martedì 28 maggio 2013

Penne alla crema di certosa (light) e noci, con prosciutto e piselli

574 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 20 min.


Avevo della certosa da consumare, prosciutto cotto, piselli surgelati e le noci di natale (le avevo comprate per il centro tavola ed erano rimaste intatte). Così nel mio giorno di "non dieta" ho preparato questa pasta, davvero buonissima e comunque sana.

Ingredienti per 4 persone:
350 g di penne o mezze penne (meglio integrali), 150 g di piselli surgelati (o freschi), 120 g di prosciutto cotto magro (meglio se tagliato a cubetti), 30 g di gherigli di noci, 30 ml di olio evo, 150 g di certosa light (se non la trovate sostituitela con dello stracchino), 40 g di parmigiano reggiano grattugiato, 1 cipolla bianca o 1 cipollotto, sale e pepe.

Preparazione:
Mettete i piselli surgelati in una pentola con acqua bollente salata, e lasciate cuocere il tempo indicato sulla confezione. Nel frattempo sbucciate la cipolla (o il cipollotto) e sminuzzatela.
Tagliate a pezzettini il prosciutto, ovviamente se non avete quello già diviso a cubetti.

Scolate i piselli. In una padella alta fate appassire nell'olio la cipolla, aggiungete i piselli e lasciate insaporire qualche altro minuto. In un'altra padellina antiaderente fate saltare qualche minuto anche il prosciutto, dopodiché aggiungetelo al soffritto di cipolla e piselli.

Mettete a cuocere la pasta. Ponete i gherigli di noci in un contenitore che vada bene per il frullatore ad immersione, aggiungetevi lo stracchino, 2/3 cucchiai di acqua di cottura della pasta e frullate il tutto.

Scolate la pasta e fatela saltare (amalgamandola molto bene) in padella con la crema di noci, il prosciutto, i piselli, il parmigiano grattugiato, il prezzemolo, e del pepe macinato sul momento.

Servite immediatamente aggiungendo qualche noce spezzata grossolanamente.



domenica 26 maggio 2013

Sformato primavera

300 calorie a porzione
Preparazione 25 min. Cottura 35 min.


Un trionfo di verdure. L'ho chiamato sformato primavera perché ha i colori e i profumi tipici di questa stagione. Sano e gustoso.

Ingredienti per 4 persone:
400 g di piselli freschi o surgelati, 200 g di fagiolini freschi o surgelati, 400 g di carote, 2 finocchi, 2 coste di sedano verde, 2 coste di sedano bianco, 1 cipolla, 2 pomodorini, 1 rametto di basilico, 40 g di parmigiano reggiano, 200 ml di panna leggera, 2 uova, 40 g di burro light, sale e pepe.

Per la versione Dukan: Sostituite la panna con latte magro, il burro con olio evo e il parmigiano con formaggio light.

Preparazione:
Mettete a bollire in un litro d'acqua salata i fagiolini (se sono freschi, dopo averli spuntati) e i piselli. Nel frattempo lavate e mondate le altre verdure. Tagliate a pezzetti le carote. Sminuzzate la cipolla. Tagliate a dadini i finocchi. Togliete la pelle  e i semi interni dai pomodorini. Togliete le foglie daisedani e tagliateli a fettine. Lavate il basilico, asciugatelo e sminuzzatelo. Rosolate in una padella la cipolla, le carote, il sedano e i finocchi. Salateli,  pepateli e aggiungete il basilico. Sbattete le uova con la panna ed il parmigiano grattugiato ed un pizzico di sale. Foderate una pirofila con carta forno bagnata e strizzate, ponete il soffritto, dopodiché aggiungete i pisellini e i fagiolini. Versate sopra alle verdure il composto di uova. Ponete lo sformato in forno già caldo a 180°, lasciate cuocere per 30 minuti. Sfornate e servite.

mercoledì 22 maggio 2013

Semifreddo di nespole

273 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Tempo di riposo una notte intera


La primavera e l'estate regalano colori e profumi meravigliosi, così come la loro frutta di stagione. C'è l'imbarazzo della scelta, nespole, albicocche, anguria, ciliege ecc.
Ma sono proprio le prime che ho usato, prendendo l'idea da una rivista, per questo ottimo e sano semifreddo.

Ingredienti per 4 persone:
300 g di nespole, 5 g di fogli di gelatina, 300 ml di panna, 40 gocce di diete.tic (oppure 100 g di zucchero), 2 cucchiai di succo di lime.

Preparazione:
Pelate le nespole ed eliminatene i noccioli, frullatele. Fate ammorbidire la gelatina, ed unitele ad un 3/4 cucchiai di acqua, al dolcificante (oppure lo zucchero) e fate sobbollire finché la gelatina sia ben sciolta (e lo zucchero qualora presente). Unite il frullato di nespole al liquido, dopodiché aggiungete 2 cucchiai di succo di lime.

Montate a neve la panna ed unitila delicatamente al composto, dal basso verso l'alto.
Versate il tutto in uno stampo e lasciate consolidare una notte intera in frigorifero.

lunedì 20 maggio 2013

Palamita al forno

515 calorie a porzione
Preparazione 5 minuti. Cottura 25 min.


Questo pesce mi ricorda l'infanzia...infatti quando abitavo in Sicilia era molto comune sulle nostre tavole.
Lo si può preparare anche al cartoccio con pomodorini o in tegame, ma questa ricetta è semplice, rapida e gustosa. Se non trovate i tranci di palamita potete sostiuirli con quelli di tonno.

Ingredienti per 4 persone:
4 tranci di palamita alte 2 cm (con la pelle), 2 rametti di rosmarino fresco, 1 spicchio d’aglio, 100 g di crusca d'avena o pangrattato, olio extravergine d’oliva (50 ml circa), sale

Per la versione Dukan: Diminuite la quantità d'olio.

Preparazione:
Sminuzzate l'aglio e il rosmarino, poi mescolateli al pangrattato e aggiungete un pizzico di sale.
Passate i tranci di palamite nel pangrattato aromatizzato, premendo bene per farlo aderire bene su tutti e due i lati e anche sui bordi.
Ungete una teglia da forno, su tutta la superficie, con poco olio, spostatevi sopra le fette di palamite e completate con un filo d’olio sulla superficie.
Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 15 minuti, poi girate le fette e proseguite la cottura per altri 10/15 minuti: sono cotte quando la polpa vicina all’osso è asciutta, ma non fatele cuocere più del dovuto, altrimenti si “seccano” troppo e risulta un pesce stopposo.
Servite accompagnando con un'insalata di stagione.

martedì 14 maggio 2013

Seppie ripiene

515 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 40 min.


    Un piatto eccezionale, dai sapori mediterranei intensi. 
    Perfetto anche come piatto unico.

    Ingredienti per 4 persone: 
    800 g di seppie, 200 g di crusca d'avena (o pangrattato), 40 g di pecorino grattugiato, uno spicchio d'aglio, 200 g di pomodori pelati, un ciuffo di prezzemolo tritato, 40 g di capperi, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, 200 ml di vino bianco, sale e pepe.   

    Preparazione:
    Pulite le seppie, senza spaccarle a metà, togliendo l’osso, la sacca del nero con le interiora, la pelle e gli occhi. Dopodiché lavatele molto bene sotto l’acqua corrente e fatele sgocciolare.

    Nel frattempo preparate il ripieno: tritate con il coltello i tentacoli delle seppie, l’aglio pelato, il prezzemolo e i capperi precedentemente dissalati (passandoli sotto l’acqua corrente), unite il tutto al pecorino, il sale, il pepe, la crusca d'avena (o il pangrattato) e l'olio, mescolate con cura.

    Ottenuto un ripieno omogeneo, farcite le seppie e chiudetele con uno o due stuzzicadenti.
    Ponete le seppie in un tegame con un filo d'olio e lo spicchio d'aglio, fatele rosolare a fiamma bassa 4 minuti per lato, aggiungete il vino bianco e lasciate cuocere altri 10 minuti.
    Dopodiché unite il pomodoro e proseguite la cottura a tegame coperto e sempre a fiamma bassa per altri 20/30 minuti, girando le seppie di tanto in tanto.
    Per vedere se le seppie sono cotte usate una forchetta, se i rebbi della forchetta penetrano facilmente il pesce è cotto. 

    Se, una volta che le seppie sono cotte, dovesse risultare ancora troppo liquido il sugo di cottura, spostate il pesce su un piatto da portata e alzate la fiamma per far restringere.

Rotolo di frittata (in forno) al prosciutto e robiola

185 calorie a porzione.
Preparazione 15 min. Cottura 10 min. Tempo di riposo: 1 ora


Un'altra variante del rotolo di frittata. Gustoso, leggero (anche grazie alla cottura in forno) e più "estivo". Con questi primi caldi si sposa bene. ;-)

Ingredienti per 6 persone:
8 uova, 1 cucchiaio di maizena, 200 g prosciutto cotto magro, 200 g di robiola, lattuga, sale e pepe.

Per la versione Dukan: Sostituite la robiola con philadelphia light, ed eliminate la lattuga per la fase d'attacco.

Preparazione:
Separate i tuorli dagli albumi. Montate a neve questi ultimi. Unite ai tuorli la maizena, sale, pepe e sbattete il tutto. Aggiungete al composto gli albumi montati a neve, poco per volta e mescolando con una forchetta delicatamente. Ponete il composto sulla placca del forno, foderata con carta forno leggermente oleata. Mettete a cuocere a 180° (in forno già caldo) per 10 minuti o finché diventa dorata. Spostate la frittata su un telo da cucina e arrotolatela. Tenetela in frigo per 30 minuti. Nel frattempo frullate il prosciutto cotto con la robiola e un pizzico di pepe. Lavate le foglie di lattuga.

Srotolate la frittata, spalmatela con la crema di robiola e cotto e appoggiatevi sopra le foglie di lattua. Arrotolate nuovamente la frittata e chiudetela dentro la pellicola trasparente. Ponete in frigo per un'ora circa.
Servite a fette accompagnando con altra insalata verde.

domenica 12 maggio 2013

Auguri a tutte le mamme!



Per tutte le volte che ho pianto, per tutti i sogni mai realizzati, per ogni volta che mi sono chiesta: perché? Per tutto questo e molto altro ho trovato un senso.

Il giorno che vi ho stretto al petto per la prima volta, che ho sentito il vostro  cuoricino battere, che ho visto il vostro sguardo cercarmi.
Il giorno che ho capito che la vita non sarebbe stata più mia, ma tutta nelle vostre piccole mani.
Quel giorno ho trovato il senso di tutto il mio percorso fin li.
Ho capito perché amavo dormire fino a tardi, non l avrei più potuto fare.
Ho capito perché dicevo di non aver paura di nulla, quando poi sarebbe bastata una vostra febbre alta per farmi terrorizzare.
Ho capito perché in alcuni giorni non avevo voglia di far nulla, non avrei più avuto il tempo neanche di pensarlo.

Non sapevo che tutte queste rinunce non mi sarebbero pesate, anzi mi avrebbero fatto conoscere una me stessa diversa, più luminosa, la me stessa mamma. Ma soprattutto ho capito che mentivo quando dicevo di non aver bisogno di nessuno, che il vero amore è quello per se stessi, non ne conoscevo il significato più profondo.

Non conoscevo voi, figli miei.

Vi amo immensamente.
Mamma Milena

mercoledì 8 maggio 2013

Polpette di melanzane

155 calorie a porzione
Preparazione 10 minuti Cottura 20 minuti


Queste polpette sono il piatto forte di mia mamma, nessuno della famiglia è mai riuscito a farle ottime come le sue ;-)
Io le ho fatte anche al forno, buone, ma le originali sarebbero fritte.
Avevo 1 fetta di mortadella in frigo e l'ho aggiunta, una delizia, ma ovviamente potete ometterla, è stata solo un'aggiunta golosa.
Provatele, sono davvero una bontà.

Ingredienti per 4 persone:
600 g di melanzane (meglio quelle siciliane), 40 g di pecorino grattugiato, 40 g di parmigiano reggiano grattugiato, 1 uovo, 1 fetta di mortadella (facoltativa), 1 ciuffo di basilico, 1 ciuffo di prezzemolo, olio per friggere (se le fate al forno non serve), crusca d'avena (o pangrattato) circa 3/4 cucchiai, 1/2 spicchio d'aglio, sale, pepe.

Per la versione Dukan: Sostituite i formaggi con 1 mozzarella light.
Procedete con la cottura in forno.

Preparazione:
Spuntate le melanzane e tagliatele a fette spesse. Spostatele in uno scolapasta ricoprendole di sale grosso e lasciate che perdano la loro acqua per almeno un'ora.
Sciacquatele dal sale e mettetele in una pentola con acqua bollente a cuocere per circa 20/30 minuti. Una volta cotte mettetele a scolare e una volta fredde strizzatele anche con le mani, devono perdere tutta l'acqua in eccesso.

Spostate le melanzane in una capiente ciotola e aggiungetevi l'uovo, i formaggi grattugiati, il prezzemolo, il basilico e l'aglio tritati, la fetta di mortadella sminuzzata (facoltativa), la crusca d'avena o il pangrattato, sale e pepe. Consiglio: cominciate con poco pangrattato, e amalgamate il tutto con le mani, se il composto risulta ancora troppo "molliccio" aggiungetene un altro po'. Deve risultare alla fine un composto morbido e non stopposo.

Cottura in padella: Formate con le mani delle polpette e passatele nella crusca o nel pangrattato, friggetele in olio bollente da entrambi i lati. Spostatele su carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso (ripetete l'operazione anche 3 volte).

Cottura in forno: foderate la placca del forno con carta forno e mettete le polpette a cuocere in forno già caldo a 200° per circa 10 minuti per lato, comunque fin quando non risulteranno dorate.

Servitele con un'insalatina di stagione.


lunedì 6 maggio 2013

Torta di carote e yogurt light

188 calorie a porzione (con dolcificante)
Preparazione 20 min. Cottura 40 min.


I bimbi non amano le carote? La mia proprio le detesta, ma di questa torta ha mangiato ben 3 fette.
E' sanissima, leggera, buona e profumata...per grandi e piccini.

Ingredienti per 8 fette:
6/7 carote, 120 g. di maizena, 120 g di farina, 50 mini gocce di diete.tic (oppure 120 g. di zucchero), 200 ml di yogurt bianco magro, 2 uova, 1/2 bustina di lievito per dolci, 1/2 fialetta di aroma alla mandorla, 50 ml di olio evo.

Preparazione:
Lavate e spuntate le carote, e riducetele a rondelle. Ponete le carote in un contenitore per la cottura in microonde, coprite e fate cuocere alla massima potenza per 5 minuti. Se non avete il forno microonde potete optare per la cottura a vapore, altrimenti lasciatele crude.

Sbattere in una terrina i tuorli d'uovo e il dolcificante (oppure lo zucchero) fino ad ottenere un composto soffice e spumoso. Aggiungere poco alla volta la maizena, la farina e l'olio a filo. Continuate ad amalgamare il tutto. Frullate le carote con lo yogurt e aggiungetele al composto, sempre mescolando di continuo. Infine unite gli albumi montati a neve, l'aroma di mandorla e il lievito e mescolate con un cucchiaio di legno per amalgamare bene tutti gli ingredienti ma senza smontare gli albumi.

Versate l'impasto in una tortiera da 20 cm di diametro imburrata e infarinata (io uso quella in silicone dove questo procedimento non serve)  e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 30/40 minuti. Comunque fate sempre la prova stecchino.

Sformate la torta fredda, spolverizzandola con zucchero a velo.

Zuppa di vongole e ceci

345 calorie a porzione
Preparazione 5 minuti. Cottura 30 min.


Adoro le vongole e volevo cucinarle in un modo "diverso". Poi la mia amica Claudia mi ha segnalato questa ricetta. Provata e approvata...;-)
Ottimo piatto, sano e gustoso. Io ho usato i ceci in confezione tetrapak, ma ovviamente, se avete più tempo potete usare i ceci secchi.

Ingredienti per 4 persone:
1 Kg di vongole, 400 g di ceci pronti in scatola, 1 rametto di rosmarino, 1 carota, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 spicchio d'aglio, circa 500 ml di brodo vegetale (anche da dado), 2 cucchiai di olio, pepe.

Preparazione:
Lavate, spuntate e grattugiate la carota. Eliminate il liquido di conservazione dei ceci. In una padella fate soffriggere con 1 cucchiaio di olio la carota per qualche istante, unite i ceci e il rosmarino e fate insaporire qualche minuto. Dopodiché versate il brodo bollente e lasciate cuocere per circa 20 minuti (se si dovesse asciugare troppo aggiungete altro brodo). Togliete dalla padella metà dei ceci e frullateli.
Gli altri teneteli da parte.

In un'altra padella fate scaldare l'olio (1 cucchiaio) e aggiungete lo spicchio d'aglio, dopodiché unite le vongole pulite. Lasciate cuocere mescolando di continuo, finché tutte le vongole non si saranno aperte, ma quando questo accade spegnete immediatamente il fuoco.
Eliminate lo spicchio d'aglio.

Prendete metà vongole e sgusciatele. Filtrare il liquido di cottura (NON BUTTATELO).
Unite le vongole sgusciate e il loro liquido di cottura alla crema di ceci, mescolate, dopodiché aggiungete anche le vongole intere, i ceci, il prezzemolo tritato e del pepe macinato sul momento.

Servite immediatamente.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...