giovedì 20 giugno 2013

Torta con crema di albicocche e fragole



Una torta leggera, estiva e sana. Perfetta per la merenda dei bimbi. Le dosi dello zucchero o del dolcificante variano a secondo i gusti, quindi assaggiate il composto prima di infornarlo per verificare la dolcezza.

Ingredienti:
200 g albicocche, 20 fragole grandi, 100 g. di maizena (io la sostituisco in parte alla farina per rendere meno calorica la ricetta, ma ovviamente l'originale sarebbe tutta farina), 150 g di farina, 80 mini gocce di diete.tic (oppure 200 g. di zucchero), 100 ml di latte magro, 3 uova, 1 bustina di lievito per dolci, 20 g di burro leggero.

Preparazione:
Lavate, aprite a metà e togliete il nocciolo dalle albicocche, tenetene da parte 10 metà. Mettetele le restanti albicocche in un pentolino con 2 cucchiai di acqua e un po' di zucchero o dolcificante, fate cuocere 5/10 minuti, mescolando di tanto in tanto, finché non risulteranno morbide.

Lavate le fragole e tenetene da parte 9. Unite fragole ed albicocche e frullate il tutto, se serve aggiungete un po' di zucchero o di dolcificante.

In una ciotola setacciate la maizena e la farina.
In una capiente ciotola montate con le fruste le uova e aggiungete lo zucchero (o il dolcificante), aggiungete il latte freddo, le farine lentamente e il lievito, continuando a sbattere. Il latte aggiungetelo poco alla volta, deve risultare un composto morbido ma non liquido.

Imburrate (o foderate con carta forno bagnata e ben strizzata) una tortiera di circa 22 cm di diametro, versatevi il composto e adagiate sopra in cerchio le mezze albicocche, ponete in forno già caldo a 180° (non ventilato) per circa 40 minuti, fate comunque la prova dello spiedo, infilandolo nella torta, se tirandolo fuori è asciutto la torta è cotta.

Estraete la torta dal forno, attendete che si raffreddi e sformatela su un piatto da portata. Tagliatela a metà per farcirla. Spalmate la crema di frutta sopra una metà della torta, quella della base, ovviamente la parte con le albicocche dovrà servire come chiusura. Ponete nell'incavo di ogni albicocca mezza fragola e nel centro un'intera. Spolverate con zucchero a velo e servite.

N.B. Se volete una torta più golosa diminuite la quantità di frutta da frullare ed aggiungete della panna montata. 


domenica 16 giugno 2013

Pasta con pomodorini, feta light e rucola

365 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 10 min.


Come nelle migliori tradizioni della mia famiglia la domenica il primo non può mancare. Ma con questo caldo e volendo comunque restare leggeri ho sperimentato questo primo gustoso, light e rapidissimo da realizzare.
Io ho usato un formaggio greco light (simil feta), ma se non lo trovate usate la tradizionale feta.

Ingredienti per 4 persone:
320 g di pasta (io ho scelto le penne ricce), 250 g di pomodorini, 2 ciuffi di rucola, 100 g di formaggio greco light (o feta), 30 ml di olio, 1 spicchio d'aglio, sale, pepe o peperoncino.

Preparazione:
Lavate e tagliate a metà i pomodorini. Lavate, asciugate e tagliate le foglie di rucola (i gambi li dovete eliminare). In un tegame mettete l'olio, lo spicchio d'aglio, i pomodorini e un pizzico di sale e fate cuocere, mescolando di tanto in tanto, per 15 minuti.
Alla fine eliminate lo spicchio d'aglio.
Nel frattempo fate bollire l'acqua per la pasta, quando raggiunge il bollore aggiungete la pasta e fatela cuocere al dente. Scolatela e unitela nel tegame con i pomodorini, aggiungete la rucola, del peperoncino o pepe nero (a seconda dei gusti) e mescolate bene.

Servite nei piatti grattugiando la feta a scaglie sopra ogni piatto.

Tortine di crepes light con crema d'asparagi

430 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 40 min.


Sapete quelle mattine in cui vi svegliate con una tremenda voglia di lasagne? A me è successo ieri, ma non volevo, soprattutto adesso che si avvicina la prova bikini, sgarrare la dieta. Così mi sono inventata una finta lasagna, fatta con crepes leggere e una crema agli asparagi delicata e buona. Il risultato è stato perfetto, perfetto piatto anche se avete amici a cena.

Ingredienti per 4 persone:
Per le crepes: 4 uova, 60 gr. di maizena, 1 pizzico di sale, 250 ml. di latte scremato, un'aroma burro (opzionale).
Per la besciamella: 500 ml. di latte scremato, 2 cucchiai di maizena, 1 pizzico di noce moscata, sale.
Per il ripieno di asparagi: 500 g di asparagi, 30 g di burro leggero, 100 g di parmigiano reggiano grattugiato, 1 ricottina da 100 g light, qualche filo di erba cipollina, sale e pepe.

Preparazione:
Mescolate in un pentolino la maizena con il latte freddo. Proseguite accendendo la fiamma a fuoco basso, avendo cura di mescolare di continuo. Una volta che la besciamella si sarà addensata, aggiungete un po' di sale e la noce moscata. Potete completare aggiungendo un cucchiaio di parmigiano grattugiato.

Versate in un recipiente capiente il latte, la maizena e il pizzico di sale e mescolate con uno sbattitore elettrico. In una ciotola a parte sbattete le uova, unitele al composto continuando a mescolare il tutto.
Ponete il composto in frigo per mezz'ora.
Prendete un padellino antiaderente da 20 cm, fatelo scaldare bene e versate al centro 1 mestolo di composto, ma regolatevi in base alla grandezza della padella che userete, e, inclinando e ruotando la padella, oppure utilizzando l'apposito strumento, distribuite il composto su tutta la padella. Ovviamente se il vostro padellino non sarà davvero antiaderente, dovrete aggiungere un po' di burro nella superficie.
Fate dorare la crepes 2 minuti (sarà pronta quando comincia a staccarsi dalla superficie della padella) poi giratela delicatamente avvalendovi di una paletta e fate lo stesso dall'altro lato (basterà 1 minuto di cottura). Ponete le crepes su un piatto.
Adesso mondate gli asparagi, eliminando la parte dura dei gambi, lavateli e lessateli in acqua salata per 10 minuti. Prendete gli asparagi lessati e tagliateli a pezzetti. A questo punto metteteli in una padella con il burro e 1 ciuffo di erba cipollina sminuzzata, lasciate cuocere per 5/10 minuti poi pepate e spegnete il fuoco. Frullate gli asparagi.
Unite agli asparagi la besciamella, la ricottina e metà del parmigiano, amalgamate bene il tutto.

In piccole pirofiline tonde (a me ne sono venute esattamente 6), mettete la carta da forno (bagnata e ben strizzata) e ponete una crepe, versatevi sopra la crema agli asparagi e aggiungete un altra crepe, versate la restante crema d'asparagi e completate con una spolverata di parmigiano.
Ponete in forno caldo a 200° per qualche minuto, il tempo che si formi una bella doratura. Lasciate riposare 10 minuti e poi servite decorando con fili di erba cipollina.
Ovviamente potete anche optare per la "classica" forma di crepe, versando il composto in una alla volta e richiudendola a libro.

venerdì 14 giugno 2013

Crema di baccalà mantecato alla veneziana

350 calorie a porzione



Qualche sera fa in un locale ho assaggiato questa crema di baccalà e me ne sono innamorata. Così ho chiesto la ricetta e l'ho preparata, accompagnandola a crostini di crusca d'avena.
Purtroppo ho dimenticato di fare la foto, quindi ne ho reperita una dal Web, la prossima volta (che sarà a breve) che preparo nuovamente questa deliziosa mousse sostituirò la foto con una mia.

Ingredienti per 4 persone:
500 g di baccalà (stoccafisso), 150 ml di latte magro, 100 ml di olio evo, 1 spicchio d'aglio, sale e pepe, 1 ciuffo di prezzemolo.

Per la versione Dukan: diminuite la dose dell'olio e (se occorresse) aumentate quella del latte per dare comunque morbidezza.

Preparazione:
Mettete lo stoccafisso in ammollo per 24 ore, avendo cura di cambiare l'acqua più volte.
Sbucciate lo spicchi d’aglio e strofinatelo sulle pareti interne del robot o del vaso del frullatore.


Mettete il baccalà tagliato a pezzi in una capiente pentola, copritelo d'acqua e aggiungete metà del latte e un pizzico di sale, portate a bollore e fate cuocere per circa 15 minuti. 
Dopodiché lasciatelo riposare nella sua acqua di cottura per altri 15/20 minuti.

Sgocciolate il baccalà ed eliminate spine, pelle e pinne. Spostatelo nel robot frullatelo aggiungendo a filo olio e latte, finché non risulta una crema morbida e senza pezzi interi. Aggiungete il trito di prezzemolo, regolate di sale e pepe e mescolate ulteriormente con un cucchiaio di legno. Lasciate riposare questa crema almeno per un'oretta (deve essere fredda) e servitela con crostini di crusca d'avena, fette di pane o di polenta grigliate.  

Foto: http://cucina.corriere.it


domenica 9 giugno 2013

Ombrina al forno con scalogni e peperoni

430 calorie a porzione
Preparazione 30 min. Cottura 30 min.


Un pesce pregiato, dalle gustose carni bianche, tra i più ricercati del mediterraneo. Viene pescato solo allo stato selvaggio e, al momento, è impossibile l'allevamento.
Comunque, se non lo trovate, essendo anche abbastanza raro, potete realizzare questa ricetta con la spigola (branzino), il risultato sarà comunque ottimo.

Ingredienti per 4 persone:
Ombrina da 1 chilo e 200 g, 100 g di pancetta a dadini, 8 scalogni, 1 peperone rosso, 30 ml di brandy, 400 ml di brodo di pesce (potete anche usare il brodo granulare), 2 rametti di maggiorana, 30 ml di olio evo, sale.

Per la versione Dukan: Eliminate il brandy e la pancetta.

Preparazione:
Lavate, squamate ed asportate le interiora dal pesce (io l'ho fatto pulire dal pescivendolo), Praticate sulla superficie dei leggeri tagli diagonali per formare dei rombi. Ponete all'interno della pancia del pesce 1 rametto di maggiorana. Pulite e tagliate a fettine gli scalogni. Lavate, togliete i semi e i filamenti bianchi dal peperone e tagliatelo a striscioline. Scaldate il brodo di pesce. In un tegame che possa andare anche in forno fate scaldare l'olio e mettete a rosolare per 5 minuti gli scalogni, unite la pancetta, fate rosolare altri due minuti, aggiungete anche i peperoni e bagnate con il brandy. Fate evaporare per 2 minuti, dopodiché aggiungete anche il brodo di pesce. Adagiate l'ombrina nel tegame, salate e infornate per circa 20 minuti. Servite l'ombrina con il sugo e cospargendola di maggiorana.


giovedì 6 giugno 2013

Sarde a beccafico


Il mio papà è di Palermo e questo piatto evoca nella mia mente ricordi dolcissimi. Mia nonna con la sorella in cucina che litigavano per quanta uvetta andava messa, i miei cugini e le nostre corse in giro per casa mentre i grandi preparavano la tavola. E ricordo la prima volta che mi misero nel piatto le sarde a beccafico, mia mamma riprese subito mia zia: <<Ma no, alla bambina non piaceranno di sicuro>>, invece io ne assaggiai un pezzettino e finì che feci anche il bis ;-).

Ingredienti per 4 persone:
600 g di sarde, 60 g di pangrattato, 30 g di pinoli, 30 g di uvetta sultanina, 1 cucchiaino di zucchero, il succo di 1/2 arancia, 1 ciuffo di prezzemolo, olio evo 40 ml, foglie di alloro, sale e pepe.

Preparazione:
Pulite le sarde, squamandole, svuotandole delle interiora e privandole di testa e lisca. Lavatele, asciugatele delicatamente ed apritele a libro stando attenti a non dividere le due metà attaccate dal dorso. Se il vostro pescivendolo è gentile fatele pulire a lui. Mettete in una padella antiaderente il pangrattato e fatelo dorare mescolando continuamente e facendo attenzione a non farlo bruciare. In una terrina unite il pangrattato, il prezzemolo tritato, l'uvetta, i pinoli, lo zucchero, sale e pepe. Mescolate bene il tutto.

In una pirofila mettete le foglie d'alloro sul fondo adagiatevi le acciughe, cospargetele con il composto, dopodiché chiudetele a mo’ di sandwich (lasciando la pelle verso l’esterno). Spolverate con altro composto di pangrattato rimasto, irrorate con olio evo e il succo dell'arancia e decorate con foglie di alloro.

Ponete in forno caldo a 190° per circa 20/25 minuti.

mercoledì 5 giugno 2013

Fiori di zucca al forno ripieni di certosa light

157 calorie a porzione
Preparazione 20 min. Cottura 5 min.


Adoro i fiori di zucca...in tutti i modi. Certamente fritti in pastella sono il "non plus ultra", ma restando in tema dieta, per renderli light li ho provati così. Buonissimi, ovviamente se amate il formaggio ;-)

Ingredienti per 4 persone:
8 fiori di zucca grandi, 200 g di certosa light, 50 g di parmigiano reggiano grattugiato, 1 uovo, 1 ciuffo di basilico, sale e pepe.

Preparazione:
Pulite i fiori di zucca. Lavate e sminuzzate le foglie di basilico. In una ciotola amalgamate la certosa con l'uovo, il sale, il pepe e le foglie di basilico. Riempite i fiori di zucca con il composto, facendo molta attenzione a non romperli, meglio se usate un sac a poche.

Disponete i fiori in una pirofila foderata con carta forno, spolverateli con il parmigiano e infornate a 180° per 5 minuti circa, deve formarsi una crosticina croccante.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...