sabato 30 marzo 2013

Spiedini di rana pescatrice (coda di rospo)

330 calorie a porzione
Preparazione 30 min. Cottura 14 min. 


Un modo originale e gustosissimo per assaporare il pesce nobile, dalle carni bianche molto delicate e compatte.

Ingredienti per 4 persone:
700 g di rana pescatrice, 10 foglie di alloro, 1 zucchina grande o due piccole, 12/14 fette di bacon o pancetta affumicata tagliata sottilissima (circa 130 g), 1 spicchio d'aglio, 50 ml di olio evo, sale e pepe.

Preparazione:
Ponete il pesce su un tagliere e praticate due tagli verticali (nel senso della lunghezza) e togliete la lisca centrale. A questo punto tagliate il pesce a 3/4 cm di spessore e poi a dadi. In una larga ciotola versate l'olio, lo spicchio d'aglio, una foglia di alloro spezzata, 1 cucchiaio di succo di limone, sale e pepe. Mescolate il tutto e aggiungete alla marinata i dadi di pescatrice, chiudete con una pellicola e ponete in frigo 1/2 ora.
Se avete pocho tempo fate marinare per 15 minuti.

Nel frattempo lavate e spuntate le zucchine, tagliatele a rondelle sottili.
Lavate le foglie di alloro e dividetele a metà nel senso della lunghezza.
Tagliate a metà le fettine di bacon (anche questa volta nel senso della lunghezza).

Disponete le fettine di bacon sul piano di lavoro e ponete sopra ognuna un dado di rana pescatrice e avvolgetele come un involtino. Componete gli spiedi, alternando un involtino di pesce, una foglia di alloro, un involtino di pesce e una rondella di zucchina. Fino ad esaurimento degli ingredienti.

In una bistecchiera calda fate cuocere per circa 7 minuti a lato gli spiedini, irrorandoli con la marinata.

Servite caldissimi, accompagnandoli, se desiderate, a delle zucchine trifolate.

venerdì 29 marzo 2013

Sformato di verdure e feta

238 calorie a porzione
Preparazione 20 min. Cottura 50 min.

Uno sformato che richiama la primavera grazie ai suoi colori allegri. Gustosissimo e leggero, oltre ad essere un concentrato di salute con i tanti ortaggi presenti. Perfetto anche per il pranzo pasquale.

Ingredienti per 6 persone:
200 g di zucchine verdi, 200 g di carote, 1 finocchio, 500 g di peperoni rossi, 1 cipolla bianca, 20 ml di olio evo, 1 bicchiere di brodo vegetale (anche di dado), 5 uova, 100 ml di panna light, 50 ml di latte magro, 200 g di feta light (si trova nei migliori supermercati), 30 g di parmigiano grattugiato, 1 cucchiaio di semi di finocchio, sale e pepe.

Per la versione Dukan: Sostituite la panna con solo latte scremato.

Preparazione:
Spuntate le zucchine e le carote e tritatele.
Pulite il finocchio, tagliate i gambi ed eliminate la barba, il fondo e le guaine esterne più dure. Tagliatelo a fettine sottili. Tritate la cipolla.

Mondate il peperone, eliminando i semi interni e i filamenti bianchi e tagliatelo a cubetti.
In un largo tegame mettete l'olio e fatevi soffriggere la cipolla qualche minuto, dopodiché aggiungete tutte le altre verdure, lasciate insaporire un altro minuto ed aggiungete il brodo caldo, abbassate la fiamma, coperchiate e lasciate cuocere per circa 20 minuti.
Le verdure devono essere tenere ma non sfatte, se alla fine ancora ci fosse troppo liquido di cottura, togliete il coperchio ed alzate la fiamma, finché non sarà evaporato del tutto. Prima di spegnere la fiamma sotto le verdure, aggiungete i semi di finocchio.

Nel frattempo sbattete le uova in una capiente ciotola, aggiungetevi la panna e il latte, aggiustate di sale e continuate a sbattere.

Sminuzzate la feta.
Unite la feta al composto di uova.

Una volta che le verdure si saranno raffreddate aggiungetegli il composto di uova e feta, pepate e mescolate bene il tutto.

In una pirofila foderata con carta forno (bagnata e ben strizzata) versate il composto e spolverizzate con il parmigiano.
Infornate a 200° per circa 30 minuti, comunque finché non si sarà formata una bella doratura in superficie.

Servite tiepido o a temperatura ambiente.


giovedì 28 marzo 2013

Torta salata ai carciofi, funghi e prosciutto

320 calorie a porzione
Preparazione 20 min. Cottura 45 min.


Ingredienti per 6 persone:
6 carciofi, 250 g di funghi misti surgelati, 400 ml. di latte scremato, 1 cucchiaio e 1/2 di maizena, 1 pizzico di noce moscata, 2 ciuffi di prezzemolo, 50 g di parmigiano grattugiato, 1 spicchio d'aglio,  1/2 bicchiere scarso di vino bianco, 1 cucchiaio di olio evo, 1 confezione di pasta sfoglia rotonda (230 g), 150 g di prosciutto cotto magro, sale, pepe.

Preparazione:
Mettete la pasta sfoglia fuori dal frigo per circa 20 minuti.

Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne, la barba e tagliando quasi tutto il gambo. Inserisco un filmato con la spiegazione dettagliata sul come pulire i carciofi, trovo che sia fatto benissimo. Per visionarlo cliccate qui. Una volta puliti tagliateli a fette. Man mano mettete i carciofi in acqua e succo di limone per non farli annerire.

In un capiente tegame (o una padella a bordi alti) mettete il cucchiaio di olio e le fette di carciofi, fate insaporire qualche istante, dopodiché aggiungete dell'acqua fino a coprirle. Spolverizzate con del prezzemolo tritato e lasciate cuocere per circa 20 minuti.

Nel frattempo preparate la besciamella, per la ricetta cliccate qui. 

In una padella antiaderente mettete lo spicchio d'aglio (che eliminerete alla fine), i funghi, unite il vino, fate evaporare e abbassate la fiamma. Aggiungete un pizzico di sale, il ciuffo di prezzemolo tritato e lasciate cuocere per circa 10 minuti.

Scolate i carciofi e mescolateli alla besciamella. 

Stendete la pasta sfoglia in una pirofila rotonda foderata con carta forno bagnata e ben strizzata, ponete sul fondo i carciofi, spolverizzate con metà parmigiano, aggiungete le fette di prosciutto ed infine i funghi (tagliati finemente). Spolverizzate con il resto del parmigiano e del pepe nero. Infornate a 200° per 20/25 minuti circa. 

Fate riposare fuori dal forno 10 minuti e servite.



lunedì 25 marzo 2013

Sformatini di tofu e pistacchi con scarola

230 calorie a porzione
Preparazione 30 min. Cottura 45 min.


Un modo eccezionale per gustare il tofu. Un piatto sano e d'effetto.

Ingredienti per 4 persone: 
200 g di tofu, 400 g di indivia scarola, 250 g di patate, 80 g di pistacchi tritati e non salati, 1 finocchi grande, 1 cipolla, 1 peperoncino, 1 spicchio d'aglio, 1 cucchiaino di rosmarino fresco tritato, la scorza di 1/4 d'arancia, 15 ml di olio evo.

Per la versione Dukan: eliminate i pistacchi.

Preparazione:
In un contenitore per la cottura a microonde ponete le patate tagliate a fettine, aggiungete un filo d'acqua e un pizzico di sale. Lasciate cuocere alla massima potenza per 8 minuti. Se non avete forno a microonde tagliate le patate a tocchetti, ponetele in una pentola e copritele con acqua fredda, dopodiché fatele lessare per 20 minuti.


Pulite il finocchio, ed eliminate gambi e barbetta. Tagliatelo in 4 pezzi che a loro volta ridurrete a fettine. Affettate sottilmente anche la cipolla.

In un tegame ponete il finocchio, la cipolla, il rosmarino, l'olio e un pizzico di sale, fate cuocere mescolando di tanto in tanto per circa 15 minuti, aggiungete un filo d'acqua se vi sembra che si asciughi troppo.


Unite al soffritto di cipolla e finocchio il tofu tagliato a dadini, fate insaporire per 5 minuti.


In un recipiente unite al soffritto le patate e frullate il tutto.

Oliate con un pennello 4 terrine per sformatini, se utilizzate quelle in silicone potete evitare di oliarle, e cospargetele con i pistacchi.


Mettete la purea di verdure nelle terrine, livellate con un cucchiaio e ponete in forno già caldo a 190° per 20 minuti.


In una capiente padella mettete la scarola, il peperoncino tritato, lo spicchio d'aglio intero, sale e un goccio d'olio. Lasciate cuocere a tegame coperto per 10 minuti, dopodiché mescolate, aggiungete la scorza d'arancia e continuate la cottura senza coperchio per altri 5 minuti.
Spegnete la fiamma ed eliminate lo spicchio d'aglio e la scorza d'arancia.


Sfornate gli stampi con gli sformati e lasciateli riposare per una mezz'ora, il tempo che si consolidano.
Sformateli nei piatti e servite con la scarola intorno.


domenica 24 marzo 2013

Costolette d'agnello fritte con salsa di senape


Un secondo tipico della tradizione pasquale accompagnato da una sfiziosa salsa alla senape. Ho sostituito il pangrattato con la crusca, è il risultato è stato comunque ottimo.
Per quanto riguarda la frittura, penso che una volta ogni tanto, soprattutto sotto le feste, ce la si può concedere ;-) .

Ingredienti per 4 persone:
12 costolettine d'agnello con l'osso, 2 uova, 1 limone, 80 g di crusca d'avena (oppure pangrattato), 5 cucchiai di senape, 1 cucchiaio di brandy, 3 cucchiai di olio extravergine, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, olio di semi, sale e pepe.

Preparazione:
Appiattite con un batticarne le costolette. In una capiente ciotola rompete le uova, aggiungete un pizzico di sale ed emulsionate, dopodiché aggiungetevi le costolette.

In un'altra ciotola mettete la crusca (o il pangrattato) ed il parmigiano, aggiustate di sale e mescolate il tutto.

In una larga padella mettete l'olio di semi a scaldare, passate le costolette impregnate di uovo nella crusca e mettetele immediatamente a friggere nell'olio bollente circa 3 minuti per parte, comunque fin quando non si sarà formata una bella doratura.

Servite caldissime decorando con fette di limone.

Per la salsa:
In una ciotola ponete la senape, il succo di mezzo limone, l'olio evo, il cucchiaio di brandy, sale e pepe. Servite per accompagnare le costolette.

sabato 23 marzo 2013

Sformato di verdure e formaggi

301 calorie a porzione
Preparazione 25 min. cottura 30 min.


Ieri alle 18 ho saputo che sarebbero venuti a cena dei parenti... Felicissima di vederli, ma essendo bloccata a casa con i bimbi non potevo andare a fare la spesa ed ho avuto un momento di panico.
Poi ho aperto il frigo, ho visto quello che c'era e ne è venuto fuori un gustosissimo sformato con varie verdure e formaggi.

Ingredienti per 4 persone:
1 cavolfiore (circa 300 g), 2 carote (circa 100 g), 1 patata (circa 150 g), 1 grande gambo di carciofo (mi era rimasto solo quello ma se volete potete sostituirlo con un carciofo), 100 g di scamorza affumicata, 100 g di fontina, 400 ml. di latte scremato, 1 cucchiaio e 1/2 di maizena, 1 pizzico di noce moscata, 30 g di parmigiano grattugiato, sale e pepe.

Per la Dukan: sostituite i formaggi con mozzarella light.

Preparazione:
Pulite il cavolfiore privandolo dei gambi e delle foglie e dividetelo in cimette. 
Lavate e spuntate  le carote e la patata. 
Tagliate le prime a rondelline sottili e la patata a piccoli cubetti.
"Sbucciate" il gambo del carciofo per eliminare la parte esterna più dura e rovinata e tagliate il resto a rondelline.

Mettete le cimette di cavolfiore a cuocere in acqua salata per circa 10/15 minuti.
Ponete le carote e la patata in una ciotola adatta alla cottura a microonde, aggiungete un filo d'acqua e un pizzico di sale, coprite e mettete a cuocere per 8 minuti alla massima potenza. 
Fate la stessa operazione con il gambo del carciofo, lasciandolo nel microonde alla massima potenza per 10 minuti.
Nel frattempo preparate la besciamella light, per la ricetta cliccate qui.

Tagliate i formaggi a piccoli cubetti.
Scolate il cavolfiore e le altre verdure e unitele in una capiente ciotola, aggiungetevi 2 cucchiai di besciamella e un po' di pepe, mescolate il tutto.
In una pirofila rivestita con carta forno, bagnata e ben strizzata, ponete uno strato di verdure, aggiungete sopra i formaggi e coprite con l'altro strato di verdure. 
Completate con la besciamella, distribuendola con il dorso di un cucchiaio. Cospargete la superficie con il parmigiano grattugiato e infornate a 180° per circa 20 minuti, finché la superficie risulterà ben dorata.
Fate riposare fuori dal forno 15 minuti e servite.



venerdì 22 marzo 2013

Sformato di carciofi (foglie esterne e gambi) con funghi.

217 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 1 ora


Ho fatto dei carciofi alla giudia, ma mi dispiaceva un po' buttare tutte quelle foglie esterne e i gambi...così ho pensato a uno sformato. Così ecco uno sformato dalla bontà assicurata.


Ingredienti per 4 persone:
Foglie esterne e gambi di 6 carciofi, 250 g di funghi misti surgelati, 400 ml. di latte scremato, 1 cucchiaio e 1/2 di maizena, 1 pizzico di noce moscata, 2 ciuffi di prezzemolo, 4 cucchiai di parmigiano grattugiato, 1 spicchio d'aglio, 2 uova, 1/2 bicchiere scarso di vino bianco, 30 ml di olio evo, sale, pepe.

Per la Dukan: Eliminate il vino e il parmigiano, ed aggiungete 1 cucchiaio di erba cipollina tritata finemente.

Preparazione:
Togliete le foglie esterne dei carciofi. Il primo e secondo strato cestinateli, tenete il terzo e quarto, che comunque normalmente vanno eliminati per ottenere il cuore del carciofo. Eliminate eventuali spine. Pulite i gambi di carciofo, eliminando la parte più esterna e dura. Lavate bene foglie e gambi e mettetli a cuocere in acqua salata, con lo spicchio d'aglio e un ciuffo di prezzemolo, per circa 30 minuti.

Nel frattempo preparate la besciamella, per la ricetta cliccate qui. 

In una padella mettete l'olio e fatevi saltare qualche istante i funghi, unite il vino, fate evaporare e abbassate la fiamma. Aggiungete un pizzico di sale, il ciuffo di prezzemolo tritato e lasciate cuocere per circa 10 minuti.

Una volta che le parti del carciofo saranno cotte, tenete da parte 1/2 mestolo di acqua di cottura. Frullate le foglie con l'acqua di cottura messa da parte e un po' di latte, non molto, giusto per rendere più semlice l'operazione. Una volta che saranno completamente frullate aggiungete al composto metà besciamella, le uova sbattute con un pizzico di sale, amalgamate il tutto. Tagliate a rondelle i gambi dei carciofi e unitele al composto, aggiungete anche i funghi e rimescolate il tutto in modo che il composto risulti ben amalgamato. Aggiustate di sale (se necessario) e aggiungete il pepe.

Foderate con carta forno bagnata e ben strizzata una teglia (oppure ungetela e cospargetela di pangrattato o crusca) e versatevi il composto, coprite con la besciamella rimasta e il parmigiano grattugiato.

Foto: http://ricette.pourfemme.it

giovedì 21 marzo 2013

Seppioline con peperoni in agrodolce

220 calorie a porzione
Preparazione 20 min. Cottura 20 min.

Un modo sfizioso, leggero e gustoso per preparare le seppioline.

Ingredienti per 4 persone:
600 g di seppioline svuotate e spellate, 8 filetti d'acciuga sott'olio, 2 peperoni (1 giallo e 1 rosso), 2 spicchi d'aglio, 2 cucchiai di capperi sotto sale, 1/2 bicchiere di aceto, 2 ciuffi di prezzemolo, 3 minigocce di dolcificante diete-tic (oppure 1 cucchiaino di zucchero), 40 ml di olio evo, sale e pepe.

Preparazione:
Eliminate gli occhi ed il becco (posto tra i tentacoli) alle seppioline (se avete un pescivendolo di fiducia potreste farvele pulire da lui, risparmiando coì parecchio tempo). Lavate i peperoni, eliminate i semi interni e tagliate le falde a dadi molto piccoli.
Lavate i capperi dal loro sale. Lavate e sminuzzate il prezzemolo.
In un capiente tegame mettete l'olio e aggiungete uno spicchio d'aglio (intero) e i filetti di acciughe. Quando questi ultimi si saranno "sciolti"  aggiungete i capperi, i peperoni, 1 ciuffo di prezzemolo tritato, l'aceto, il dolcificante (o lo zucchero), il sale e il pepe . Lasciate sfumare 5 minuti, dopodiché abbassate la fiamma e coprite con il coperchio, lasciate cuocere, mescolando di tanto in tanto per circa 20 minuti.

Nel frattempo in una pentola con acqua bollente salata con sale grosso (state attenti a non metterne troppo), tuffate le seppioline e aggiungete l'altro spicchio d'aglio e il rimanente prezzemolo.
Lasciate cuocere per circa 20 minuti (controllate comunque la cottura provando con una seppiolina, perché dipende molto dalla grandezza dei molluschi).

Scolate le seppioline e aggiungetele al sughetto di peperoni, fatele insaporire 1 minuto e servite immediatamente.
 

martedì 19 marzo 2013

Pesce spada alla messinese "a ghiotta"

395 calorie a porzione
preparazione 15 min. Cottura 35 min.


Un piatto tipico della tradizione siciliana, più, nello specifico, della città di Messina. Il pesce spada a'ghiotta è gustoso, ricco e completo.
Accompagnatelo con un buon vino bianco siciliano.

Ingredienti per 4 persone:
4 fette di pesce spada (circa 500 g in tutto), 2 cipolle piccole o 1 grande, 400 g di pomodori pelati, 3 piccole patate o 2 grandi, 1 manciata di prezzemolo, 150 g di olive verdi snocciolate, 50 g di maizena (o farina), 1 cucchiaiata di capperi, 4 cucchiai di olio evo, sale.

Preparazione:
Eliminate dalle fette di pesce spada la pelle. Pelate le patate e tagliatele a fettine. Lavate e tritate il prezzemolo.

In una larga padella mettetele l'olio, passate le fette di pesce spada nella maizena (o nella farina) e fatele dorare 2 minuti per parte.
Tiratele fuori e mettetele da parte. Nella stessa padella aggiungete le cipolle tritate, il prezzemolo sminuzzato, le patate e i pelati, aggiungete un filo d'acqua, un pizzico di sale, coprite e lasciate cuocere per 20/30 minuti, mescolando di tanto in tanto. Se notate che il sugo si asciuga troppo, aggiungete un altro po' d'acqua. Quando le patate saranno cotte ma non disfatte, unite i capperi (sciacquati precedentemente) e le fette di pesce spada, aggiustate di sale se necessario, e lasciate cuocere per altri 10 minuti, sempre a tegame coperto, girando le fette a metà cottura.

Togliete dal fuoco, aggiungete se vi piace un po' di pepe nero o peperoncino e servite immediatamente.

lunedì 18 marzo 2013

Come combattere la fame in 5 mosse


Si avvicina la primavera e intorno a noi il mondo si risveglia.
Anche il corpo avverte nuove sensazioni, nuovi desideri e più energia...ma, a volte, anche l'appetito subisce un aumento.
Ma l'estate è alla porte e con lei la tanto temuta prova bikini e quindi, adesso più che mai, dobbiamo resistere alle tentazioni. Come fare?
Poche e semplici regole vi aiuteranno nel mettere gli attacchi di fame KO!
  1. Consumate almeno 4 pasti al giorno, oltre al pranzo e la cena, una buona prima colazione e uno spuntino a base di yogurt magro o latte scremato o yogurt greco, formaggi magri e frutta e verdura (un sedano o una carota a metà pomeriggio con un bicchiere di succo d'ananas senza zuccheri aggiunti, sono perfetti per bloccare i languorini).
  2. Al mattino evitate cibi ricchi di zuccheri semplici che provocano sbalzi della glicemia che rappresenta un pericoloso stimolo alla fame. Preferite uno yogurt magro o del latte scremato con crusca d'avena o frutta fresca.
  3. A pranzo e a cena no al mono piatto di sola verdura o cereali. Per la dieta preferite abbinare a un piatto di verdure alimenti ricchi di proteine (carne, pesce, formaggi o uova) ne basterà una piccola quantità (40 grammi sono già sufficienti) per darvi un buon senso di sazietà. Prendente spunto anche dalla miei ricette, sono ricche di piatti con verdure e proteine insieme.
  4. Non abolite del tutto i grassi. L'olio extravergine di oliva è un ottimo saziante naturale oltre ad essere un riconosciuto antiossidante per combattere l'invecchiamento precoce. Ne bastano 1/2 cucchiai al giorno.
  5. Fate un po' di attività fisica. Bastano 30 minuti al giorno di camminata, rinunciare all'ascensore, per avere un benefico effetto calmante che mitiga l'appetito. Tra l'altro muovendosi con regolarità il fisico ne risentirà positivamente anche a livello estetico. 

domenica 17 marzo 2013

Pasta alla gricia e carciofi


Un primo che amo alla follia, ed in questa versione con carciofi è ancora più gustoso (idea "rubata" ad un ristorante romano dove ho avuto modo di provarla). Ovviamente assolutamente fuori dieta, diciamo che me la sono concessa come premio per i buoni risultati della settimana. ;-)

Ingredienti per 4 persone:
400 g di pasta (spaghetti oppure linguine o bucatini), 2 carciofi romaneschi, 1 spicchio d'aglio, prezzemolo, 60 g di pecorino romano grattugiato, 200 g di guanciale, olio evo, sale e pepe.

Preparazione:
Fate tagliare dal salumiere il guanciale a listarelle, oppure optate per quello pronto al supermercato.

Pulite i carciofi lasciando solo i cuori, come in questo video: Per visionarlo cliccate qui.

Dopodiché tagliateli a fettine e metteteli in un pentolino con un filo d'olio e un po' d'acqua (devono essere coperti dall'acqua ma non deve superare la loro altezza). Aggiungete uno spicchio d'aglio, un pizzico di sale e del prezzemolo tritato. Lasciate cuocere finché l'acqua non si sarà asciugata e loro risulteranno ben cotti (se dovesse essere necessario aggiungete altra acqua a filo).

In una larga padella antiaderente mettete un filo d'olio e quando sarà caldo aggiungete il guanciale, fate cuocere a fiamma alta inclinando la padella da un lato, così il guanciale verrà più croccante.

Nel frattempo fate cuocere la pasta. Una volta cotta "buttatela" nella padella con il guanciale, unitevi i carciofi (dai quali avrete eliminato l'aglio) e spolverizzate con il pecorino e il pepe, fate saltare qualche istante e servite immediatamente.


Budino con latte di soia alle fragole

63 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Tempo di riposo 3 ore


Mi era avanzato del latte di soia che avevo comprato per i miei figli, ma che non hanno apprezzato.
L'ho riciclato per un budino leggerissimo e che sa di primavera alle porte con le sue profumate fragole.

Ingredienti per 4 persone:
500 ml di latte di soia, 150 g di fragole, 1 cucchiaio di maizena, 50 gocce di dolcificante diete-tic (oppure 110 g di zucchero), 100 ml di acqua, 4 fogli di gelatina.

Preparazione:
In un tegame mettete il latte di soia, l'acqua e il cucchiaio di maizena, portate a ebollizione mescolando continuamente, per evitare che si formino grumi. Continuate così fin quando non raggiunge la consistenza di una crema morbida.

Nel frattempo mettete i fogli di gelatina in una ciotola con acqua, lavate e frullate le fragole.

Quando la crema ha raggiunto la giusta consistenza aggiungete il succo di fragole e il dolcificante (se usate lo zucchero aggiungetelo fin dall'inizio) e lasciate cuocere per altri 2 minuti, sempre mescolando.

Spegnete il fuoco, aggiungete i fogli di gelatina strizzati e mescolate ancora.

Versate in coppette per budino e aspettate che il composto si freddi dopodiché ponete i budini in frigo a riposare per circa 3 ore. Servite se volete spolverizzando con zucchero a velo oppure con dei fragoloni.

Ps. Potete usare anche il latte vaccino, il risultato è ottimo!


sabato 16 marzo 2013

Braciolettine (involtini) di carne alla messinese light

385 calorie a porzione
Preparazione 20 min. Cottura 10 min. 


Questo piatto è davvero uno dei capisaldi della tradizione culinaria messinese. La mia mamma li fa davvero eccezionali, ed io prendendo ispirazione, ho cercato di riproporli in versione più leggera, sostituendo il pangrattato con la crusca.
Ma se non siete a dieta usate il tradizionale pangrattato.
Li ho cucinati con un sughetto eccezionale ma light.
Vi assicuro che sono buonissimi, anche se la foto non gli rende giustizia.

Ingredienti per 4 persone:
500 g di carne di vitello per carpaccio o tagliata (comunque deve essere tagliata molto sottile), 80 g di crusca d'avena (o pangrattato), 60 g di parmigiano grattugiato, 4 sottilette o altro formaggio a fette, 1 cipolla, 1 dado di carne oppure 2 cucchiaini di granulare, 1 ciuffo di prezzemolo, 4 cucchiai di olio evo, sale e pepe.

Per la Dukan: eliminate le sottilette e il parmigiano e sostituitele con una mozzarella light.

Preparazione:
In una ciotola ponete la crusca, il parmigiano grattugiato, mezza cipolla grattugiata, il prezzemolo tritato, 1 cucchiaio di olio, sale e pepe.
Tagliate le fettine di carne della lunghezza di un palmo di una mano e della larghezza di poco più della metà.


Disponete un po' di composto alla crusca sulla fettina.


 tagliate in tre/quattro pezzi la sottiletta e mettete una delle 3 parti sopra la carne, ovviamente se è troppo grande eliminate quella in eccesso, deve essere più piccola rispetto alle dimensioni della carne.


Arrotolate la fettina su se stessa e infilzatela con uno spiedo, continuate così mettendo circa 4/5 involtini di carne in ogni spiedo.


In un tegame fate scaldare il restante olio e mettete a soffriggere la mezza cipolla tritata, aggiungete gli spiedini di carne e fate rosolare da entrambi i lati per un minuto, dopodiché aggiungete due dita d'acqua e il dado, coprite lasciando uno sfiato. Fate cuocere gli spiedini 5 minuti per lato, se il sughetto alla fine dovesse risultare ancora troppo liquido tirate fuori gli spiedini dal tegame e alzate la fiamma qualche istante per farlo restringere.

Servite immediatamente irrorandoli con il sughetto di cottura.

giovedì 14 marzo 2013

Crema di broccoli con ricotta e pinoli

240 calorie a porzione
Preparazione 5 min. Cottura 30 min.


Un'ottima crema, gustosa, sana e soprattutto, senza burro, patate o panna.

Ingredienti per 4 persone:
1 chilo di broccoletti, 1 porro, 150 g di ricotta di pecora, 30 g di parmigiano, 1 cucchiaio di olio evo, 40 g di pinoli sgusciati, 1 dado vegetale o 1 cucchiaino abbondante di granulare, 600 ml di acqua, sale e pepe.

Per la Dukan: Usare ricotta magra ed eliminare i pinoli.

Preparazione:
Pulite il broccolo da eventuali parti sciupate, staccate le cimette, tagliate il gambo, sbucciatelo togliendo una buona parte dell'esterno e tagliatelo a tocchetti. Togliete la parte verde del porro e tagliate a rondelle la restante, eliminando eventualmente le parti esterne rovinate.

In una pentola mettete l'olio e fatevi rosolare 5 minuti il porro, aggiungete i broccoli, fate insaporire qualche altro istante, dopodiché aggiungete l'acqua calda e il dado o il granulare. Lasciate cuocere per 30 minuti.
Nel frattempo in un padellino antiaderente fate tostare i pinoli mescolando di continuo.

Spegnete il fuoco sotto le verdure, frullate, aggiustate di sale se necessario, aggiungete il pepe e il parmigiano grattugiato, mescolate.
Servite nei piatti unendovi la ricotta equamente suddivisa e i pinoli tostati.

mercoledì 13 marzo 2013

Salsiccia al vino bianco

402 calorie a porzione
Preparazione 5 min. Cottura 25 min.


Per questo piatto ho scelto la salsiccia di pollo e tacchino, è più leggera e sana. Io la compro dal mio macellaio, ed è buonissima, ma potete optare anche per quella già confezionata al supermercato.
Ovviamente, se preferite, potete sostituirla con la classica di suino, ma le calorie aumentano (circa 600 a porzione).

Ingredienti per 4 persone:
600 g di salsiccia di pollo al metro, 20 ml di olio evo, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, rosmarino, 1 limone, pepe.

Preparazione:
Scaldate il forno a 220°. Dividete la salsiccia in 4 parti e arrotolatele a spirale, fermandole con spiedi di legno o di ferro (io non ne avevo a sufficienza e l'ho divisa in 2 parti).
Ponete la salsiccia in una teglia foderata con carta forno (bagnata e strizzata), dopodiché bucherellatene la superficie con una forchetta.

Ponete la salsiccia nella teglia, spennellandola da entrambe le parti con l'olio e spolverizzandola con il pepe nero.
Mettete a cuocere in forno per 15 minuti, dopodiché giratela dall'altro lato, bagnate con il vino, se è il caso aggiustate di sale, e lasciate cuocere altri 10 minuti (comunque finché sarà ben dorata).
Cospargete con aghi di rosmarino sminuzzati e servite immediatamente decorando con spicchi di limone.

martedì 12 marzo 2013

Sfoglia con crescenza e zucchine

325 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 30 min.


Un modo per gustare la sfgolia, che io amo alla follia, ma più light.

Ingredienti per 4 persone:
1 confezione di pasta sfoglia (320 g) tonda, 400 g di zucchine, 200 g di crescenza, 1 uovo, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 spicchio d'aglio, 1 cucchiaio di olio evo, sale e pepe.

Preparazione:
Mettete la confezione di pasta sfoglia fuori dal frigo per almeno 20 minuti.

Lavate, mondate e tagliate a fettine le zucchine.
In un contenitore, adattato alla cottura al microonde, mettete le zucchine, lo spicchio d'aglio, il prezzemolo tritato, 1 cucchiaio d'acqua, sale e pepe, coprite e lasciate cuocere per 6 minuti alla massima potenza.

Su metà sfoglia ponete le zucchine, dopo aver eliminato lo spicchio d'aglio, unite la crescenza tagliata a cubetti, spolverizzate con il prezzemolo tritato e richiudete, come a voler fare un grande calzone. Sigillate e spennellate la superficie con il tuorlo d'uovo.
Ponete in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

Sfornate, aspettate 10 minuti e servite tagliando il "calzone" in 4 parti.
Può essere servito come secondo leggero o come antipasto o finger food.


lunedì 11 marzo 2013

Parmigiana di carciofi light

416 calorie a porzione
Preparazione 20 min. Cottura 1 ora


Avevo ospiti a cena e volevo sperimentare qualcosa di nuovo.
Su una rivista c'era la parmigiana di carciofi, mi aveva ispirato molto, ma non volevo utilizzare fritture...così l'ho trasformata rendendola più leggera.
Il risultato è stato ottimo.

Ingredienti per 4 persone:
6 carciofi, 80 g di parmigiano reggiano grattugiato, 150 g di prosciutto cotto magro, 180 g di scamorza, 300 ml di passata di pomodori, 1 spicchio d'aglio, basilico, prezzemolo, il succo di 1/2 limone, 50 ml di olio evo (circa 4 cucchiai), sale, pepe.

Per la versione Dukan: utilizzate mozzarella light al posto della scamorza ed eliminate il parmigiano.
Per la versione vegetariana: eliminate il prosciutto.

Preparazione:
Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne, la barba e tagliando quasi tutto il gambo. Inserisco un filmato con la spiegazione dettagliata sul come pulire i carciofi, trovo che sia fatto benissimo. Per visionarlo cliccate qui. Una volta puliti tagliateli a fette. Man mano mettete i carciofi in acqua e succo di limone per non farli annerire.

In un capiente tegame (o una padella a bordi alti) mettete 1 cucchiaio di olio e le fette di carciofi, fate insaporire qualche istante, dopodiché aggiungete dell'acqua fino a coprirle. Spolverizzate con del prezzemolo tritato e lasciate cuocere per circa 15 minuti.
Aggiustate di sale e unite un po' di pepe.

Nel frattempo preparate la salsa: in un pentolino mettete un cucchiaio di olio e lo spicchio d'aglio, fate soffriggere qualche istante, dopodiché aggiungete la passata e il basilico, abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere per 10 minuti circa. Aggiustate di sale.

Tagliate a fette sottili la scamorza.

Scolate i carciofi.

Nel fondo di una pirofila disponete uno strato di salsa di pomodoro e proseguite con uno strato di carciofi, uno di scamorza, il parmigiano grattugiato ed il prosciutto cotto, continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti, concludendo con i carciofi, un sottile strato di salsa, il restante olio e una spolverata di parmigiano.

Infornate a 180° per circa 40 minuti.
Lasciate riposare la parmigiana una decina di minuti prima di servirla.

domenica 10 marzo 2013

Formaggio alle erbe

60 calorie a porzione
Preparazione 5 minuti


Il formaggio alle erbe è perfetto per essere servito su crostini di pane o di crusca o per accompagnare verdure crude o cotte.   

Ingredienti per 4 persone: 
150 g formaggio spalmabile light (tipo philadelphia), 1/2 spicchio d'aglio, pepe, 1 ciuffo di erbe aromatiche fresche: prezzemolo, maggiorana, timo, basilico, salvia.

Preparazione
Tritare finemente le erbe e l'aglio.
Uniteli al pepe e amalgamate il tutto con il formaggio. 

Sformato di fagiolini dell'Artusi "light"

229 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 50 min.


Sempre prendendo ispirazione dall'Artusi eccovi il suo famoso sformato di fagiolini, con piccole variazione light. Viene di una bontà incredibile!

Ingredienti per 4 persone:
400 g di fagiolini teneri e freschi, 40 g di burro light,  400 ml. di latte scremato, 1 cucchiaio e 1/2 di maizena, 1 pizzico di noce moscata, 1/2 di cipolla tritata, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato finemente, 1 costa di sedano tritata, 4 cucchiai di parmigiano grattugiato, 2 uova, sale, pepe.

Preparazione:
Pulite, lavate i fagiolini e fateli cuocere per 10 minuti in acqua bollente leggermente salata, dopodiché scolateli.
Mettete in un tegame il burro, unite un trito preparato con la cipolla, il sedano e il prezzemolo, e quando il trito incomincerà ad imbiondire aggiungete i fagiolini.
Fateli ben insaporire nel condimento e unite 1/2 bicchiere d’acqua.
Coprite il recipiente e lasciate cuocere i fagiolini per un 15 minuti.
Unite alla besciamella il parmigiano e il pepe. 

Scolate i fagiolini, versateli in una terrina, unite metà della besciamella e le uova sbattute con un pizzico di sale. Rimescolate il tutto in modo che il composto risulti ben amalgamato. Foderate con carta forno bagnata e ben strizzata una teglia (oppure ungetela e cospargetela di pangrattato o crusca)  e versatevi i fagiolini, coprite con la besciamella rimasta.
Fate cuocere in forno già caldo a 180° per 30 minuti circa.
Sformate, fate riposare 10 minuti e servite.  

venerdì 8 marzo 2013

Carciofi all'agro con vino bianco

140 calorie a porzione
Preparazione 10 min. cottura 8 min.


Ingredienti per 4 persone:
8 carciofi, 100 ml di vino bianco, 70 ml di aceto di vino bianco, 3 cucchiai di olio evo, il succo di 1 limone, 1 pizzico di coriandolo, prezzemolo tritato, sale, pepe nero.

Preparazione:
Togliete le foglie più esterne dei carciofi, deve restare il cuore. Tagliateli a metà ed eliminate la barba interna. Man mano metteteli in acqua con il succo di mezzo limone, per non farli annerire.

In una casseruola unite l'aceto ed il vino e portate al bollore, a questo punto aggiungete i carciofi e lasciate cuocere per 8 minuti, se il liquido di cottura vi sembra poco aggiungete un po' d'acqua.

Nel frattempo in una ciotola versate l'olio,1/2 cucchiaio di succo di limone, il coriandolo, il sale fino ed il pepe nero macinato, ed emulsionate bene il tutto.

Scolate i carciofi e spostateli su un piatto da portata, versatevi sopra il condimento, spolverizzate con prezzemolo tritato e servite.

Pollo alla birra

370 calorie a porzione
Cottura 50 minuti


In assoluto il modo da me preferito per gustare il pollo, ed anche il più semplice da realizzare. Usando la birra analcolica è un piatto ideale anche per i bambini. Io lo faccio più semplificato rispetto all'originale, ma a me garba così. ;-)

Ingredienti per 4 persone:
4 cosce di pollo (ma si possono usare anche i fusi) senza pelle per un totale di circa 1 chilo di pollo, 300 ml di birra (analcolica se ci sono bimbi a tavola), 2 spicchi d'aglio, rosmarino, 2 cucchiaini di brodo granulare al pollo o 1 dado, sale, pepe.

Preparazione:
In un capiente tegame mettete l'olio e fate rosolare l'aglio con il pollo, girandolo da entrambi le parti, per 5 minuti, dopodiché aggiungete la birra, e il brodo granulare (o il dado) e alzate la fiamma per 3 minuti. 

Riportate il fuoco a fiamma moderata, aggiungete i rametti di rosmarino e coprite con un coperchio lasciando uno sfiato, lasciate cuocere per 25 minuti, dopodiché girate le cosce dall'altra parte e fate cuocere ancora per 25 minuti. Ovviamente se userete i fusi il tempo di cottura sarà minore, circa 15 minuti a lato. 
Se vi sembra che il liquido di cottura si asciughi troppo aggiungete un po' d'acqua e aggiustate di sale.

Togliete il pollo dal fuoco, eliminate le teste d'aglio e servite bagnandolo con il sugo di cottura e spolverizzando con del pepe nero. 


mercoledì 6 marzo 2013

Involtini di indivia con gorgonzola e cotto

259 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 20 min.



Un piatto eccezionale, rapido e semplicissimo da realizzare.

Ingredienti per 4 persone:
500 g di indivia, 80 g. di gorgonzola, 40 g. di ricotta, 40 g di parmigiano grattugiato, 200 g. di prosciutto cotto magro, 1 rametto di timo, sale.

Per la Dukan: Eliminate il gorgonzola.

Preparazione:
Togliete dai cespi d'indivia le foglie sciupate e il torsolo duro. Sciacquatele rapidamente sotto l'acqua fredda. In una pentola con acqua bollente salata tuffatevi l'indivia e lasciatela cuocere per 15 minuti.


Nel frattempo mettete in una ciotola il gorgonzola tagliato a pezzetti e la ricotta, amalgamate con un cucchiaio di legno fin quando non otterrete una crema omogenea.


Accendete il forno a 170°. Scolate  l'indivia con un mestolo forato e mettetela ad asciugare su un telo da cucina.
Una volta tiepida, tagliate i cespi a metà nel senso della lunghezza.


Spalmate con la crema di formaggi ogni cespo da entrambi i lati, dopodiché avvolgeteli in una fetta di prosciutto, fino a formare degli involtini.
Ponete l'indivia in una teglia foderata con carta forno (bagnata e ben strizzata), spolverizzate con il parmigiano e le foglioline di timo.


Mettete a cuocere in forno per 20 minuti circa  fin quando si formerà una leggera crostina sugli involtini.

martedì 5 marzo 2013

Crema di lattuga e porri

205 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 30 min.


Ho trascorso un week end  in montagna, ed inevitabilmente ho mangiato più del dovuto. Al rientro cibo sano e leggero, come questa crema, sorprendentemente buona, da non far sentire la nostalgia dei piatti montanari ;-)

Ingredienti per 4 persone:
1 cespo di lattuga, 1/2 cespo di bietole (coste), 2 porri, 1 patata (circa 250 g), 100 ml di panna leggera, 40 g di parmigiano grattugiato, 1/2 litro di brodo di carne, 30 ml di olio evo, 1 cucchiaino di timo, 1 ciuffo di prezzemolo, sale, peperoncino o pepe.

Per la dieta Dukan: sostituite la panna con latte magro, eliminate la patata e il parmigiano, diminuite la dose dell'olio, verrà comunque deliziosa (già provata).

Preparazione:
Lavate, pelate e tagliate in 4 pezzi la patata. Eliminate le foglie esterne, se rovinate, delle verdure. Eliminate metà della parte bianca delle coste, solo la finale. Lavate e asciugate le foglie delle verdure.
Lavate e tagliate a fettine il porro, eliminando la parte verde.

In un tegame mettete l'olio e fatevi soffriggere per 3 minuti il porro con la patata, dopodiché aggiungete la lattuga e le coste tagliate a pezzi e mescolate qualche istante. A questo punto unite il brodo bollente, il prezzemolo tritato, il timo e lasciate cuocere a tegame coperto per 30 minuti. Frullate il tutto, aggiustate di sale e unite la panna, fate cuocere qualche altro minuto senza coperchio.

Servite spolverizzando con parmigiano e peperoncino o pepe nero a secondo dei gusti.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...