchio e fate cuocere per altri 5 minuti.

Cuocete la pasta scolandola al dente, dopodiché versatela nel sugo di pomodorini e cozze, aggiungete il pesto di pistacchi e mescolatela per qualche istante. Servite decorando con granella di pistacchi tritati.

lunedì 29 dicembre 2014

Rotolo di patate al salmone e finocchietto

420 calorie a porzione
Preparazione 30 min. Cottura 1 ora e mezza


Questa ricetta l'ho realizzata per il pranzo di natale, davvero raffinata, delicata e gustosa. L'ho presa da "Cucina Moderna", ma l'ho resa un po' più leggera. Vi do un consiglio, preparate il rotolo la sera prima per il pranzo del giorno dopo, si compatterà meglio.
Potete servirlo sia tiepido che a temperatura ambiente.

Ingredienti per 6 persone:
800 g di patate, 300 g di filetto di salmone fresco, 2 uova, 50 ml di latte parzialmente scremato, 1 mazzetto di finocchietto, 50 g di mandorle tostate, 1 limone non trattato, 2 lt di brodo vegetale, 200 di maionese light (io uso la maionese Legeresse Kraft, 255 cal. per 100 g), 1 cucchiaino di capperi, 30 g di burro light, 2 cucchiai di olio evo, sale e pepe.

Preparazione:
Lessate le patate, sbucciatele e passatele nello schiacciapatate. Spostatele in una casseruola con il burro e cuocete incorporando il latte, il risultato deve essere una purea soda (regolatevi se dovesse servire più o meno latte). Tritate i capperi e incorporateli alla maionese. In una padella antiaderente fate appassire gli scalogni con l'olio, unite il salmone tagliato a tocchetti e fatelo cuocere per 6 minuti, dopodiché frullatelo con qualche ciuffo di finocchietto, 3/4 di scorza di limone, 40 g di mandorle, sale e pepe.

Incorporate al purè le due uova, amalgamando bene il tutto e regolando di sale. A questo punto prendete un telo da cucina e stendetevi sopra la purea di patate. Spalmate sopra la purea il composto di salmone, cercando di dargli una forma più regolare che riuscite. Arrotolate il telo evitando di fargli fare più giri, si deve chiudere il rotolo dentro il telo ma in un solo giro, dategli la forma e sigillatelo. In una casseruola dalle dimensioni superiori al rotolo mettete a bollire il brodo, dopodiché spostatevi il rollò di patate e salmone e lasciate cuocere per 1 ora. Trascorso il tempo tirate fuori il rotolo con delicatezza, sgocciolatelo, liberatelo dal telo e pareggiate le estremità. Cospargete la superficie con le mandorle rimaste, la scorza di limone per decorare e il finocchietto rimasto. Servitelo con la maionese ai capperi.

mercoledì 10 dicembre 2014

Risotto integrale cotto nella crema di zucca

505 calorie a porzione
Preparazione 25 minuti Cottura 40 minuti


Avevo una grande zucca e ho pensato di preparare in grande quantità uno dei miei piatti preferiti, la crema di zucca, per poi surgelarla. In realtà mi sono regolata male con la quantità per i miei figli, avevo preparato circa 2 piattoni a testa (non volendo) e, considerato che ancora sono piccoli, con metà piatto erano già sazi. Nasce così questo risotto, del passato di zucca avanzato il giorno prima usato come "brodo" di cottura per il riso. Una prelibatezza, delicato, cremoso... anche mio figlio che non ama il riso ha apprezzato. Non è una ricetta ipocalorica, ma considerato che è un completo e bilanciato piatto unico, per una dieta sana è perfetto. 

Ingredienti per 4 persone:
300 gr. di polpa di zucca a dadini, 1 patata, 350 gr. di riso integrale, 1 scalogno, 1 spicchio d'aglio, 1 cipolla, 2 foglie di salvia, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 rametto di rosmarino, 1 litro di brodo vegetale, 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, 30 g di burro light, 50 g di parmigiano reggiano grattugiato, sale e pepe.

Preparazione:
In una capiente casseruola scaldate 2 cucchiai di olio e fatevi rosolare per 2 minuti i dadini di zucca, la patata pelata e tagliate a quadratini, lo scalogno finemente tritato e lo spicchio d'aglio, dopodiché unite le foglie di salvia e il prezzemolo, legati in un mazzetto con dello spago da cucina. Aggiungete il brodo bollente e lasciate cuocere per 25 minuti circa. Eliminate le erbe aromatiche e lo spicchio d'aglio e frullate il tutto. La consistenza sarà più liquida di una crema di zucca classica, perché, appunto, dovrà fungere da brodo per il nostro risotto.

Tritate finemente la cipolla e mettetela a rosolare in un tegame con 2 cucchiai di olio, unite il riso, mescolate per 5 minuti (stando attenti a non farlo attaccare sul fondo del tegame) dopodiché versate il vino e continuate a mescolare finché non è del tutto evaporato. Aggiungete un rametto di rosmarino ben legato per far si che non perda gli aghetti e proseguite la cottura allungando con la passata di zucca, aggiungendola al riso man mano che si asciuga (come fate normalmente con il brodo). Aggiustate di sale se è necessario. A fine cottura eliminate il rametto di rosmarino, spolverizzate con del pepe nero macinato sul momento, aggiungete il burro e il parmigiano, mescolate accuratamente e servite. 

martedì 9 dicembre 2014

Involtini di pollo con speck alle erbe

396 calorie a porzione
Preparazione 15 minuti Cottura 15 minuti


Sapete quelle sere in cui non avete voglia di nulla, ma soprattutto di quello che avete scongelato la mattina e siete obbligati a cucinare? Ecco, a me è successo con i petti di pollo, il pensiero di mangiarli nei "classici modi" proprio non mi andava giù, così ho sperimentato questa ricetta, che avevo letto tempo fa su una rivista. Ottima. Un modo sfizioso per gustare la carne bianca per eccellenza.

Ingredienti per 4 persone:
600 g di petto di pollo a fettina, 2 fette di pancarré spezzate, 70 g di speck, 20 g di burro leggero, salvia, timo, 1/2 bicchiere i vino bianco secco, 1 spicchio d'aglio, 40 ml di olio evo, 50 g di formaggio (tipo scamorza o galbanino), sale e pepe nero.

Per la Dukan e l'Atkins: eliminate il pancarré. 

Preparazione:
Battete le fettine di petto di pollo. Passate nel mixer le fette di pancarré con lo speck ed un po' di timo. Incorporate il burro fuso, salate e pepate. Sminuzzate la scamorza. Distribuite la farcia sulle fettine di pollo, e completate con pezzettini di formaggio. Arrotolate le fettine e chiudetele con uno stuzzicadenti.
In un tegame fate scaldare l'olio e rosolatevi lo spicchi d'aglio (sbucciato e tagliato a metà), gl'involtini di pollo, 3 foglie di salve ed un pizzico di timo, per 5 minuti. A questo punto aggiungete il vino e fate sfumare, salate e cuocete per 10 minuti. Eliminate lo spicchio d'aglio e servite immediatamente.

mercoledì 3 dicembre 2014

Lasagne integrali vegetariane


E' da un po' che ho abbandonato la farina 00, dopo aver saputo che può essere dannosa per la salute (c'è anche chi sostiene che sia cancerogena, se volete saperne di più cliccate qui.)  e, quindi, uso unicamente farina integrale biologica o farine alternative come quella di farro. Cosa cambia nei sapori? Secondo me in parecchie ricette il gusto addirittura migliora, come nel caso di queste lasagne integrali, davvero ottime! 
I miei ospiti hanno fatto il bis... la prova che aspetto sempre per avere la certezza che non mentano sull'apprezzamento di una mia ricetta. :-) Io le lasagne le ho fatte in casa, ma se volete velocizzare acquistatele già pronte (ma integrali!). 
Non ho fatto il mio solito calcolo delle calorie perché non è una ricetta light, ma assolutamente sana. Perfetta anche per i cenoni natalizi. 

Ingredienti per 6 persone:
500 g di farina integrale, 4 uova grandi, 2 zucchine, 1 peperone rosso, 1 melanzana, 15 pomodorini ciliegini, 1 cipollotto rosso di tropea (oppure 1 scalogno), 1 carota, 1 costa di sedano, 600 ml di latte, 2 cucchiai di maizena, 1 noce di burro, 100 ml di panna light, 100 g di scamorza (o galbanino), 40 ml di olio, 100 g di parmigiano grattugiato. 

Preparazione:
Per fare le lasagne: Mettete la farina integrale a fontana su una spianatoia, formate al centro un incavo e rompetevi le uova.
Cominciate, partendo dall'interno e amalgamate le uova con la farina, potete aiutarvi con una forchetta, prendendo poco alla volta la farina dai bordi. A questo punto cominciate a lavorare l'impasto con le mani incorporando man mano tutta la farina (se necessario aggiungete 2/3 cucchiai di acqua).
Continuate a lavorare l'impasto fino a che risulti consistente, liscio ed elastico, sbattendolo ogni tanto sulla spianatoia per renderlo più elastico.
Formate con l'impasto una palla che avvolgerete dentro la pellicola trasparente, ponetela in frigo a riposare per mezz'ora.
Togliete l'impasto delle lasagne dal frigo e dividetelo in 4 parti uguali che passerete nella farina. A questo punto se avete la macchinetta per fare la pasta in casa basterà che la passiate nei rulli finché non raggiunge lo spessore desiderato, altrimenti la dovete tirare a mano con il mattarello. Tagliatela nel classico formato rettangolare delle lasagne.

Preparate il ripieno: Lavate e spuntate tutte le verdure. Tagliate a tocchetti piccoli le melanzane, a pezzettini il peperone (ovviamente dopo avergli tolto i semi e i filamenti bianchi interni), a metà i pomodorini, a rondelle sottili le zucchine, la carota e il sedano. Sminuzzate finemente il cipollotto. In un'ampia padella fate scaldare l'olio e mettete a soffriggere il cipollotto, il sedano e la carota per qualche istante, dopodiché aggiungete tutte le verdure tranne i pomodorini, fate cuocere a fuoco medio unendo 1 mestolo di brodo vegetale. Una volta che le verdure saranno cotte ma ancora al dente unite anche i pomodorini e lasciate cuocere per altri 5 minuti, amalgamando bene gl'ingredienti tra loro.

Mentre cuociono le verdure preparate la besciamella seguendo la ricetta che trovate qui: http://www.buonissimolight.it/2012/10/besciamella-dukan.html, io in questo caso ho aggiunto una noce di burro ed ho usato un latte parzialmente scremato anziché quello magro.
In una ciotola unite alla besciamella la panna light, 2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato e mescolate bene.

Spalmate sul fondo di una teglia un po' di questo composto dopodiché adagiatevi sopra le lasagne, coprite con uno strato di verdure, della scamorza tagliata finemente, qualche cucchiaio di parmigiano e il composto di besciamella, continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti, concludendo con la besciamella e del parmigiano grattugiato. Fate cuocere in forno già caldo a 200° per 20 minuti (coprendole con la stagnola), togliete la stagnola e proseguite la cottura per altri 10 minuti, se necessario, per ottenere una migliore doratura superficiale, accendere il grill e cuocere per altri 5 minuti.

lunedì 1 dicembre 2014

Muffin integrali senza uova né burro

200 calorie a muffin
Preparazione 30 minuti Cottura 20 minuti


Qualche giorno fa mia figlia si è presa il "classico" virus intestinale stagionale ed il primo giorno in cui stava bene (e aveva un gran fame) non ne voleva sapere di fette biscottate, in effetti poverina erano tre giorni che mangiava solo quelle. Così mi è venuta l'idea di provare a prepararle una colazione sana ma golosa, ed ho sperimentato questi muffin dagli ingredienti genuini e semplici (ho eliminato anche il lievito, che è comunque una sostanza chimica, sostituendolo con il bicarbonato). Il risultato? Alla fine sono spariti tutti in una colazione perché se li sono spazzolati anche mio marito e mio figlio.

Ingredienti per 12 muffin:
250 ml di yogurt bianco magro, 200 g di farina integrale, 100 grammi di maizena, 1 cucchiaino di bicarbonato, 60 g di miele, 100 g di zucchero di canna, 2 cucchiai di olio evo, 50 ml di latte scremato, la scorza grattugiata di un'arancia non trattata, 120 g di gocce di cioccolato, 1 pizzico di sale.

Preparazione:
In una ciotola mettete lo zucchero, il miele e lo yogurt e mescolate bene dopodiché
la scorza dell'arancia e continuate a mescolare.
Unite la farina setacciata ed il bicarbonato e impastate con una frusta a mano (o elettrica), allungando con il latte, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Versate anche le gocce di cioccolato e mescolate ancora. Aiutandovi con un cucchiaio mettete un po' di impasto negli appositi pirottini.

Infornate a 180°C per circa 20/25 minuti. Togliete i muffin dal forno e prima di servirli spolverizzateli con dello zucchero a velo.

martedì 11 novembre 2014

Sformatino di melanzane e ricotta

410 calorie a porzione
preparazione 20 minuti Cottura 45 minuti


Io le melanzane le amo sempre e comunque, e, grazie anche alle mie origini siciliane le cucino in tanti modi diversi, ma stavolta la ricetta è tutta pugliese, dello chef Roberto Maurizio. Io a dire il vero ho apportato qualche personalizzazione, come sostituire la ricotta vaccina con una mista (metà di pecora) e la farina con la maizena. Buonissimi...e sempre: EVVIVA le melanzane. ;-)

Ingredienti per 6 persone:
4 melanzane scure e ovali, 800 g di ricotta mista (vaccina e pecora), 100 g di parmigiano reggiano grattugiato, 2 uova, 3 cucchiai di maizena, 40 ml di olio evo, noce moscata, 2 spicchi d'aglio, 1 peperoncino, 2 rametti di menta (se non la trovate sostituitela con basilico e prezzemolo), 3 cucchiai di pangrattato, sale e pepe.

Per la Dukan e la Atkins: usate solo ricotta magra, diminuite la dose del parmigiano, sostituite il pangrattato con crusca d'avena.

Preparazione:
Lavate e spuntate le melanzane, dopodiché togliete la buccia e tagliatele a tocchetti piccoli e regolari. In un'ampia casseruola antiaderente fate scaldare 3 cucchiai di olio, unite gli spicchi d'aglio interi ma schiacciati, il peperoncino, la menta sminuzzata (o il basilico e prezzemolo) e le melanzane, salate, mescolate e fate cuocere a fuoco basso per circa 15 minuti. Appena cotte togliete le melanzane dal fuoco, eliminate l'aglio e il peperoncino e con un frullatore ad immersione riducete in un purè omogeneo che dovete lasciare a raffreddare.
Mescolate in un'ampia ciotola, la ricotta con le uova, 80 g di parmigiano, un pizzico di sale, di pepe e di noce moscata. Lavorate bene il tutto con una frusta, finché non giungerà ad avere una consistenza omogenea e molto gonfia. A questo punto unite anche la maizena e la purea di melanzane fredda, mescolate ancora con cura.
Distribuite il composto in 6 stampini monoporzione, unti con un po' d'olio e ricoperti sul fondo e sulle pareti di pangrattato, cospargete la superficie del rimanente parmigiano e cuocete in forno già caldo a 180° per 30 minuti, finché non risulteranno dorati in superficie. Fate raffreddare qualche minuto dopodiché estraeteli dagli stampini. Servite gli sformatini tiepidi o freddi, e, se vi piace, con una dadolata di pomodorini pachino conditi con un filo d'olio, capperi e menta o basilico.

lunedì 10 novembre 2014

Vellutata di sedano, porri e patate

182 calorie a porzione
Preparazione 15 minuti Cottura 30 minuti


Bloccata in casa con i miei bimbi per influenza (cominciamo con i primi mali di stagione), guardando fuori dalla finestra si vede solo grigio e pioggia, cosa c'è di meglio per coccolarsi di una calda, profumata e confortante vellutata? Non potendo uscire per fare la spesa mi sono accontentata di quello che c'era in frigo, ma il risultato è stato tutt'altro che deludente. Un gustoso, sano e completo piatto unico.

Ingredienti per 4 persone:
400 g di porri, 2 scalogni, 2 coste di sedano, 300 g di patate, 30 ml di olio evo, 1 litro di brodo vegetale, 2 foglie di alloro, 1/2 cucchiaino di timo, un ciuffo di prezzemolo, 50 ml di panna light.

Preparazione:
Sbucciate gli scalogni e tagliateli finemente. Lavate i porri e il cuore di sedano e tagliateli a rondelle. Pelate e tagliate a cubetti le patate. In una pentola mettete a scaldare l'olio dopodiché unite le verdure (tranne le patate) e fatele rosolare per qualche minuto mescolando di continuo, dopodiché aggiungete le patate, le spesie, coprite con il bordo vegetale e lasciate cuocere per circa 20 minuti. Eliminate le foglie d'alloro, frullate il tutto e aggiungete la panna, aggiustate di sale se necessario e fate cuocere per qualche altro minuto. Servite spolverizzando con pepe nero macinato sul momento e, se volete, aggiungendo crostini o schiacciatine (come nel mio caso).

venerdì 7 novembre 2014

Torta light di frittatine alle verdure

245 calorie a porzione
Preparazione 25 minuti Cottura 30 minuti


Un giorno, mentre girovagavo su facebook, ho trovato un video in turco (credo) su questa torta di frittatine, l'ho guardato con attenzione, ho cercato di capire gli ingredienti e ho pensato: <<poi lo realizzo in versione più leggera>>. E' passato un po' di tempo, il video non so dove sia sparito, ma io con i ricordi e un pizzico di fantasia ho realizzato questa versione. Vi dirò solo il commento di mio marito: <<Piatto di alto livello>> :-). Spero piaccia anche a voi (mio marito è di parte, si sa).
Ho descritto la preparazione passo per passo, fidatevi, è più semplice di quanto possa sembrare.

Ingredienti per 6 persone:
6 uova, 1 peperone rosso (sui 300/350 grammi), 1 zucchina abbastanza grande (o due piccole), 1 scalogno, 1 cipolla rossa, 200 g di philadelphia light, 2 cucchiai abbondanti di yogurt greco Total 0%, 3 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato, 1 cucchiaio di pecorino romano grattugiato (se non lo trovate sostituitelo con il parmigiano reggiano), sale, pepe, 4 cucchiai di olio evo, prezzemolo.

Per la versione Dukan: diminuite (o eliminate) la dose del parmigiano 

Preparazione:
Lavate, spuntate e tagliate a cubetti molto piccoli le zucchine (1/1,5 cm), lavate ed eliminate picciolo verde, semi e filamenti interni dei peperoni, dopodiché tagliateli a listarelle, riducendoli alla lunghezza di 2 cm massimo. Sminuzzate finemente la cipolla e lo scalogno. In una padella mettete due cucchiai di olio e, non appena sarà caldo fate appassire per qualche minuto lo scalogno, dopodiché aggiungetevi le zucchine, e un pizzico di sale, coprite e lasciate cuocere, girando di tanto in tanto, per circa 10 minuti (controllate voi stessi la cottura). In un'altra ampia padella a bordi alti fate scaldare il rimanente olio e mettete a soffriggere la cipolla, una volta dorata aggiungete i peperoni, un filo d'acqua e un pizzico di sale e continuate la cottura finché i peperoni non saranno ben cotti (circa 20 minuti), se dovesse asciugarsi troppo aggiungete un altro poco di acqua.
Preparate due capienti ciotole, e suddividete in ognuna le uova (3 e 3), aggiungete un po' di sale e del pepe nero, sbattete un po', a questo punto unite in una ciotola il composto di zucchine e nell'altra quello con i peperoni. Sbattete energicamente fino ad ottenere un composto bene amalgamato.
Fate scaldare una padella antiaderente del diametro di circa 22 cm e una volta raggiunta il giusto calore mettete qualche cucchiaio (meglio se adoperate quelli grandi da insalata) di composto d'uovo (ovviamente non mischiando i due tipi), dovete spalmarlo nella padella come quando si fanno le crepes e aspettare che la frittatina si stacchi dai bordi per girarla, aiutandovi con una paletta, state molto attenti a non romperle (io utilizzo per praticità la padella antiaderente doppia, quella che si capovolge e ti gira la frittata), comunque alla fine dovrete ottenere delle frittatine alte circa 1 cm. Se non avete la padella per la cottura senza grassi potete optare per cuocere le frittatine in forno, foderate la teglia del forno con carta forno bagnata e ben strizzata, versatevi il composto di uova (a cui avrete aggiunto 5 cucchiai di latte) e cuocete in forno già caldo a 180° per circa 10 minuti, poi tagliate a metà i due rettangoli di frittate e realizzate una torretta quadrata (tipo mattonella di frittatine).
Fate raffreddare per qualche minuto le frittatine. 
In un'ampia ciotola mettete il philadelphia, lo yogurt, i formaggi grattugiati, il prezzemolo sminuzzato finemente, sale, pepe e sbattete energicamente con una forchetta, finché non risulti un composto liscio ed omogeneo. 

A questo punto componete la torta di frittatine. In un piatto da portata mettete la prima frittatina di zucchine, sopra spalmatevi il composto di formaggi, continuate con la frittatina di peperoni e nuovamente il formaggio, e così via. Decorate con foglioline di prezzemolo. 
E' buonissima anche fredda. 

Volete provare un'altra torta di frittate? Eccovi un'altra prelibatezza. :-) 

Per la ricetta cliccate qui.


giovedì 6 novembre 2014

Frittata light ai fiori di zucca, al forno

240 calorie a porzione
Preparazione 15 minuti Cottura 40 minuti


Ho comprato i fiori di zucca per cucinarli al forno in pastella, un disastro! Non so dove ho sbagliato ma erano davvero deludenti. Così il giorno dopo il "pappone" di fiori di zucca "impastellati" sono tornata dal mio fruttivendolo e ne ho comprati altri 12, il desiderio andava soddisfatto. Stavolta però ho deciso di andare sul classico, una frittata. In questo caso ho aggiunto la patata per renderlo un pasto più completo (per i miei bimbi) e la zucchina perché ce l'avevo in frigo da consumare. Ovviamente potete omettere entrambi gli ingredienti (se seguite la Atkins o la Dukan dovete omettere comunque la patata) e realizzarla solo con i fiori di zucca.

Ingredienti per 4 persone:
6 uova, 12 fiori di zucca, 3 cucchiai di grana grattugiato, 1 cucchiaio di pecorino, 2 cucchiai abbondanti di yogurt greco Total 0%, 100 g di mozzarella light, spezie (maggiorana, basilico e prezzemolo), 1 zucchina, 1 patata piccola, sale e pepe.

Preparazione:
Lavate, pelate e tagliate a pezzettini la zucchina e la patata, infine cuoceteli al vapore (circa 5 minuti la zucchina e 10/15 la patata), vi allego alla fine del post una scheda che ho trovato sul Web e che vi aiuterà con i tempi di cottura delle verdure (al vapore, microonde o classica bollitura), se volete la versione tradotta cliccate qui.

Sgusciate le uova in una ciotola e sbattetele con il sale e il pepe, dopodiché unite il grana, il pecorino, lo yogurt greco, la mozzarella tagliata a cubetti piccolissimi, la zucchina, le spezie sminuzzate e i fiori di zucca, privati del gambo e del pistillo, tagliati a pezzi piuttosto piccoli. Lavorate il composto finché non risulti liscio ed omogeneo, dopodiché
versatelo in uno stampo rotondo foderato con carta forno bagnata e ben strizzata. Ponete in forno già caldo a 200° per circa 25 minuti, se la superficie dovesse dorarsi al punto giusto ma la frittata risultasse ancora troppo “liquida”, copritela con dell'alluminio e lasciate che cuocia fino a quando, facendo la prova stuzzicadenti, non risulti ben cotta. Servite la frittata calda o fredda.


lunedì 3 novembre 2014

Gratin di patate alla dauphinois light

225 calorie a porzione
Preparazione 20 minuti Cottura 50 minuti

Questa ricetta è un piatto francese originario dell'antica provincia del Delfinato. Spulciando di qua e di la ho scoperto che la ricetta originale non prevede l'uso del formaggio che, invece, in quasi tutte le varianti dei vari siti di cucina, comprendono. In realtà se emmental o gruyère grattugiato, si cambierà ricetta, realizzando delle ottime patate gratin savoyard. Ma bando alle ciance, avevo una gran voglia di patate ma non volevo qualcosa di lungo e complicato da realizzare, così ho cominciato a pelarle con il mio mitico attrezzo e le ho poi tagliate a fettine sottili, latte magro, poca panna (e light), niente burro ed ecco una versione leggera della famosa e antica ricetta (non me ne vogliano i cugini francesi).

Ingredienti per 6 persone:
1 kg di patate di ottima qualità e pasta compatta (non a pasta gialla), 500 ml di latte magro, 250 ml di panna light, 1 testa d'aglio,  noce moscata, sale e pepe.

Preparazione:
Lavate, pelate e tagliate a fette sottili (circa 1,5 mm) le patate. In una capiente pentola mettete la panna, il latte, la noce moscata, la testa d'aglio, il sale e il pepe, accendete il fuoco al minimo e aggiungete le patate, lasciate cuocere a fiamma bassa per 10 minuti.
A questo punto spostate le patate, prelevandole con un mestolo forato, in una teglia foderata con carta forno (bagnata e ben strizzata), eliminate l'aglio dalla pentola e lasciate cuocere, alzando un po' la fiamma, il latte con la panna per altri 5 minuti.
Versate il composto sopra le patate e ponete in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti, le patate devono risultare tenere. Fate riposare qualche minuto prima di servire.

giovedì 16 ottobre 2014

Asparagi con salsa olandese light

255 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 15 min. Più tempo di riposo


La salsa olandese, come la maionese, è una deliziosa salsa che si presta a vari abbinamenti (con gli asparagi o il pesce lesso è perfetta), ma purtroppo ha il difetto di essere molto grassa. Io ho provato a renderla più leggera, sostituendo metà del burro con 1 vasetto di yogurt e scegliendo un burro leggero. Provatela, ottima comunque, ma più light.

Ingredienti per 4 persone:
600 g di asparagi, 3 tuorli d'uovo freschissimi, 100 g di burro light, 1 vasetto di yogurt bianco magro, 1 spruzzata di succo di limone, 1 cucchiaio scarso di aceto di vino bianco, 2 cucchiai di acqua, 2 cucchiai di vino bianco secco, sale e pepe (meglio bianco). 

Per la versione Dukan, sostituite il burro con un altro vasetto di yogurt. 

Preparazione:
Sbattete con una frusta elettrica i tuorli d'uovo. In una casseruola fate fondere il burro, dopodiché unite tutti gli ingredienti, tranne il succo di limone, (il burro per ultimo) in una pentola adatta alla cottura a bagnomaria. Lasciate cuocere per circa 10/15 minuti, continuando a sbattere il composto, finché non risulterà una consistenza come quella della maionese. Togliete dal fuoco, date una spruzzatina di succo di limone, aggiungete il pepe ed il sale, mescolate con cura e lasciatela raffreddare in frigorifero prima di servirla.

Nel frattempo preparate gli asparagi. Lavateli ed eliminate le parti bianche dei gambi dopodiché pelate il gambo con un pelapatate a partire da 3-4 cm sotto le punte (per eliminare la parte più "legnosa"). 
Cuocete gli asparagi al vapore per circa 15 minuti (se non disponete della vaporiera raccoglieteli in un mazzetto legato con dello spago da cucina e bolliteli in acqua salata per 10/15 minuti, finchè saranno cotti ma ancora compatti). Scolateli e serviteli immediatamente con la salsa olandese. 

mercoledì 8 ottobre 2014

Peperoni ripieni vegetariani (con melanzane)

255 calorie a porzione
Preparazione 25 min. Cottura 1 ora


Sono una persona che se potesse scegliere, vivrebbe perennemente con le scarpe da ginnastica ai piedi. Una di quelle donne che adora vedere le sue amiche splendidamente truccate ma che poi non sa neanche come mettere un rossetto. Semplicemente semplice. 
Non amo i giri di parola, i palloni gonfiati, i post esagerati, i piatti troppo sofisticati. Proprio per questo motivo vi dirò, in tutta onestà, com'è nata questa ricetta. Avevo dei peperoni in frigo che mi aveva regalato mia zia e delle melanzane per fare le mie adorate polpette, ma i peperoni gridavano "aiuto", stavano per lasciarmi quasi pronti alla pattumiera, allora ho unito le forze, peperoni ripieni dell'impasto per le polpette di melanzane. Buonissimi. Provateli, ma non dovete necessariamente attendere che i peperoni stiano in frigo per giorni e giorni :-)

Ingredienti per 4 persone:
8 peperoni (il tipo basso e tondo), 500 g di melanzane, 40 g di pecorino grattugiato, 40 g di parmigiano reggiano grattugiato, 1 uovo, 1 ciuffo di basilico, 1 ciuffo di prezzemolo, crusca d'avena (o pangrattato) circa 3 cucchiai, 1/2 spicchio d'aglio, 40 ml di olio evo, sale, pepe

Per la versione Dukan: Sostituite i formaggi con 1 mozzarella light.
Procedete con la cottura in forno.

Preparazione:
Lavate i peperoni, tagliate via la sommità come per formare delle scatole con il coperchio e toglietegli i semi interni. Metteteli nella vaporiera per circa 10 minuti o nel microonde alla massima potenza per 6 minuti, oppure a sbollentare in pentola per 10 minuti.

Spuntate le melanzane e tagliatele a fette spesse. Spostatele in uno scolapasta ricoprendole di sale grosso e lasciate che perdano la loro acqua per almeno un'ora. Sciacquatele dal sale e mettetele a cuocere a vapore per circa 30 minuti, oppure, se non disponete della vaporiera, in una pentola con acqua bollente per circa 20 minuti. Una volta cotte mettetele a scolare e una volta fredde strizzatele anche con le mani, devono perdere tutta l'acqua in eccesso.
Spostate le melanzane in una capiente ciotola e aggiungetevi l'uovo, i formaggi grattugiati, il prezzemolo, il basilico e l'aglio tritati, poca crusca d'avena (o pangrattato), sale e pepe. Alla fine deve risultare un composto morbido e non troppo asciutto.
Riempite con questo composto i peperoni, completate con un filo d'olio e poneteli in forno già caldo per 20 minuti circa a 200°.


Parmigiana in bianco (alla napoletana) light

330 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 1 ora


Chi ama le melanzane come me le sperimenta tutte. Così ho pensato di realizzare i vari tipi di parmigiane (ad esempio la calabrese, la pugliese, l'emiliana, la siciliana e, appunto, la napoletana) ma in versione light (cioè con le melanzane grigliate anziché fritte). Il risultato è stato eccezionale anche per questa, anzi, a dire il vero, per mio gusto personale, soprattutto per questa. 
Provatela, è semplicissima da realizzare, l'unica cosa per cui dovete perdere qualche minuto in più è grigliare le melanzane, non cadete in tentazione di comprare quelle già pronte surgelate, il gusto ne risentirebbe.

Ingredienti per 6 persone:
1 Kg di melanzane, 100 g di parmigiano reggiano grattugiato, 250 g di provola (se volete restare più leggeri optate per la mozzarella light), 3 uova, basilico fresco 1 mazzo, 50 ml di olio evo, sale e pepe. 

Preparazione:
Spuntate le melanzane e tagliatele a fette sottili. Spostatele in uno scolapasta ricoprendole di sale grosso e lasciate che perdano la loro acqua per circa un'ora. Nel frattempo sbattete le uova con un po' di sale, pepe nero e 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato e tagliate la scamorza a dadini. 
Lavate le melanzane e arrostitele in una griglia antiaderente aggiustando di sale. Mettete sul fondo di una pirofila, rivestita da carta forno leggermente oliata uno strato di melanzane, continuate con la scamorza a dadini, il parmigiano e qualche foglia di basilico, irrorate con un po' d'olio. Continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti, avendo cura di terminare con una spolverizzata di parmigiano. Versate sopra la parmigiana il composto di uova ben emulsionato e ponete in forno caldo a 180° per 30 minuti. 
Servite tiepido o a temperatura ambiente.

lunedì 29 settembre 2014

Cestini di parmigiano con champignon e rucola

210 calorie a porzione
Preparazione 20 minuti. Cottura 20 min.


Un antipasto o un secondo leggero di grande effetto e semplicissimo da realizzare. Stavo per preparare la mia "solita" insalata con champignon crudi, rucola e scaglie di parmigiano, quando ho avuto l'ispirazione :-). Davvero un piatto gustoso e, se avete osèpiti, farete un figurone.

Ingredienti per 4 persone:

250 g di funghi champignon freschi, 2 mazzetti di rucola, 1 spicchio d'aglio, 150 g di parmigiano grattugiato, sale, pepe, 20 ml di olio evo, glassa di aceto balsamico per la decorazione (facoltativa).

Preparazione:
Pulite e lavate delicatamente i funghi dopodiché tagliateli a fette sottili il più possibile regolari.
Eliminate i gambi dalla rucola, lavatela e asciugatela tamponando con un panno da cucina. Spezzettate grossolanamente le foglie. In un'ampia padella antiaderente fate scaldare l'olio, unitevi lo spicchio d'aglio, i funghi e fate rosolare per 5 minuti, dopodiché aggiungete la rucola, salate, e lasciate cuocere a fuoco basso per 10/15 minuti, mescolando di tanto in tanto, vi accorgerete voi quando i fugnhi e la rucola avranno raggiunto la cottura desiderata. Spegnete il fuoco, togliete lo spicchio d'aglio e tenete in caldo.
Preparate i cestini di parmigiano. Fate scaldare un padellino andiaderente. Quando è molto caldo, cospargere il fondo di uno strato uniforme di parmigiano reggiano grattugiato. Quando vedete che assume un colore dorato staccate delicatamente il bordo con una spatola, quindi togliete il padellino dal fuoco, aspettate qualche secondo e “tiratelo” fuori con delicatezza, aiutandovi con due forchette. Ribaltate il composto su una ciotola rovesciata, io ho usato una tazza, ma potete usare anche un bicchiere largo. Comunque trovate vari video su youtube dove questo procedimento viene spiegato molto bene, è molto più semplice di quello che si pensi, fidatevi. Versate un po' di composto funghi e rucola dentro ogni cestino, spolverizzate con un pizzico di pepe nero, decorate (se vi piace) con la glassa di aceto balsamico. Servite immediatamente.

Tomini con speck e pesca

280 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 5 min.


Questa ricetta l'ho realizzata in Agosto, la pubblico in extremis, visto che ancora di pesche in giro se ne vedono parecchie, ma affrettatevi a provarla, prima che l'inverno spazzi via tutta la frutta estiva.

Ingredienti per 4 persone:
4 tomini freschi da 60 g l'uno, 9 fettine di speck (tagliate sottili) circa 120 g, 1 grossa pesca a pasta bianca, 2 scorzette d'arancia, paprica dolce, 4 cucchiaini di olio evo.

Preparazione:
Dividete a metà i tomini, nel senso della lunghezza e cospargete l'interno con un po' di paprica e le scorzette d'arancia finemente tritate, aggiungete poi due fettine di speck ripiegate e la pesca sbucciata e tagliata a fette. Ricomponete i tomini.
Cuocete i tomini su una piastra ben calda, due minuti circa per lato, spostateli nei singoli piatti, aggiungete in superficie un cucchiaino d'olio a crudo, lo speck avanzato tagliato a listarelle (io l'ho dimenticato nella foto) e un pizzico di paprika (secondo i gusti). Servite immediatamente.

mercoledì 17 settembre 2014

Indivia belga al prosciutto e formaggi

190 calorie a porzione
Preparazione 10 min Cottura 25 min.


Adoro l'indivia gratinata alla francese, ma non volendo usare farina, panna e burro ho provato una variante, con ciò che avevo in frigo. E' venuta un'indivia gratinata gustosissima, con certosa light (io uso quella Galbani) e gorgonzola dolce (ma se non amate questo formaggio o seguite la Dukan, non inseritelo nella ricetta).

Ingredienti per 4 persone:
4 cespi d'indivia (circa 500 g), 150 g di certosa light, 50 g di gorgonzola dolce, 4 fette di prosciutto cotto magro (circa 100 g), 4 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato, sale, pepe.

Preparazione:
Lavate le indivie ed eliminate le foglie esterne più rovinate. Cuocetele a vapore per 15 minuti (oppure in un pentolino a fuoco moderato), comunque fin quando infilzandole risultano tenere. In una ciotola lavorate la certosa con il gorgonzola, un pizzico di sale e pepe.

Spalmate ogni fetta di prosciutto con la crema ai formaggi, ponetevi sopra il cespo d'indivia e richiudete avvolgendo bene. Spolverizzate con il parmigiano e ponete in forno caldo a 220 gradi per 10 minuti (il tempo della gratinatura).

Cheesecake salato con pomodorini

250 calorie a porzione
Preparazione 45 min. Riposo 4 ore e mezza


Questo piatto l'ho realizzato in una calda giornata d'agosto ma è rimasto li, tra le pagine della rivista da cui ho preso ispirazione e con la foto nello smartphone, in attesa di essere raccontato sul Blog, come tante altre ricette che ho realizzato in estate ma che ancora devo pubblicare.
Un cheesecake salato, un piatto fresco dal gusto delicato, che conquisterà anche gli ospiti per la sua "bellezza".

Ingredienti per 6 persone:
250 g di ricotta, 200 g di philadelphia light, 500 g di pomodorini (meglio se San Marzano), 3 cucchiai di latte parzialmente scremato, 5 g di agar agar, 3 pacchetti di cracker, 60 g di burro light, origano, sale e pepe, 1 cucchiaino di basilico tritato, 1 cucchiaino di timo tritato.

Preparazione:
Mettete i formaggi in una ciotola, aggiungete un pizzico di sale, pepe, le spezie tritate e lavorateli con un cucchiaio di legno. In una casseruola fate sbollentare 2 minuti metà dei pomodori, sbucciateli, frullateli e unitene due terzi ai formaggi. Fate sciogliere 3 g di agar agar nel latte tiepido, dopodiché uniteli al composto di formaggi e pomodori, amalgamate bene il tutto.

Sbriciolate i cracker e unitevi il burro precedentemente sciolto, mescolate con cura. Foderate uno stampo rotondo con carta forno, ponetevi sopra i cracker lavorati e compattate con il dorso di un cucchiaio. Versate sopra la crema di formaggi e ponete in frigo per almeno 30 minuti (oppure 15 in freezer). Nel frattempo fate sciogliere il rimanente agar agar in 250 ml di acqua, portate a leggero bollore quindi trasferite in una ciotola ed aggiungetevi i pomodori frullati rimasti. Aggiustate di sale, amalgamate e lasciate intiepidire. 
Togliete il composto dal frigo, versatevi sopra la gelatina di pomodori e riponete in frigo per 4 ore. Prima di portare in tavola guarnite con i pomodorini rimasti affettati e dell'origano. 

martedì 9 settembre 2014

Risotto salmone, zucchine e philadelphia light

435 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 15 min.


Avevo una voglia matta di risotto, e mi trovavo in casa del salmone affumicato (che avevo comprato per fare dei rotolini, mai realizzati) e delle zucchine che arrivavano direttamente dalla campagna di una mia amica, detto fatto, ne è venuto fuori un risotto dal gusto delicato e particolare. Perfetto come piatto unico bilanciato e completo.
Il riso si sa, fa molto bene (soprattutto quello integrale, che in questo caso non ho trovato ed ho dovuto usare un classico carnaroli), ma nel realizzare i risotti si cade spesso nella tentazione di abbondare con il burro, che, invece, io ho eliminato del tutto, sostituendolo con del philadelphia light.
Il risultato? Provatelo e mi direte voi stessi.

Ingredienti per 4 persone:
Riso carnaroli 300 g, 2 zucchine, 100 g di salmone affumicato, 1 scalogno, 100 ml di vino bianco fermo, brodo vegetale q.b., 100 g di philadelphia light, 4 cucchiai di olio evo, 1 ciuffo di finocchietto selvatico o prezzemolo, sale e pepe.

Preparazione:
Lavate, spuntate e tagliate a pezzettini piccoli le zucchine. In un pentolino fate bollire il brodo vegetale. Sminuzzate finemente lo scalogno. In tegame fate scaldare l'olio e lasciate appassire a fuoco dolce lo scalogno, aggiungete le zucchine e lasciate cuocere altri 5 minuti, dopodiché unite anche il riso e fatelo tostare qualche istante, dopodiché bagnatelo con il vino, mescolate bene, lasciate evaporare qualche istante. Proseguite la cottura aggiungendo man mano il brodo bollente, e mescolando di continuo. A fine cottura (ma con il riso ancora al dente) aggiungete il salmone sminuzzato, il philadelphia e il finocchietto (o il prezzemolo) tritato finemente e lasciate cuocere qualche altro istante (ma non fate scuocere il riso) mescolando di continuo. Servite spolverizzando con del pepe nero macinato sul momento.

mercoledì 27 agosto 2014

Piadina con gamberoni (o mazzancolle) al curry

545 calorie a porzione (200 calorie senza piadina)
Preparazione 25 min. Cottura 20 min.


Una piadina dal gusto inaspettato, quasi esotico, perfetta per un pranzo informale, ma raffinato ed originale. Se volete realizzare un secondo light, eliminate le piadine ed aumentate di uno o due gamberi a persona il piatto.

Ingredienti per 4 persone:
4 piadine, 100 g di philadelphia light, 100 di yogurt bianco magro denso, 12 gamberoni o (mazzancolle) circa 500 g, 1 scalogno, 1 cucchiaino di curry in polvere, 2 cucchiai di olio evo, sale e pepe.

Versione Dukan e Atkins: Eliminate le piadine.

Preparazione:
Sgusciate e lavate i gamberi o le mazzancolle. Mondate e tritate finemente lo scalogno. In una padella antiaderente fate  appassire lo scalogno con l'olio, unitevi il curry ed amalgamate con un cucchiaio di legno, aggiungete lo yogurt e il philadelphia e continuate la cottura a fiamma dolce mescolando di continuo, fino ad ottenere una salsa poco densa (se necessario aggiungete un pizzico di latte). Ponete all'ultimo minuto i gamberi in padella e fate cuocere 2 minuti, regolate di sale e spolverate con del pepe nero macinato sul momento. In un'altra padella fate scaldare le piadine, dopodiché spostatele nei piatti riempiendole con i gamberi alla salsa al curry. Servite immediatamente.
N.B. Se desiderate un secondo poco calorico eliminate le piadine e servite i gamberoni (aumentandoli a 4 a persona) con un'insalatina verde di contorno.

Crostata al gelo d'anguria (cocomero)

445 calorie a porzione (8 fette)
Preparazione 40 min. Cottura 20 min. 


Quando guarderò le foto dell'estate per rievocare i momenti più belli, questa farà parte di quelle che ricordano un profumo, un sorriso, il calore della famiglia, l'odore del mare e la magia di un cielo stellato con in sottofondo il rumore delle onde che s'infrangono sugli scogli. Caspita che sono poetica!
A parte gli scherzi, questa crostata l'ho realizzata per il compleanno della mia mamma, Carmen come potete leggere, e l'ho gustata sia a pranzo che dopo cena sulla spiaggia. Una crostata che sa d'estate.

Ingredienti per 6/8 persone:
Un'anguria di medie/piccole dimensioni oppure 1/2 di una grande, 200 g di amido di mais (maizena), 16 biscotti tipo Digestive, 100 g di burro leggero, 1 cucchiaino di cannella, 80 gocce di dolcificante diete.tic (oppure 200 g di zucchero di canna), gocce di cioccolato.

Preparazione:
Tagliate a spicchi l'anguria, eliminate la buccia, tagliate le fette a pezzetti, eliminate i semi e frullateli fino ad ottenere una purea.. Frantumate i biscotti (avvolgeteli in un canovaccio e poi pestateli o con il batticarne o con una tazza). Trasferite i biscotti in un'ampia ciotola e unitevi il burro precedentemente fuso, amalgamate con cura il tutto.
Versate il composto dei biscotti sul fondo di una tortiera a cerniera, distribuendo bene e livellando con un cucchiaio, ponete in frigo per almeno 30 minuti (io per velocizzare l'ho tenuto 15 minuti in freezer.  Nel frattempo spostate la purea d'anguria in un tegame, aggiungete l'amido, la cannella e il dolcificante (o lo zucchero), mescolate con cura ed accendete il fuoco, portate a bollore continuando a mescolare con un cucchiaio di legno per evitare la formazione di grumi. Cuocete il composto finché non avrà la consistenza di un budino, dopodiché spegnete e, dopo averlo fatto freddare, versatelo sopra la crostata. Ponete in frigo per almeno 2 ore e servite la crostata decorando con gocce di cioccolata.

venerdì 1 agosto 2014

Farro con pesto, ciliegini, patate e fagiolini.

385 calorie a porzione
Preparazione 30 min. Cottura 20 min.


Quest'estate sta facendo un po' i capricci, a volte sembrano più giornate autunnali che di fine luglio. Ma lo spirito estivo si sente comunque, come la voglia di cucinare piatti freddi e leggeri. Mi era venuta voglia di farro e così  ho preparato per tutta la famiglia questa ricetta che diventa un perfetto piatto unico, proteico, ricco di vitamine, fibre, fosforo, potassio e magnesio, insomma un perfetto concentrato di bontà e salute. ;-)

Ingredienti per 4 persone:
200 g di farro integrale, 100 g di fagiolini (freschi o surgelati), 1 patata piccola, 300 g di pomodori ciliegini.
Per il pesto: 1 mazzo di basilico, 40 g di parmigiano grattugiato, 1 cucchiaio di pecorino grattugiato, 5 cucchiai di olio evo, 1 spicchio d'aglio, 15 g di pinoli (1 cucchiaio), 1 pizzico di sale grosso.

Preparazione:
Sciacquate sotto l'acqua corrente il farro, dopodiché mettetelo a bollire in abbondante acqua salata per il tempo indicato sulla confezione. Scolatelo e lasciatelo raffreddare.

Preparate il pesto: pulite delicatamente le foglie di basilico con un panno morbido da cucina. Ponete l'aglio sminuzzato nel mortaio e schiacciatelo, unite le foglie di basilico e il pizzico di sale grosso e continuate a pestare fino a quando dalle foglie di basilico non uscirà un liquido verde brillante, a questo punto aggiungete i pinoli e ricominciate a pestare per ridurre in crema. Unite i formaggi un po' alla volta, mescolando continuamente, ed infine l'olio di oliva evo versato a filo, mescolando sempre con il pestello. Se non disponete del mortaio usate un frullatore ad immersione, frullando le foglie poco alla volta, le lame non si devono surriscaldare altrimenti renderanno amaro il pesto. Altrimenti usate un pesto pronto (io prediligo quello Buitoni o Esselunga). 

Lavate e tagliate a metà i pomodorini. Spuntate i fagiolini e fateli bollire in acqua leggermente salata fin quando non risultino teneri ma non spappolati. Pelate e tagliate a piccoli tocchetti le patate e fatele bollire in acqua leggermente salata fin quando non risultino cotte ma ancora ben sode. 
Unite al farro raffreddato il pesto e mescolate con cura, aggiungete gli altri ingredienti, aggiustate di sale se necessario, spolverate con del pepe nero macinato sul momento, mescolate ancora e servite decorando con foglie di basilico. 

lunedì 21 luglio 2014

Involtini di zucchine e feta

180 calorie a porzione
Preparazione 20 minuti Cottura 3 minuti


Avete in programma un pranzo in spiaggia? Un pic nic sui prati? O semplicemente avete ospiti a cena e volete servire un pranzo leggero, non impegnativo e magari a buffet. Questi rotolini di zucchine fanno al caso vostro. Sfiziosi, profumati, saporiti e freschi e facilissimi da realizzare.

Ingredienti per 4 persone:
2 zucchine, 150 g di feta, 3 cucchiai di olio evo, 2 rametti di menta, 1 mazzetto di erba cipollina, sale e pepe.

Preparazione:
Lavate e pelate le zucchine. Tagliatele con una mandolina a fettine (di circa 2 cm di spessore) nel senso della lunghezza. Tuffate le striscioline in acqua bollente salata e fatele cuocere per circa 2/3 minuti, dopodiché estraetele con un mestolo forato, posatele su carta assorbente, stando attenti a non romperle. Nel frattempo in una ciotola sminuzzate la feta con una forchetta, aggiungete la menta e l'erba cipollina tritata, versate l'olio e una manciata di pepe nero, continuate a lavorare il tutto con la forchetta.

Spalmate su ogni fetta di zucchine uno strato sottile e uniforme di feta, arrotolatele e servite (magari infilzando ogni rotolino con uno stecchino di legno).

Peperonata con olive

165 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 20 min.


Se volete fare scorta di vitamina C e betacarotene consumate molti peperoni, soprattutto rossi.
Vi do un'idea per assaporarli al meglio, come antipasto o contorno, una peperonata con l'aggiunta di olive.

Ingredienti per 4 persone:
2/3 peperoni (di diversi colori), 1 cipolla, 300 g di pomodori perini ben maturi, 20 olive verdi snocciolate, 40 ml di olio evo, 2 cucchiai di aceto, sale.

Preparazione:
Lavate e mondate i peperoni, eliminate picciolo, apriteli a metà e togliete filamenti e semi interni.
Tagliateli a falde. Sbucciate le cipolle e tagliatele finemente. In un ampia padella fate scaldare l'olio e unitevi la cipolla, lasciatela appassire a fiamma bassa dopodiché aggiungete i peperoni e lasciateli insaporire qualche minuto. Nel frattempo immergete in acqua bollente i pomodori per 1/2 minuti, dopodiché raffreddateli sotto l'acqua corrente, spellateli, tagliateli a metà ed eliminate i semini interni, e riduceteli a filetti. Agfgiungete i pomodori ai peperoni, fate cuocere per 5 minuti mescolando di tanto in tanto. Aggiungete l'aceto e il sale e lasciate cuocere altri 10 minuti, dopodiché aggiungete anche le olive verdi tagliate in 4 (lasciatene qualcuna intera come decorazione) e qualche cucchiaio di acqua. Lasciate cuocere per altri 15 minuti circa mescolando di tanto in tanto, aggiustate di sale se necessario. Alla fine cottura i peperoni devono risultare cotti ma non spappolati. Servite tiepida o a temperatura ambiente.

mercoledì 16 luglio 2014

Sformato di fagiolini

250 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 40 min.


Quante volte vi capita di aprire il frigo e trovare qualche cibo da consumare, ma di cui proprio non avete voglia? A me è successo con i fagiolini.
Li avevo cotti il giorno prima, ma l'idea di rimangiarli in insalata proprio non mi andava. Sbirciando ancora nel frigo ho avvistato una mozzarella in scadenza e i pomodori ben maturi, così ho unito le forze e ne è venuto fuori un ottimo tortino.

Ingredienti per 4 persone:
500 g di fagiolini, 125 g di mozzarella light, 40 g di pangrattato, 40 g di parmigiano reggiano grattugiato, 1 punta di pasta d'acciughe (circa 1 cm del "filo" che esce dal tubetto), 3 pomodori maturi, 40 ml di olio evo, sale e pepe.

Per la Dukan e l'Atkins: Sostituite il pangrattato con la crusca d'avena diminuendone la dose.

Preparazione:
Pulite e lavate i fagiolini. Cuoceteli al vapore per circa 20 minuti aggiungendo un pizzico di sale, oppure, se non disponete della vaporiera, in acqua bollente leggermente salata. In un ampia padella antiaderente fate tostare qualche minuto il pangrattato con la punta di pasta d'acciughe, mescolate di continuo e spegnete quando è dorato. Scolate i fagiolini, tagliate a fettine la mozzarella. Sbollentate 2 minuti i pomodori, fateli raffreddare, dopodiché pelateli e tagliateli a fettine (eliminando i semi interni), salateli leggermente. In una pirofila ponete sul fondo un filo d'olio e sopra uno strato di pangrattato, i fagiolini, le fettine di mozzarella e di pomodoro, una spolverata di parmigiano, continuate così fino ad esaurimento ingredienti, concludendo con il pangrattato, una spolverata di pepe nero e irrorando con l'olio. Ponete in forno già caldo a 200° per circa 20 minuti.
Sfornate, fate riposare 5/10 minuti e servite.

mercoledì 9 luglio 2014

Pesce (dentice) al cartoccio a modo mio

300 calorie a porzione



Oggi la mia mamma ha portato a casa quest'ottimo dentice, lo volevo cucinare al forno, ma modificare un po' il "solito" cartoccio, così ho aggiunto vari aromi, il limone, le olive e i capperi... delizioso!

Ingredienti per 4 persone:
1 pesce da 1 chilo (o due da circa 250 g) (spigola o branzino, orata, dentice ecc.), 1 pugnetto di capperi sotto sale, 8 olive verdi, 1 ciuffo di basilico, qualche fogliolina di salvia, 2 rametti di rosmarino, 1 ciuffo di prezzemolo, 2 spicchi d'aglio, 2 fette di limone, 4 cucchiai di vino bianco secco, 4 cucchiai di olio evo, sale.

Per la Dukan: Quando spinate il pesce non impiattatelo con le olive ecc.

Preparazione:
Lavate il pesce, precedentemente eviscerato e squamato dal pescivendolo. Salatelo esternamente, dopodiché inserite nel ventre uno spicchio d'aglio, 1 rametto di rosmarino e un pizzico di sale. Ungete con due cucchiai di olio la base della carta stagnola e poggiatevi il pesce. Sminuzzate tutti gli odori ed uniteli ai capperi precedentemente sciacquati e alle olive snocciolate, mescolate bene il tutto e cospargete il pesce. Bagnate con il vino bianco e gli altri 2 ucchiai di olio, aggiungete su un fianco l'altro spicchio d'aglio ed infine ponetevi sopra le due fettine di limone. Chiudete bene il cartoccio e ponete in forno già caldo a 220° per 50 minuti (se i pesci sono più piccoli dovete considerare 25 minuti di cottura per 1 pesce di mezzo chilo), comunque per assicurarvi che sia cotto dovreste provare a strappare la pinna caudale, se oppone resistenza deve cuocere qualche altro minuto. Una volta cotto spinatelo immediatamente e servitelo con il trito con cui l'avete cotto e se volte aggiungete anche un po' d'olio con del pepe nero. Servite immediatamente.

domenica 6 luglio 2014

Caponata light

100 calorie a porzione
Preparazione 20 min. Cottura 30 min.


Ingredienti per 4 persone:
Un peperone (rosso o giallo), una grossa melanzana, passata di pomodoro (circa 300 g) oppure 4 pomodori da sugo maturi, una cipolla, capperi sotto sale (un pugnetto), 10 olive verdi snocciolate, 1 costa di sedano, basilico, 30 ml di olio, sale, 3/4 cucchiai di aceto, 8 gocce di dolcificante diete.tic.

Preparazione:
Sbucciate a sminuzzate la cipolla, lavate, spuntate e tagliate a tocchetti le restanti verdure. Fate scaldare in un'ampia padella l'olio e fatevi dorare la cipolla con il sedano dopodiché aggiungete tutte le verdure, le olive e la passata di pomodoro, infine i capperi sciacquati, lasciate insaporire qualche istante dopodiché aggiungete l’acqua fino a coprire le verdure. Lasciate cuocere a fuoco medio e senza coperchio per una ventina di minuti. Aggiungete l'aceto e le gocce di diete.tic, lasciate cuocere per altri 10 minuti circa. Le verdure devono risultare cotte, l'aceto e l'acqua evaporati. Aggiustate di sale, mescolate bene e, a cottura ultimata, cospargete la caponata con le foglie di basilico.
Lasciate raffreddare un po’ (o anche tanto, io la preferisco fredda) e servite come antipasto o contorno.

venerdì 4 luglio 2014

Involtini di melanzane grigliate alla feta

237 calorie a porzione
Preparazione 25 min. Cottura 2 min. 


Estiva, light, sana e gustosa, questa ricetta è perfetta sia come secondo leggero che come antipasto.

Ingredienti per 4 persone:
500 g di melanzane, 200 g di feta, un mazzetto di erba cipollina, 40 ml di olio extra vergine d'oliva, sale (sia grosso che fino).

Per la dieta Dukan: Usate la feta light e dimunite la dose dell'olio evo.

Preparazione: 
Lavate, spuntate le melanzane e tagliatele a fette sottili. Spostatele in uno scolapasta ricoprendole di sale grosso e lasciate che perdano la loro acqua per circa un'ora. Dopodiché sciacquatele sotto l'acqua corrente, asciugatele e oliatele leggermente . 

Fate ben riscaldare una piastra antiaderente e arrostitevi le melanzane, aggiungendo poco sale. Lavate e sminuzzate l'erba cipollina, tagliate a fettine la feta. 
Disponete su ogni fetta di melanzana arrostita una fettina di feta e un pizzico di erba cipollina, richiudete con uno stuzzicadenti e rimettete gli involtini sulla piastra 2 minuti. 
Irrorate con un filo d'olio e servite subito. 

giovedì 3 luglio 2014

Polpette di zucchine al forno con ricotta di pecora e menta

175 calorie a porzione
Preparazione 20 min. Cottura 25 minuti


Avevo tre zucchine in frigo e non sapevo davvero come cucinarle, o meglio, volevo fare un piatto gustoso e sano ma con un tocco estivo, sono andata in balcone (nel mio piccolo orto) e la menta rigogliosa e profumata ha richiamato la mia attenzione. Perfetto, ma cos'altro unire? Essendo in questi giorni in Sicilia cosa meglio della ricotta di pecora? Io comunque la trovo anche a Bologna nelle salumerie più fornite o all'Esselunga. Ne sono venute fuori delle polpette deliziose, provatele, i miei bimbi hanno fatto il tris (come dicono loro) :-).

Ingredienti per 4 persone:
3 zucchine circa 500/600 g, 130 g di ricotta di pecora, 1 uovo, un ciuffo di prezzemolo, 7 foglioline di menta, un po' di crusca d'avena o pangrattato (circa 5 cucchiai), 50 g di parmigiano reggiano grattugiato, sale e pepe.

Preparazione:
Lavate e pelate le zucchine, dopodiché tritatele finemente. In una ciotola mettete le zucchine, l'uovo, la ricotta, il parmigiano, le foglioline di menta e il prezzemolo sminuzzati, sale, pepe (a chi piace io per i bimbi non l'ho messo) ed un po' di crusca d'avena se seguite la dieta Dukan oppure il classico pangrattato, giusto per rendere la consistenza non troppo morbida ma neanche asciutta.
Lavorate l'impasto con le mani fino a renderlo ben omogeneo, dopodiché formate delle polpette e passatele nel pangrattato o nella crusca d'avena. Ponete le polpette su una teglia foderata, con carta forno, ed infornate a 200° (in forno già caldo) per circa 25 minuti, devono ben dorarsi in superficie.
Fate riposare fuori dal forno 5 minuti e servite.


domenica 29 giugno 2014

Pomodori in padella agli aromi

115 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 20 min. 


Mettete dei bei pomodori San Marzano o cuore di bue, uniteli ad una manciata di aromi ed il piatto è fatto. Gustoso, profumato e super sano (le proprietà benefiche dei pomodori sono molteplici, se volete saperne di più cliccate qui) sarà un perfetto contorno o antipasto.

Ingredienti per 4 persone:
400 g di pomodori, 1 spicchio d'aglio, uno scalogno, un rametto di finocchietto (o in alternativa un cucchiaino di quello secco), un ciuffo di basilico e uno di prezzemolo, una cima di rosmarino, 3 cucchiai di vino bianco, 1 cucchiaio di salsa di soia, 2 cucchiaini di aceto balsamico, 2 cucchiai di olio evo, sale e pepe.

Preparazione:
Sbucciate e tritate finemente aglio e scalogno. Mondate e lavate le erbe aromatiche, quindi sminuzzatele. Mondate i pomodori, lavateli, asciugateli e tagliateli a fette orizzontali spesse circa 1 cm scarso. Fate scaldare l'olio in un'ampia padella a bordi alti, unitevi lo scalogno e l'aglio, fateli rosolare a fiamma moderata qualche minuto, aggiungete le erbe aromatiche, mescolate e bagnate con il vino, la salsa di soia, l'aceto balsamico e 3 cucchiai di acqua calda. Fata cuocere il tutto per circa 1 minuto mescolando di tanto in tanto, finché il liquido non si sia quasi del tutto asciugato. Unite i pomodori alla preparazione, cuocete per altri 10 minuti circa, salate pepate e servite il piatto tiepido o freddo.

sabato 21 giugno 2014

Sandwich di melanzane con sugo di pomodoro fresco, capperi e olive

290 calorie a porzione
Preparazione 20 minuti Cottura 20 min.


Un altro modo semplice, rapido e gustoso per gustare le melanzane, volendo potete realizzare degli involtini di melanzane, anziché sandwich, utilizzando gli stessi ingredienti.

Ingredienti per 4 persone:
1 grossa melanzana (di quelle lunghe), 125 g di mozzarella light, 100 g di prosciutto cotto affumicato (senza grasso), 600 g di pomodori San Marzano, 1 pugnetto di capperi sotto sale, 1 scalogno, 10 olive nere snocciolate e tagliate a pezzettini, 1 ciuffo di basilico, 50 ml di olio evo, 30 g di parmigiano reggiano grattugiato, sale e pepe.

Per la Dukan: Eliminate il parmigiano. 

Preparazione:
Lavate e tagliate a fette, più o meno dello stesso spessore, la melanzane,e fatele grigliare su una piastra ben calda aggiungendogli un pizzico di sale e un filo d'olio a fine cottura.Tagliate a metà i pomodori ed eliminate semi interni e parte verde del picciolo. Poneteli in una pentola d'acciaio e lasciate che diventino spappolati, cuocendoli a fuoco basso e girandoli di tanto in tanto. A questo punto passateli nel passa verdure. In alternativa, per fare più velocemente o se non disponete di un passa verdure, potete scottare i pomodori in acqua bollente per due minuti, dopodiché li spellate, li aprite a metà eliminando i semi interni e li frullate.
In una pentola più piccola fate soffriggere lo scalogno sminuzzato, aggiungete il sugo di pomodoro, un pizzico di sale (io alla fine unisco anche un minuscolo pizzico di zucchero), i capperi e le olive, e lasciate cuocere a fiamma moderata finché non si è ristretto al punto giusto. Se vi piace aggiungete del peperoncino. A fine cottura unite le foglie di basilico (lavate ed asciugate). Adesso componete i sandwich, mettendo in una pirofila unta con un filo d'olio le fette di melanzana sul fondo, ponetevi sopra una fetta di mozzarella, un po' di prosciutto cotto, chiudete con l'altra fetta di melanzane e coprite con la salsa di pomodoro ai capperi e il parmigiano. Ponete in forno già caldo a 200° per 5/10 minuti, il tempo di far fondere la mozzarella.

mercoledì 18 giugno 2014

Cous cous con verdure in insalata

370 calorie a porzione
Preparazione 30 min. Cottura 30 min.


Un cous cous fresco estivo e sano. L'ho preparato per un pranzo in spiaggia, hanno fatto tutti il bis. ;-)

Ingredienti per 4 persone:
350 g di cous cous, 1 peperone rosso, 10 pomodorini pachino, 10 olive verdi denocciolate, 1 zucchina piccola, 1 spicchio d'aglio, 40 ml di olio evo, brodo vegetale, sale e pepe.

Preparazione:
Ponete il peperone in forno già caldo a 200° e lasciatelo cuocere finché la "pelle" esterna si gonfia, dopodiché tiratelo fuori e fatelo raffreddare chiuso dentro un foglio di carta stagnola (questa procedura renderà più semplice spellarlo successivamente).
Lavate, tagliate in 4 pezzi i pomodorini e toglietegli i semini interni, poneteli in una ciotola con l'olio e lo spicchio d'aglio e lasciateli riposare per una mezz'ora. Lavate, spuntate e tagliate a rondelle sottili la zucchina, dopodiché arrostitela su una piastra antiaderente ben calda, salate leggermente e tagliate le rondelle a pezzettini più piccoli.

Spellate il peperone ed eliminate i semini interni, tagliatelo a cubetti e uniteli ai pomodorini, aggiustate di sale, aggiungete le zucchine e le olive sminuzzate, eliminate lo spicchio d'aglio e mescolate bene il tutto.

Preparate il cous cous con il brodo vegetale seguendo le istruzioni riportate sulla scatola.
Unite l'insalata al cous cous, amalgamate bene e lasciate riposare finché si raffredda.
Servite macinando pepe nero in ogni singolo piatto (se è di gradimento).


martedì 3 giugno 2014

Frittatine al pecorino, asparagi, carote e piselli

305 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 30 min.


Piatto appena letto su una rivista ed immediatamente cucinato (avevo tutti gli ingredienti in casa)... da rifare e rifare ;-). La ricetta originale prevede del pecorino fresco (non troppo stagionato, io, trovandomi in Sicilia, l'ho sostituito con un ottimo pepato fresco, scelta ottima, voi usate quello che più vi piace tra i due e soprattutto che reperite facilmente.

Ingredienti per 4 persone:
5 uova, 8 punte di asparago, 5 cucchiai di pisellini lessati, 4 carotine, 100 g di pepato fresco (dovete eliminare però i grani di pepe) oppure di pecorino fresco non troppo stagionato, 4 cucchiai di pecorino grattugiato, 2/3 cucchiai di latte magro, 30 g di burro light, un filo d'olio, sale e pepe.

Per la Dukan: eliminate i piselli e sostituite il formaggio con una mozzarella light.

Preparazione:
Cuocete al vapore le punte d'asparago e le carotine (se non potete cuocere a vapore lessateli entrambi). Scaldate in una padella il burro e fate saltare le verdure con i piselli per qualche istante, dopodiché spostatele su un piatto e tagliatele a pezzettini. In un'ampia ciotola sbattete le uova, aggiungete il latte, il pecorino, sale e pepe. Prendete una padellina antiaderente, ungetela leggermente con l'olio e ponete qualche cucchiaio di composto d'uova, alla fine deve risultare una frittatina dallo spessore leggermente più alto di una crepe, girate la frittatina dall'altro lato e mettete un po' di composto di verdure e di formaggio tagliato a cubetti su una metà, chiudete a libro l'altra metà e spostatela su un piatto da portata, continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti.

lunedì 26 maggio 2014

Teglia di verdure dell'estate

280 calorie a porzione
Preparazione 20 minuti Cottura 45 minuti


Allegro, sano, colorato e gustoso... questo semplice piatto vi sorprenderà.

Ingredienti per 4 persone:
1 melanzana, 2 patate, 3 pomodori grandi da insalata, 2 zucchine, 1 cipolla, 100 g di stracchino, 1 rametto di rosmarino, 50 ml di olio evo, sale e pepe nero.

Versione Dukan: Eliminate le patate e sostituite lo stracchino con philadelphia light. 

Preparazione:
Pelate le patate. Lavate tutte le verdure e tagliatele a rondelle sottili. In una teglia da.forno alternate le zucchine.con i pomodori, quindi le patate e le fette di melanzane. Irrorate con 4 cucchiai di olio, salate, pepate e ponete in forno già caldo a 180° per 30 minuti. Trascorso il tempo tirate fuori dal forno la teglia di verdure e completatela con pezzetti di stracchino, ponete nuovamente in forno per.circa 15 minuti. Nel frattempo in una padella con un cucchiaio di olio fate appassire la cipolla, tagliata a rondelle sottilissime, con un rametto di rosmarino. Al momento di servire condite con la cipolla e il rosmarino.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...