giovedì 5 dicembre 2013

Sformatini di broccoli su crema di pecorino

340 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 45 min.


Incredibile incontro di sapori. Bell'effetto scenografico, insomma farete un figurone grazie a questo piatto ideato da Simone Rugiati e leggermente modificato dalla sottoscritta per renderlo meno calorico.

Ingredienti per 4 persone:
Un broccolo romanesco (se non lo reperite optate per i più comuni broccoli, la bontà è comunque assicurata), 3 uova, besciamella light 250 ml, 100 g di parmigiano reggiano grattugiato, 8 fette di pancetta coppata tagliata sottilissima, 50 ml di panna fresca, 50 ml di latte scremato o parzialmente (se volete rendere la crema più light eliminate la panna e sostituitela con il latte), 1/2 cucchiaio di maizena, 100 g di pecorino romano dop grattugiato (media stagionatura), poco pangrattato o crusca d'avena, sale e pepe.

Per i vegetariani: eliminate la pancetta.
Per chi segue la dieta Dukan: sostituite la pancetta con del prosciutto crudo magro.

Preparazione:
Pulite il broccolo separando le cimette e lasciando qualche fogliolina, lessate il tutto in acqua bollente salata. Nel frattempo preparate la besciamella, per la ricetta cliccate sul link di seguito: http://www.buonissimolight.it/search/label/besciamella%20light.
Io vi ho proposto la versione light, ma ovviamente se volete potete optare per la classica besciamella, aggiungendo 25 g di burro alla preparazione, sostituendo il latte magro con uno parzialmente scremato e la maizena con farina 00.
Scolate i broccoli e fateli raffreddare, schiacciateli con una forchetta o frullateli, unitevi le uova sbattute, il parmigiano, la besciamella, del pepe nero macinato sul momento e aggiustate di sale.

Con il composto ottenuto riempite quattro stampini monoporzione imburrati e cosparsi di pangrattato, infornate in forno già caldo a 180° per 25 minuti circa, verificate comunque la cottura che varia da forno a forno.

Nel frattempo preparate la crema di pecorino.
Versate il latte e la panna in una casseruola e accendete il fuoco, appena è leggermente caldo (toccandoli con un dito il calore deve leggermente infastidirvi)° e aggiungete il pecorino e la maizena. Lasciate fondere il tutto a fuoco dolce, mescolando di continuo con le fruste a mano (altrimenti con un cucchiaio di legno) finché non raggiunge la giusta consistenza. Attenzione a non far formare grumi, se dovesse accadere frullate la crema con un frullatore ad immersione. 
Tenete la crema in caldo fino al momento di impiattare.
Subito prima di portare in tavola fate scaldare una padella antiaderente senza grassi e rosolatevi le fettine di pancetta. Distribuite in ogni piatto 2 cucchiai di crema al pecorino, ponetevi sopra lo sformatino e completate con 2 fettine di pancetta. Servite immediatamente.


giovedì 21 novembre 2013

Orata al cartoccio con porcini

350 calorie a porzione
Preparazione 30 min. Cottura 30 min.


Un ottimo abbinamento per gli amanti del gusto "mari e monti".

Ingredienti per 4 persone:
1 orata di circa 1 Kg, 500 g di funghi porcini, 100 ml di vino bianco secco, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 porro, 50 ml di olio evo.

Per la Dukan: Diminuite la dose dell'olio.

Preparazione:
Squamate l'orata e pulite il ventre (io lo faccio fare sempre dal pescivendolo) e togliete la lisca centrale. Lavatela e asciugatela. Pulite e lavate i funghi, asciugateli dopodiché tritate i gambi e affettate le cappelle.
Lavate e tagliate finemente il porro. In un tegame mettete a soffriggere con un filo d'olio metà porro sminuzzato, i gambi dei funghi e il prezzemolo lavato e tritato. Dopo 5 minuti aggiungete mezzo bicchiere di vino e lasciate cuocere, mescolando di tanto in tanto per circa 5 minuti, finché il vino non sia evaporato e il composto sia denso al punto giusto, ma non troppo asciutto. Aggiustate di sale e pepe.
Riempite la pancia dell'orata con il composto e ricucite la pancia con ago e spago da cucina.

Nel tegame usato precedentemente mettete a soffriggere con il restante olio l'altrà metà del porro, le cappelle dei funghi e il prezzemolo. Dopo 5 minuti aggiungete il rimanente vino e cuocete come fatto in precedenza con i gambi. Aggiustate di sale e pepe.

Prendete un foglio di carta forno, ponete metà del condimento nel centro del foglio e adagiatevi l'orata dopodiché distribuitevi sopra il restante condimento. Chiudete bene il cartoccio e ponetelo in forno a 180° per 30 minuti. Servite immediatamente.


lunedì 18 novembre 2013

Funghi champignon con rucola e parmigiano

250 calorie a porzione
Preparazione 20 min.


Un piatto semplice che amo moltissimo. Gli champignon crudi sono buonissimi ed abbinati alla rucola ed al parmigiano reggiano diventano un secondo o un contorno sano e con poche calorie.

Ingredienti per 4 persone:
250 g di funghi champignon freschi, 2 mazzetti di rucola, 100 g di parmigiano reggiano, 60 ml di olio evo, sale, pepe nero, aceto balsamico (facoltativo).

Per la Dukan: Diminuite la dose dell'olio e sostituite il parmigiano con feta light.

Preparazione:
Pulite e lavate delicatamente i funghi dopodiché tagliateli a fette sottili più o meno regolari. Per vedere come si puliscono e tagliano i funghi vi consiglio questo video
Eliminate i gambi dalla rucola, lavatela e asciugatela tamponando con un panno da cucina. Spezzettate grossolanamente le foglie. 
Tagliate a scaglie il parmigiano, io uso il pelapatate. 
Ponete in un piatto le fette di funghi (senza sovrapporli), a seguire la rucola, irrorate con l'olio e se vi piace con l'aceto balsamico, aggiustate di sale. Lasciate riposare l'insalata per mezz'ora circa, ed infine aggiungete le scaglie di grana e del pepe nero macinato sul momento.
 

domenica 17 novembre 2013

Fiori di zucca ripieni alla romana (cotti in forno)

285 calorie a porzione
Preparazione 45 min. Cottura 20 min.


Vi piacciono i gusti delicati, come quello dei fiori di zucca, mescolati con i sapori forti delle acciughe, i capperi e le olive? Se la risposta è positiva questo piatto fa per voi. Gustoso, ricco e sano.

Ingredienti per 4 persone:
12 fiori di zucca, 3 patate medie, 50 g di olive verdi denocciolate, 6 filetti di acciughe sottolio, 30 g di capperi, 100 g di emmentaler, 1 mazzetto di prezzemolo, 20 g di parmigiano reggiano, un po' di pangrattato (o di crusca d'avena) circa 2 cucchiai, 20 ml di olio evo, sale e pepe nero.

Preparazione:
Lessate le patate con la buccia, partendo dall'acqua fredda e poi continuando la cottura per altri 30 minuti circa. Scolatele, pelatele e riducetele in purea (meglio se avete l'apposito attrezzo. Raccogliete il purè in una ciotola, unitevi le olive sminuzzate, i capperi, le acciughe tritate, l'emmentaler grattugiato (io l'ho fatto grattugiare dal salumiere), il prezzemolo tritato, regolate di sale e aggiungete del pepe nero macinato sul momento.

Pulite delicatamente i fiori di zucca ed eliminate il pistillo interno (state attenti a non romperli). Farciteli con il composto preparato, e poneteli su una teglia foderata con carta forno (non sovrapponeteli). Mescolate il parmigiano con il pangrattato o la crusca d'avena, spennellate i fiori di zucca con pochissimo olio e cospargeteli con il composto di pangrattato e parmigiano.

Infornate a 200° per 20 minuti. Servite caldi.

venerdì 8 novembre 2013

Zuppa di rana pescatrice con funghi e vongole

481 calorie a porzione
Preparazione 30 min. Cottura 30 min.


Tempo di funghi, finalmente. Provateli così, questa zuppetta di rana pescatrice (coda di rospo), funghi champignon, vongole veraci, spinaci e pomodori vi regalerà un sapore sorprendente.
Un piatto gustoso, completo e raffinato, perfetto anche come piatto unico.

Ingredienti per 4 persone:
800 g di tranci di rana pescatrice, 1 Kg di vongole veraci, 2 spicchi d'aglio, 500 g di champignon, 500 g di spinaci, 500 g di pomodori maturi, 100 ml di vino bianco, 40 ml di olio evo, sale e peperoncino (se vi piace).

Preparazione:
Lavate molto bene le vongole, mondate, lavate e affettate i funghi, sbucciate l'aglio. Pulite e lavate gli spinaci, lavate e tagliate a pezzi i pomodori. In una padella a bordi alti mettete a rosolare uno spicchio d'aglio con 4 cucchiai di olio, aggiungete i funghi e fate cuocere per circa 3 minuti. Aggiungete gli spinaci e lasciateli appassire a fuoco medio, regolate di sale. In una casseruola fate aprire le vongole a fuoco alto con il vino bianco, un pezzetto di peperoncino (facoltativo), l'altro spicchio d'aglio e sale. Appena le vongole si saranno aperte toglietele dal fuoco, filtrate il loro liquido di cottura e rimettetlo sul fuoco per qualche minuto, per farlo restringere (le vongole tenetele da parte). Nella casseruola con i fugnhi e gli spinaci aggiungete i pomodori, alzate la fiamma per qualche minuto e mescolate bene, dopodiché aggiungete la rana pescatrice ed il liquido di cottura delle vongole, lasciate cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti, aggiungete le vongole e mescolate il tutto per altri due minuti, aggiustate di sale se necessario.
Servite immediatamente.

lunedì 4 novembre 2013

Frittelle di cavolfiore verde al curry

Preparazione 15 min. Cottura 10 min.


Chi è che non ama le frittelle? Sono tra quei piatti che ci fanno tornare un po' bambini, quando le mangiavamo con le mani senza preoccuparci di sporcarcele. Certo le fritture si sa che non sono un toccasana per la salute, né tanto meno dietetiche, ma una volta ogni tanto, per esempio per una festa di compleanno, ce le si può concedere. Che ne dite? ;-)

Ingredienti per 4 persone:
1 cavolfiore verde, 50 g di farina, 1 uovo, 1 cipollotto, olio per friggere, sale, acqua frizzante, 1/2 cucchiaino di curry.

Preparazione:
Mondate il cavolfiore, dividetelo in cime e lessatelo in acqua bollente leggermente salata per 4 minuti. Scolatelo, raffreddatelo sotto l'acqua corrente, asciugatelo delicatamente.
In una ciotola sbattete la farina con l'uovo, il curry, il sale e aggiungete a filo l'acqua fino ad ottenere un impasto non molto liquido. Tritate finemente il cipollotto, compresa la parte verde, ed unitelo alla pastella, mescolando con cura.

Scaldate in un'ampia padella l'olio, passate le cime di cavolfiore nella pastella e friggetele fino ad ottenere una bella doratura.
Scolate le frittelle su carta assorbente e servite ben calde.

mercoledì 30 ottobre 2013

Cocottine d'uova all'indivia belga e praga

250 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 15 min.


Davvero sorprendenti questi simil soufflé...semplicissimi da realizzare, sani e gustosi.

Ingredienti per 4 persone:
4 grosse uova, 1 cespo di indivia belga, 120 g di prosciutto di Praga tagliato in una sola fetta, 4 cucchiai abbondanti di besciamella light, 1 cucchiaino di curry, 40 g di parmigiano grattugiato, 30 g di burro, sale, pepe nero.

Preparazione:
Private l'indivia delle foglie esterne, lavatela e tagliatela a rondelle.
Tagliate a cubetti il prosciutto (se volete un gusto più deciso usate la pancetta affumicata). In una padella antiaderente rosolate per circa 5 minuti l'indivia con il burro, mescolando di continuo, aggiungete il prosciutto, alzate la fiamma e mescolate un altro minuto, quindi spegnete il fornello. Regolate di sale e di pepe.

Imburrate o foderate con carta forno 4 cocottine di porcellana e sgusciatevi dentro le uova senza romperle, unite l'indivia, il prosciutto, il cucchiaio di besciamella, il formaggio grattugiato ed infine il curry.

Mettete a cuocere a bagnomaria a pentola scoperta per circa 10 minuti. Servite calde, se desiderate con dei crostini.


domenica 13 ottobre 2013

Pasta con salsa di tonno fresco

475 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 25 min.


Avevo acquistato dei tranci di tonno freschissimo, ma a grande richiesta tutti volevano un primo per pranzo, d'altronde la domenica si può e si deve... ;-) Ed eccoli serviti, un'ottima pasta fresca con tonno e salsa di pomodoro. Una piatto unico semplice e sano, oltre che gustoso.

Ingredienti per 4 persone:
300 g di tonno freschissimo, 350 g di pasta fresca (io ho usato le trofie perché le avevo in casa), 4 teste d'aglio, 1 kg di pomodori maturi da sugo (oppure 500 g di passata di pomodoro), 1 cipolla piccola, 50 ml di olio evo, basilico, pepe nero in grani, sale.

Preparazione:
Tagliate i tranci di tonno in pezzetti da circa 3/4 cm. Praticate un'incisione in ognuno di essi. Steccate ogni pezzo di tonno con uno spicchio d'aglio (anche metà) e qualche fogliolina di basilico. Sbollentate i pomodori, spellateli, eliminate i semi interni e frullateli. In un tegame mettete l'olio e fatevi soffriggere qualche istante la cipolla sminuzzata finemente, aggiungete la passata e portate al bollore, abbassate la fiamma e fate cuocere per 5 minuti circa.

In una padella antiaderente appena unta con l'olio scottate per pochissimo tempo i pezzi di tonno, senza farli cuocere internamente. Adesso spostateli nel sugo di pomodoro e continuate la cottura, mescolando di tanto in tanto, per altri 20 minuti circa a fiamma dolce.
Aggiustate di sale ed eliminate gli spicchi d'aglio.

Nel frattempo fate cuocere la pasta, una volta cotta scolatela, saltatela in padella con il sugo di tonno, spolverizzate con il pepe nero e servite immediatamente.


mercoledì 9 ottobre 2013

Gamberoni con gazpacho di peperoni

300 calorie a porzione
Preparazione 20 min. Cottura 5 min. Riposo 30 min.

La foto mi è davvero venuta male, ma volevo comunque inserire questa ricetta, sfiziosa, saporita e raffinata.
Perfetta come antipasto, o come secondo leggero, per una cena con amici.

Ingredienti per 4 persone:
12 gamberoni, 1 peperone rosso, 1 peperone verde, 1 peperone giallo, 500 g di pomodori ramati maturi, 2 spicchi d'aglio finemente tritati, 5 cucchiai di olio evo, 1 cucchiaio di aceto balsamico, 3 cucchiai di erbe aromatiche miste, foglioline di basilico fresco, sale e pepe.

Per la Dukan diminuite la dose dell'olio.

Preparazione:
Lavate i peperoni, togliete i semi e i filamenti bianchi interni. Lavate, pelate e togliete i semi dai pomodori. Mettete il tutto in un bicchiere da frullatore e unetevi l'aglio, tre cucchiai di olio e l'aceto balsamico. Frullate, salate, pepate e frullate ancora fino ad ottenere una crema liscia. Ponete il composto in frigo per 30 minuti.

Lavate e sgusciate i gamberoni, sistemateli in un piatto, spolverizzateli con le erbe aromatiche, irrorateli con l'olio rimasto, salate e pepate e lasciateli riposare in frigo come il gazpacho.
Trascorsi i 30 minuti dividete la crema in quattro ciotoline individuali.

Cuocete i gamberoni su una griglia rovente, per circa 5 minuti, avendo cura di rigirarli spesso per farli dorare uniformemente e serviteli immediatamente con il gazpacho, guarnendo con le foglioline di basilico (che io non avevo).

lunedì 7 ottobre 2013

Risotto con fagioli e salsiccia

Preparazione 10 min. Cottura circa 15 min. (dipende dalla marca del riso)

Si sa che la domenica nella nostra famiglia non esiste la parola "dieta dimagrante". Quindi questo primo non nasce come ricetta light, ma piuttosto un piatto in tema con l'autunno e i sapori antichi delle cose semplici.

Ingredienti per 4 persone:
320 g di riso carnaroli, 1 cipolla bionda, 6 foglioline di salvia, 300 g di salsiccia, 1 lt di brodo di carne, 1/2 bicchiere di vino rosso, 400 g di fagioli borlotti lessati al naturale, 3 cm di stecca di cannella, 30 g di burro, 1/2 cucchiaino di semi di finocchietto, sale e pepe nero.

Per una preparazione più rapida usate i fagioli in scatola.
Per la cucina vegetariana: eliminate la salsiccia.

Preparazione:
Sbucciate e tagliate sottilmente la cipolla. In una casseruola fate fondere il burro e mettetevi a soffriggere la cipolla, le foglioline di salvia tritate e la cannella, dopo 2/3 minuti aggiungete la salsiccia privata del budello e sbriciolata e fate soffriggere altri 5 minuti dopodiché aggiungete a pioggia il riso, fatelo tostare qualche istante e bagnate con il vino. Quando il vino sarà evaporato aggiungete i fagioli scolati dal loro liquido di cottura e i semi di finocchio. Fate cuocere il riso unendo il brodo bollente poco alla volta e mescolando di continuo.

Una volta che il riso sarà cotto eliminate la cannella, aggiungete pepe nero macinato sul momento e servite.



martedì 1 ottobre 2013

Sformatini di scalogni e formaggi

335 calorie a porzione


Questi sformatini, o piccoli soufflé, li ho trovati su un giornale di ricette della mia mamma che riporta la data del 1998, che strano vedere il prezzo in lire ;-). Mi hanno ispirato e li ho subito realizzati. Buonissimi e particolari, perfetti come secondo o anche come antipasto. Sono un po' lunghi da realizzare, ma senza difficoltà.
Se avete un po' di tempo provateli, ne vale la pena.

Ingredienti per 4 persone:
400 g di scalogni, 200 g di ricotta, 50 g di Emmental grattugiato, 50 g di parmigiano reggiano grattugiato, 2 uova intere, 2 albumi, 500 ml di latte magro, 20 g di burro light, poca crusca d'avena (o pangrattato), 1 mazzetto di erba cipollina, noce moscata, sale e pepe.

Per la Dukan: usate carta forno per foderare le ciotole anziché il burro.
Sostituite l'Emmental con un formaggio più magro.

Preparazione:
Sbucciate e affettate sottilmente gli scalogni. Metteteli in una ciotola ricoprendoli con il latte. Lasciate che riposino qualche ora, meglio ancora una notte intera.

Spostate gli scalogni con il latte in una casseruola e fateli cuocere a fiamma dolce, mescolando di tanto in tanto, per circa un'ora.
Ponete in una ciotola i formaggi, aggiungetevi la noce moscata e lavorateli accuratamente finché non risulti un composto omogeneo. A questo punto aggiungete solo i tuorli delle uova e continuate a mescolare. Montate gli albumi a neve ben ferma. Unite al composto di formaggi gli scalogni fatti raffreddare, amalgamate il tutto dopodiché incorporate con delicatezza gli albumi montati a neve. Aggiustate di sale e pepe e unite al tutto l'erba cipollina sminuzzata, sempre mescolando con molta delicatezza, dal basso verso l'alto, per non far smontare gli albumi.

Imburrate 4 ciotole, spolverizzatele di crusca o pangrattato e versate il composto in ognuna di loro.
Ponete in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti, comunque finché non si saranno gonfiati e la superficie risulterà ben dorata.
Servite immediatamente.

Se desiderate un gusto più delicato, sostituite gli scalogni con cipollotti freschi.

giovedì 26 settembre 2013

Cozze ai sapori

350 calorie a porzione
Tempo di preparazione 20 min. Cottura 25 min.


Semplicissime da realizzare, le ho mangiate in una cozzeria e ho chiesto subito la ricetta...devo dire che anche cucinate da me non sono venute niente male ;-) Pensate che nel ristorante le hanno chiamate "trionfo di cozze" ed il nome dice tutto.

Ingredienti per 4 persone:
1 chilo di cozze, 1 carota, 1 cipolla bianca, 2 coste di sedano, 1 ciuffo di prezzemolo, 150 ml di vino bianco, 50 ml di olio, pepe nero e sale.

Per la dieta Dukan: Diminuite la dose dell'olio ed eliminate il vino.

Preparazione:
Spazzolate le cozze e toglietegli la barba, dopodiché lavatele sotto l'acqua corrente. In un ampio tegame  mettete l'olio e le cipolle tagliate a fettine sottili, il sedano tagliato a pezzettini, la carota a rondelle sottilissime, fate soffriggere qualche minuto, dopodiché aggiungete il vino e il prezzemolo tritato, sale e pepe macinato sul momento, lasciate cuocere a fiamma dolce per 15 minuti.

Aggiungete al soffritto le cozze, e fate cuocere a tegame coperto, però controllando di continuo perché le cozze vanno tolte dalla padella man mano che si aprono. Filtrare il liquido di cottura, versatelo nuovamente nel tegame e mescolate con le cozze, aggiustate di sale e pepe se necessario e servite immediatamente.

martedì 24 settembre 2013

Fagioli alla romana

160 calorie a porzione
Preparazione 20 min. Cottura 1 ora e 20 min.


Se vi piacciono i fagioli e i gusti decisi questa ricetta fa al caso vostro. La tradizione vuole che sia realizzata con fagioli freschi, ma se avete poco tempo a disposizione usate dei fagioli borlotti in scatola, però ricordate che sono più calorici.

Ingredienti per 4 persone:
400 g di fagioli borlotti freschi da sgranare, 1 foglia di alloro, 4 acciughe sotto sale, 2 rametti di timo, 2 rametti di maggiorana, uno spicchio d'aglio, una cipolla di tropea, un cucchiaio di aceto di vino rosso, aceto di vino bianco q.b., 4 cucchiai di olio evo, sale e pepe.

Preparazione:
Sbucciate la cipolla, tagliatele a fettine e ponetele in una ciotola, copritele totalmente con l'aceto e qualche cubetto di ghiaccio. Lasciate riposare per almeno 2 ore. 

Sgranate i fagioli e sciaquateli rapidamente in uno scolapasta. Scolateli e poneteli in una casseruola con uno spicchio d'aglio in camicia (cioè con la buccia, l'alloro, il timo e la maggiorana. Aggiungete 2 litri di acqua fredda e portate a bollore, lasciate cuocere a fuoco dolce per circa un'ora. Aggiungete sale e pepe e cuocete per altri 20 minuti, i fagioli devono risultare teneri ma integri. Mentre si cuociono i legumi dissalate le acciughe sotto l'acqua corrente. Dissalate ed eliminate le lische, vi segnalo questo video che spiega bene la procedura per sfilettare le alici.

Ponete le acciughe a bagno con acqua e aceto di vino bianco per 10 minuti, dopodiché tamponatele e sminuzzatele. In una ciotola emulsionate l'olio con l'aceto di vino rosso, pepe nero macinato sul momento e le acciughe, mescolate il tutto. Sgocciolate i fagioli, eliminate l'aglio, spostateli in una capiente ciotola e lasciateli intiepidire. Aggiungete la cipolla, il condimento di acciughe, mescolate bene e servite in ciotoline singole. Servite se volete con crostini di pane abbrustoliti o con i crostini di crusca d'avena. 

martedì 17 settembre 2013

Pasta e ceci con robiola e spinaci

575 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 20 min.



Una pasta cotta come un risotto, una zuppa asciutta, un primo che diventa piatto unico...una ricetta sana, cremosa e buonissima...anche se non molto light. Una ricetta di Simone Rugiati.

Ingredienti per 4 persone:
300 g di pasta mista, 200 g di spinaci freschi già puliti, 1 costa di sedano, 1 carota, 1 cipolla, 2 rametti di rosmarino, 1.5 l di brodo vegetale, 160 g di ceci lessati (anche in scatola), 100 g di robiola, 50 g di pecorino grattugiato, 50 g di parmigiano grattugiato, 50 ml di olio evo, sale e pepe nero.

Preparazione:
Lavate e mondate le verdure, tritatele finemente. In una casseruola mettete poco olio e soffriggete qualche istante le verdure, dopodiché aggiungete un po' di brodo per ammorbidire. Unite i ceci sgocciolati e rosolateli quelache istante, aggiungete altro brodo (finché saranno coperti), i due rametti di rosmarino e lasciate cuocete per 10 minuti. Trascorso il tempo aggiungete la pasta, regolate di sale e pepe e mescolate, aggiungete il brodo poco alla volta, solo quando sarà evaporato il precedente, come se fosse un risotto. Proseguite la cottura aggiungendo il brodo e mescolando ad ogni aggiunta finché la pasta non sarà cotta al dente (circa 10 minuti). Poco prima di toglierla dal fuoco aggiungete gli spinaci tagliuzzati e mescolate.

Togliete dal fuoco e mantecate aggiungendo la robiola a pezzi e i formaggi grattugiati, mescolate con cura. Lasciate riposare la pasta per 5 minuti, servite con pepe macinato sul momento e un filo d'olio a crudo.



Cozze allo zafferano

341 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 10 min.


Quante cozze ho mangiato quest'estate! Che bontà...questa versione che ho rifatto ieri, proprio per nostalgia della bella stagione e del mare, sono allo zafferano. Particolari e buonissime. Ed in questi giorni mi aspettano anche le cozze alla belga ;-).

Ingredienti per 4 persone:
1 chilo di cozze, 1/2 bicchiere di vino bianco, 1 spicchio d'aglio, 1 peperoncino piccante, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, 5 scalogni, 50 ml di olio evo, 1 cucchiaino di aceto bianco, sale.

Per le diete Atkins e Dukan: Eliminate il vino.

Preparazione:
Spazzolate le cozze e toglietegli la barba, dopodiché lavatele sotto l'acqua corrente.
In un ampio tegame mettete aglio, vino, lo spicchio d'aglio, gli scalogni sbucciati e tagliati sottilissimi, metà prezzemolo, l'aceto, il sale e lo zafferano sciolto in poca acqua calda, una volta raggiunto il bollore aggiungete le cozze e fatele cuocere a tegame coperto.
Togliete le cozze dalla pentola man mano che si aprono e tenetele da parte. Filtrare il liquido di cottura, aggiungetevi l'olio e rimettete il tutto nella padella sopra il fuoco solo per un'istante, il tempo di mescolare cozze e liquido di cottura e farle insaporire. Spolverizzate con il prezzemolo rimasto e servite immediatamente.

mercoledì 11 settembre 2013

Pollo alle spezie Cajun

362 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 40 min.


Arriva dalla Louisiana questa ricetta semplice ma gustosissima.
Un modo diverso per gustare il pollo, a noi in famiglia è piaciuto moltissimo.

Ingredienti per 4 persone:
600 g di pollo tagliato a pezzi, 1 grossa cipolla, 1 peperone verde, 1 peperone rosso, 1 costa di sedano, 2 cucchiai di mix di spezie Cajun (le trovate già pronte nei negozi di specialità etniche), 1/2 cucchiaino di basilico secco, 3 cucchiai di maizena (o farina), 2 cucchiaini di paprika dolce, 1 peperoncino, 200 ml di brodo di pollo, 150 g di yogurt greco magro, 4 cucchiai di olio evo, 25 g di burro light, sale.

Per le diete Dukan e Atkins: Eliminate la salsa (quindi la maizena e il burro).

Preparazione:
Mescolate la maizena con le spezie, il basilico e la paprika. Passate i pezzi di pollo nel composto e conservate quello che avanza. Scaldate l'olio e rosolatevi il pollo circa 5 minuti per parte, finché risulterà dorato, sgocciolatelo e tenetelo in caldo. Tenete da parte il fondo di cottura.

Lavate i peperoni e togliete i semi e i filamenti bianchi. Tagliate a dadini quello rosso mentre tritate quello verde. Pulite la cipolla e il sedano e tritate anche questi, uniteli al peperone verde e mescolate le verdure.
Pulite il peperoncino e privatelo dei semi, tagliatelo a pezzettini.

Rosolate nella stessa padella con il fondo di cottura del pollo tutte le verdure dopodiché trasferitele in una pirofila, ponetevi sopra il pollo e bagnate con poco brodo di pollo, infornate a 180° per 20 minuti (quando si asciuga aggiungete altro brodo di pollo). Aggiustate di sale, unite lo yogurt e infornate per altri 20 minuti (controllate comunque perché dipende molto dallo spessore dei pezzi di pollo).

Preparate la salsa: sciogliete il burro in un pentolino, aggiungete 3 cucchiai del mix di maizena e spezie che avete tenuto da parte, mescolando di continuo per non far formare grumi e stemperate con un po' d'acqua calda.

Servite immediatamente il pollo con la salsa.
Se non siete a dieta accompagnate il pollo con del riso in bianco.


venerdì 6 settembre 2013

Lasagne "light"

Calorie a porzione 535
Preparazione 10 min. Cottura 15 min.



Le lasagne si sa, sono buonissime ma davvero caloriche, ma se proprio una volta vi volete premiare con questo eccellente primo potete optare per questa versione light ma gustosissima. Perfetto piatto di fine estate, con il suo profumo di basilico e pomodorini.

Ingredienti per 4 persone:
250 g di lasagne fresche, 20 pomodorini, 100 g di pesto, 300 g di mozzarella light, 40 ml di olio evo, 1 spicchio d'aglio, qualche foglia di basilico, sale e pepe.

Preparazione:
Lavate e tagliate a fettine i pomodorini dopodiché metteteli a scolare per perdere l'acqua. Tagliate a fettine sottili le mozzarelle e ponete anche loro a scolare per eliminare l'acqua in eccesso. Mettete i pomodorini in una ciotola, aggiungetevi lo spicchio d'aglio, l'olio, un pizzico di sale e di pepe, lasciate che s'insaporiscano per circa 10 minuti, dopodiché eliminate l'aglio.

Fate sbollentare per 5 minuti le lasagne fresche e spostatele su un telo da cucina.
Foderate con carta forno una teglia rettangolare e ponete il primo strato di lasagne, spalmatevi sopra uno strato di pesto, aggiungete la mozzarella e i pomodorini, continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti. Alla fine versate sulle lasagne il sugo avanzato dei pomodorini.
Infornate per 15 minuti circa, il tempo che la mozzarella si sciolga.
Servite decorando con foglie di basilico.


lunedì 26 agosto 2013

Involtini di pesce spada con panatura di pistacchi

Preparazione 15 min. Cottura 15 min.


Cari cuochini sono assente da un po' ma non perché in queste vacanze non abbia mai cucinato, ma oggettive difficoltà di connessione.
Essendo in Sicilia da più di un mese non posso che tornare con una tipica ricetta di questa splendida isola, realizzata con ingredienti rigorosamente locali. Provatela, è una delizia e porta con se i profumi del mare, del sale e del calore siciliano.

Ingredienti per 6 persone: 
6 filetti sottili di pesce spada spellati, 10 pomodorini Pachino, 10 olive verdi e nere, un pugnetto di capperi di Pantelleria, 2 cucchiai di pangrattato (o crusca d'avena), 10 foglie di basilico fresco, 3 cucchiai di granella di pistacchi, 60 ml. di olio extravergine d’oliva, 1/2 bicchiere di vino bianco, sale

Preparazione:
Lavate ed asciugate i pomodorini, tritandoli insieme ai capperi dissalati, al basilico e alle olive. Ponete i filetti di pesce spada su un piano di lavoro e farciteli con il composto, pigiando finché gli ingredienti non fuoriescono.
Chiudete bene l’involtino e se necessario fermatelo con uno stuzzicadenti.
Accendete il forno e portatelo alla temperatura di 180°
Mescolate bene il pangrattato e la granella di pistacchi. Passate gli involtini nella panatura facendola aderire per bene, quindi sistemateli in una pirofila da poter portare a tavola. Condite con olio extravergine, il vino bianco e il sale.
Passate in forno per 15 minuti. Non di più altrimenti la carne del pesce si asciuga troppo e diventa dura.

venerdì 12 luglio 2013

Nizzarda

337 calorie a porzione
Preparazione 30 min.


L'insalata che amo di più...a volte le cose semplici sono le migliori.

Ingredienti per 4 persone:
1 cespo di lattuga, 6 pomodori piccoli, 400 g di tonno al naturale, 1 cipolla rossa di tropea, 1 piccolo cetriolo, 1 scatola da 200 g di fagioli bianchi di spagna, 4 uova, 1 peperone rosso, aceto di vino bianco, 50 ml di olio evo, sale e pepe.

Per la Dukan: Diminuite la dose dell'olio ed eliminate i fagioli.
Per l'Atkins: Eliminate i fagioli.
Per i vegetariani: Eliminate il tonno.

Preparazione:
Sbucciate le cipolle, tagliatele a fette e ponetele in una ciotola coprendole interamente con l'aceto di vino bianco. Ponetele in frigo e lasciatele riposare per almeno mezz'ora. Rassodate le uova e sgusciatele. Mondate e lavate la lattuga, asciugatela e tagliatela a pezzi. Lavate i pomodori tagliateli a pezzettini. Sbucciate il cetriolo e tagliatelo a rondelle. Lavate il peperone, eliminate semi interni e filamenti bianchi e tagliatelo a striscioline. Scolate le cipolle dall'aceto.

Ponete tutti gli ingredienti in una capiente ciotola, unite i fagioli e il tonno ben sgocciolati, aggiungete l'olio, sale e pepe macinato sul momento. Decorate con foglie di lattuga e servite.

mercoledì 10 luglio 2013

Patate al cartoccio con gorgonzola e certosa light

209 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 1 ora


Volete un piatto sfizioso, particolare, gustoso e facilissimo da preparare? Eccovi queste patate ripiene. Una bontà!

Ingredienti per 4 persone:
4 patate abbastanza grosse (circa 500 g), 50 g di certosa light (se non la trovate optate per quella tradizionale o lo stracchino), 50 g di gorgonzola piccante (o dolce secondo i gusti), 30 g di noci tritate, 8 foglie di salvia, sale e pepe.

Preparazione:
Lavate molto bene e spazzolate le patate, senza sbucciarle. Praticate su ognuna 3/4 incisioni parallele nel senso della larghezza. Ponete ogni patata in un foglio di carta stagnola, salatele e pepatele. Chiudete il foglio di stagnola sigillando bene ogni patata. Ponete in forno a 200° per circa un'ora, girandole a metà cottura.

Nel frattempo in una ciotola amalgamate i formaggi. Sbriciolate le noci e unitele al composto di formaggi. Mescolate bene.

Una volta che le patate saranno cotte (verificate infilzando uno spiedo dentro una patata, deve penetrare senza difficoltà) aprite i cartocci e fatele raffreddare un po'.
Ponete il composto dentro i tagli che avete effettuato sulle patate, allargandoli leggermente, aiutatevi con un coltellino. Cospargete con le foglie di salvia e riponete in forno per altri 5 minuti sotto il grill ben caldo, il tempo che i formaggi si siano fusi.

giovedì 4 luglio 2013

Cheesecake di anguria e pesche

184 calorie a porzione (per 10 fette) 230 calorie per (8 fette)
Preparazione 15 minuti - Tempo di riposo 3 ore


Volete un dolce fresco, leggero, sano ed estivo? 
Questo cheesecake all'anguria e pesche fa al caso vostro.

Ingredienti per 8/10 fette:
200 g di biscotti secchi (io ho usato quelli "senza zuccheri aggiunti"), 200 g di philadelphia light, 150 g di ricotta magra, 7 fogli di gelatina (colla di pesce), 60 gocce di dolcificante diete.tic (oppure 130 g di zucchero), 60 g di burro light, 1 fettina di anguria, 2 piccole pesche, 1/2 bicchiere di succo d'arancia, 1 bustina di vanillina.

Preparazione:
Sbriciolate finemente i biscotti, Fate fondere il burro in una casseruola ed unitelo ai biscotti sbriciolati. Mescolate con cura e spostate il composto in una tortiera a cerniera di 22 cm. Compattate con il dorso di un cucchiaio il composto, deve risultare compatto e liscio. Ponete in frigo per mezz'ora o in freezer per 15 minuti.

Mettete a bagno per 10 minuti 3 fogli di colla di pesce in acqua fredda, nel frattempo sbattete con le fruste la ricotta, il philadelphia, 40 gocce di dolcificante tic (o 100 g di zucchero) e la bustina di vanillina. Strizzate i fogli di gelatina e immergeteli in un pizzico di latte tiepido, fateli sciogliere a fuoco bassissimo.

Aggiungete il latte con la gelatina (colla di pesce) sciolta nel composto e miscelate con le fruste per qualche altro minuto.Versate il composto sulla base che avevate riposto in frigo (o in freezer) livellate e lasciare riposare in frigo per un 2 ore o in freezer per mezz'ora.

Nel frattempo mettete a bagno in acqua fredda per 10 minuti i restanti fogli di colla di pesce. Tagliate l'anguria a pezzetti, eliminando i semini interni, e frullatela. Frullate anche le pesche, precedentemente sbucciate, con il succo d'arancia. Unite i due frullati, aggiungete circa 15/20 gocce di diete.tic oppure 2/3 cucchiaio di zucchero (comunque in entrambi i casi sarà meglio che vi regoliate voi in base ai gusti) mescolate il tutto. Strizzate i fogli di gelatina e poneteli in un pentolino con un po' del frullato, fate sciogliere. Mescolate la gelatina al frullato di anguria e pesche. 

Tirate fuori dal freezer o dal frigo la tortiera con il formaggio ormai compattato e versatevi sopra il frullato di frutta. Lasciate riposare in frigo per circa 2/3 ore.

Servite decorando con pezzetti di pesche.



mercoledì 3 luglio 2013

Insalata caprese ai 7 sapori

380 calorie a porzione
Preparazione 15 minuti



Una caprese insolita, più ricca e gustosa.
Un piatto perfetto anche in spiaggia.

Ingredienti per 4 persone:
2 mozzarelle di bufala, 4 grossi pomodori maturi ma sodi, 1 peperone giallo, 1 peperone rosso, 3 zucchine novelle, un mazzetto di rucola, 1 cucchiaino di origano secco, 5 cucchiai di olio evo, 2 cucchiai scarsi di aceto di vino bianco, 1 cucchiaio di capperi, sale e pepe.

Per la versione Dukan: Sostituite la mozzarella di bufala con la vaccina light e diminuite la dose dell'olio (di conseguenza anche quella dell'aceto).

Preparazione:
Lavate le verdure e asciugatele. Togliete i semi interni e i filamenti bianchi dai peperoni e tagliateli a bastoncini. Affettate i pomodori. Tagliate a rondelle sottilissime le zucchine. Disponete le verdure alternandole come nella foto. Tagliate a fette le mozzarelle e aggiungetele per ultime nel piatto (un consiglio, la mozzarella di bufala va servita dopo essere stata a temperatura ambiente per almeno 15 minuti).
Completate cospargendo la caprese con l'origano e i capperi. Condite con una salsina preparata con l'olio, l'aceto, il sale e il pepe.

Potete aggiungere a vostro piacimento altre verdure come i finocchi, del sedano o cipollotti freschi o di tropea.

martedì 2 luglio 2013

Merluzzo alla catalana

268 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 15 min.

Se c'è una cosa che davvero mi fa impazzire è l'astice alla catalana, ma per motivi economici non è certo una pietanza che posso concedermi ogni giorno... ;-) Allora ho provato a sostituirlo con un pesce più comune, il merluzzo. Chiaro che non è la stessa cosa, ma vi assicuro che è un piatto gustosissimo, sano ed estivo.

Ingredienti per 4 persone:
600 g di tranci di merluzzo, 15 pomodorini ciliegino, 12 rape, 3 coste di sedano, 2 cipolle rosse di tropea, 1 mazzetto di rucola, olio evo 50 ml, aceto, sale e pepe.

Per la Dukan: Diminuite la dose dell'olio.

Preparazione: 
Sbucciate le cipolle, tagliatele a fette e ponetele in una ciotola coprendole intermante con l'aceto di vino bianco. Ponetele in frigo e lascitele riposare per almeno mezz'ora.

Lavate il merluzzo e tagliatelo in grossi pezzi. Appoggiateli su un cestello per la cottura a vapore e poneteli su una pentola con acqua bollente, salateli e lasciate cuocere per circa 15 minuti. Se non disponete del cestello ponete i pezzi in una padella antiaderente con un filo d'olio, coprite e lasciteli cuocere, girandoli su tutti i lati, per lo stesso tempo. Nel frattempo lavate i pomodorini e le rape. Lavate il sedano e tagliatelo a rondelle. Lavate all'ultimo momento le foglie di rucola e asciugatele delicatamente.

Scolate le cipolle e sciaquatele rapidamente sotto l'acqua del rubinetto.
Mescolate tutti gl'ingredienti per la catalana, condite con olio, salate e pepate. Aggiungete i pezzi di merluzzo, date un'altra mescolata, ma fatelo delicatamente per non far rompere i pezzi di pesce, e servite.

giovedì 20 giugno 2013

Torta con crema di albicocche e fragole



Una torta leggera, estiva e sana. Perfetta per la merenda dei bimbi. Le dosi dello zucchero o del dolcificante variano a secondo i gusti, quindi assaggiate il composto prima di infornarlo per verificare la dolcezza.

Ingredienti:
200 g albicocche, 20 fragole grandi, 100 g. di maizena (io la sostituisco in parte alla farina per rendere meno calorica la ricetta, ma ovviamente l'originale sarebbe tutta farina), 150 g di farina, 80 mini gocce di diete.tic (oppure 200 g. di zucchero), 100 ml di latte magro, 3 uova, 1 bustina di lievito per dolci, 20 g di burro leggero.

Preparazione:
Lavate, aprite a metà e togliete il nocciolo dalle albicocche, tenetene da parte 10 metà. Mettetele le restanti albicocche in un pentolino con 2 cucchiai di acqua e un po' di zucchero o dolcificante, fate cuocere 5/10 minuti, mescolando di tanto in tanto, finché non risulteranno morbide.

Lavate le fragole e tenetene da parte 9. Unite fragole ed albicocche e frullate il tutto, se serve aggiungete un po' di zucchero o di dolcificante.

In una ciotola setacciate la maizena e la farina.
In una capiente ciotola montate con le fruste le uova e aggiungete lo zucchero (o il dolcificante), aggiungete il latte freddo, le farine lentamente e il lievito, continuando a sbattere. Il latte aggiungetelo poco alla volta, deve risultare un composto morbido ma non liquido.

Imburrate (o foderate con carta forno bagnata e ben strizzata) una tortiera di circa 22 cm di diametro, versatevi il composto e adagiate sopra in cerchio le mezze albicocche, ponete in forno già caldo a 180° (non ventilato) per circa 40 minuti, fate comunque la prova dello spiedo, infilandolo nella torta, se tirandolo fuori è asciutto la torta è cotta.

Estraete la torta dal forno, attendete che si raffreddi e sformatela su un piatto da portata. Tagliatela a metà per farcirla. Spalmate la crema di frutta sopra una metà della torta, quella della base, ovviamente la parte con le albicocche dovrà servire come chiusura. Ponete nell'incavo di ogni albicocca mezza fragola e nel centro un'intera. Spolverate con zucchero a velo e servite.

N.B. Se volete una torta più golosa diminuite la quantità di frutta da frullare ed aggiungete della panna montata. 


domenica 16 giugno 2013

Pasta con pomodorini, feta light e rucola

365 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 10 min.


Come nelle migliori tradizioni della mia famiglia la domenica il primo non può mancare. Ma con questo caldo e volendo comunque restare leggeri ho sperimentato questo primo gustoso, light e rapidissimo da realizzare.
Io ho usato un formaggio greco light (simil feta), ma se non lo trovate usate la tradizionale feta.

Ingredienti per 4 persone:
320 g di pasta (io ho scelto le penne ricce), 250 g di pomodorini, 2 ciuffi di rucola, 100 g di formaggio greco light (o feta), 30 ml di olio, 1 spicchio d'aglio, sale, pepe o peperoncino.

Preparazione:
Lavate e tagliate a metà i pomodorini. Lavate, asciugate e tagliate le foglie di rucola (i gambi li dovete eliminare). In un tegame mettete l'olio, lo spicchio d'aglio, i pomodorini e un pizzico di sale e fate cuocere, mescolando di tanto in tanto, per 15 minuti.
Alla fine eliminate lo spicchio d'aglio.
Nel frattempo fate bollire l'acqua per la pasta, quando raggiunge il bollore aggiungete la pasta e fatela cuocere al dente. Scolatela e unitela nel tegame con i pomodorini, aggiungete la rucola, del peperoncino o pepe nero (a seconda dei gusti) e mescolate bene.

Servite nei piatti grattugiando la feta a scaglie sopra ogni piatto.

Tortine di crepes light con crema d'asparagi

430 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 40 min.


Sapete quelle mattine in cui vi svegliate con una tremenda voglia di lasagne? A me è successo ieri, ma non volevo, soprattutto adesso che si avvicina la prova bikini, sgarrare la dieta. Così mi sono inventata una finta lasagna, fatta con crepes leggere e una crema agli asparagi delicata e buona. Il risultato è stato perfetto, perfetto piatto anche se avete amici a cena.

Ingredienti per 4 persone:
Per le crepes: 4 uova, 60 gr. di maizena, 1 pizzico di sale, 250 ml. di latte scremato, un'aroma burro (opzionale).
Per la besciamella: 500 ml. di latte scremato, 2 cucchiai di maizena, 1 pizzico di noce moscata, sale.
Per il ripieno di asparagi: 500 g di asparagi, 30 g di burro leggero, 100 g di parmigiano reggiano grattugiato, 1 ricottina da 100 g light, qualche filo di erba cipollina, sale e pepe.

Preparazione:
Mescolate in un pentolino la maizena con il latte freddo. Proseguite accendendo la fiamma a fuoco basso, avendo cura di mescolare di continuo. Una volta che la besciamella si sarà addensata, aggiungete un po' di sale e la noce moscata. Potete completare aggiungendo un cucchiaio di parmigiano grattugiato.

Versate in un recipiente capiente il latte, la maizena e il pizzico di sale e mescolate con uno sbattitore elettrico. In una ciotola a parte sbattete le uova, unitele al composto continuando a mescolare il tutto.
Ponete il composto in frigo per mezz'ora.
Prendete un padellino antiaderente da 20 cm, fatelo scaldare bene e versate al centro 1 mestolo di composto, ma regolatevi in base alla grandezza della padella che userete, e, inclinando e ruotando la padella, oppure utilizzando l'apposito strumento, distribuite il composto su tutta la padella. Ovviamente se il vostro padellino non sarà davvero antiaderente, dovrete aggiungere un po' di burro nella superficie.
Fate dorare la crepes 2 minuti (sarà pronta quando comincia a staccarsi dalla superficie della padella) poi giratela delicatamente avvalendovi di una paletta e fate lo stesso dall'altro lato (basterà 1 minuto di cottura). Ponete le crepes su un piatto.
Adesso mondate gli asparagi, eliminando la parte dura dei gambi, lavateli e lessateli in acqua salata per 10 minuti. Prendete gli asparagi lessati e tagliateli a pezzetti. A questo punto metteteli in una padella con il burro e 1 ciuffo di erba cipollina sminuzzata, lasciate cuocere per 5/10 minuti poi pepate e spegnete il fuoco. Frullate gli asparagi.
Unite agli asparagi la besciamella, la ricottina e metà del parmigiano, amalgamate bene il tutto.

In piccole pirofiline tonde (a me ne sono venute esattamente 6), mettete la carta da forno (bagnata e ben strizzata) e ponete una crepe, versatevi sopra la crema agli asparagi e aggiungete un altra crepe, versate la restante crema d'asparagi e completate con una spolverata di parmigiano.
Ponete in forno caldo a 200° per qualche minuto, il tempo che si formi una bella doratura. Lasciate riposare 10 minuti e poi servite decorando con fili di erba cipollina.
Ovviamente potete anche optare per la "classica" forma di crepe, versando il composto in una alla volta e richiudendola a libro.

venerdì 14 giugno 2013

Crema di baccalà mantecato alla veneziana

350 calorie a porzione



Qualche sera fa in un locale ho assaggiato questa crema di baccalà e me ne sono innamorata. Così ho chiesto la ricetta e l'ho preparata, accompagnandola a crostini di crusca d'avena.
Purtroppo ho dimenticato di fare la foto, quindi ne ho reperita una dal Web, la prossima volta (che sarà a breve) che preparo nuovamente questa deliziosa mousse sostituirò la foto con una mia.

Ingredienti per 4 persone:
500 g di baccalà (stoccafisso), 150 ml di latte magro, 100 ml di olio evo, 1 spicchio d'aglio, sale e pepe, 1 ciuffo di prezzemolo.

Per la versione Dukan: diminuite la dose dell'olio e (se occorresse) aumentate quella del latte per dare comunque morbidezza.

Preparazione:
Mettete lo stoccafisso in ammollo per 24 ore, avendo cura di cambiare l'acqua più volte.
Sbucciate lo spicchi d’aglio e strofinatelo sulle pareti interne del robot o del vaso del frullatore.


Mettete il baccalà tagliato a pezzi in una capiente pentola, copritelo d'acqua e aggiungete metà del latte e un pizzico di sale, portate a bollore e fate cuocere per circa 15 minuti. 
Dopodiché lasciatelo riposare nella sua acqua di cottura per altri 15/20 minuti.

Sgocciolate il baccalà ed eliminate spine, pelle e pinne. Spostatelo nel robot frullatelo aggiungendo a filo olio e latte, finché non risulta una crema morbida e senza pezzi interi. Aggiungete il trito di prezzemolo, regolate di sale e pepe e mescolate ulteriormente con un cucchiaio di legno. Lasciate riposare questa crema almeno per un'oretta (deve essere fredda) e servitela con crostini di crusca d'avena, fette di pane o di polenta grigliate.  

Foto: http://cucina.corriere.it


domenica 9 giugno 2013

Ombrina al forno con scalogni e peperoni

430 calorie a porzione
Preparazione 30 min. Cottura 30 min.


Un pesce pregiato, dalle gustose carni bianche, tra i più ricercati del mediterraneo. Viene pescato solo allo stato selvaggio e, al momento, è impossibile l'allevamento.
Comunque, se non lo trovate, essendo anche abbastanza raro, potete realizzare questa ricetta con la spigola (branzino), il risultato sarà comunque ottimo.

Ingredienti per 4 persone:
Ombrina da 1 chilo e 200 g, 100 g di pancetta a dadini, 8 scalogni, 1 peperone rosso, 30 ml di brandy, 400 ml di brodo di pesce (potete anche usare il brodo granulare), 2 rametti di maggiorana, 30 ml di olio evo, sale.

Per la versione Dukan: Eliminate il brandy e la pancetta.

Preparazione:
Lavate, squamate ed asportate le interiora dal pesce (io l'ho fatto pulire dal pescivendolo), Praticate sulla superficie dei leggeri tagli diagonali per formare dei rombi. Ponete all'interno della pancia del pesce 1 rametto di maggiorana. Pulite e tagliate a fettine gli scalogni. Lavate, togliete i semi e i filamenti bianchi dal peperone e tagliatelo a striscioline. Scaldate il brodo di pesce. In un tegame che possa andare anche in forno fate scaldare l'olio e mettete a rosolare per 5 minuti gli scalogni, unite la pancetta, fate rosolare altri due minuti, aggiungete anche i peperoni e bagnate con il brandy. Fate evaporare per 2 minuti, dopodiché aggiungete anche il brodo di pesce. Adagiate l'ombrina nel tegame, salate e infornate per circa 20 minuti. Servite l'ombrina con il sugo e cospargendola di maggiorana.


giovedì 6 giugno 2013

Sarde a beccafico


Il mio papà è di Palermo e questo piatto evoca nella mia mente ricordi dolcissimi. Mia nonna con la sorella in cucina che litigavano per quanta uvetta andava messa, i miei cugini e le nostre corse in giro per casa mentre i grandi preparavano la tavola. E ricordo la prima volta che mi misero nel piatto le sarde a beccafico, mia mamma riprese subito mia zia: <<Ma no, alla bambina non piaceranno di sicuro>>, invece io ne assaggiai un pezzettino e finì che feci anche il bis ;-).

Ingredienti per 4 persone:
600 g di sarde, 60 g di pangrattato, 30 g di pinoli, 30 g di uvetta sultanina, 1 cucchiaino di zucchero, il succo di 1/2 arancia, 1 ciuffo di prezzemolo, olio evo 40 ml, foglie di alloro, sale e pepe.

Preparazione:
Pulite le sarde, squamandole, svuotandole delle interiora e privandole di testa e lisca. Lavatele, asciugatele delicatamente ed apritele a libro stando attenti a non dividere le due metà attaccate dal dorso. Se il vostro pescivendolo è gentile fatele pulire a lui. Mettete in una padella antiaderente il pangrattato e fatelo dorare mescolando continuamente e facendo attenzione a non farlo bruciare. In una terrina unite il pangrattato, il prezzemolo tritato, l'uvetta, i pinoli, lo zucchero, sale e pepe. Mescolate bene il tutto.

In una pirofila mettete le foglie d'alloro sul fondo adagiatevi le acciughe, cospargetele con il composto, dopodiché chiudetele a mo’ di sandwich (lasciando la pelle verso l’esterno). Spolverate con altro composto di pangrattato rimasto, irrorate con olio evo e il succo dell'arancia e decorate con foglie di alloro.

Ponete in forno caldo a 190° per circa 20/25 minuti.

mercoledì 5 giugno 2013

Fiori di zucca al forno ripieni di certosa light

157 calorie a porzione
Preparazione 20 min. Cottura 5 min.


Adoro i fiori di zucca...in tutti i modi. Certamente fritti in pastella sono il "non plus ultra", ma restando in tema dieta, per renderli light li ho provati così. Buonissimi, ovviamente se amate il formaggio ;-)

Ingredienti per 4 persone:
8 fiori di zucca grandi, 200 g di certosa light, 50 g di parmigiano reggiano grattugiato, 1 uovo, 1 ciuffo di basilico, sale e pepe.

Preparazione:
Pulite i fiori di zucca. Lavate e sminuzzate le foglie di basilico. In una ciotola amalgamate la certosa con l'uovo, il sale, il pepe e le foglie di basilico. Riempite i fiori di zucca con il composto, facendo molta attenzione a non romperli, meglio se usate un sac a poche.

Disponete i fiori in una pirofila foderata con carta forno, spolverateli con il parmigiano e infornate a 180° per 5 minuti circa, deve formarsi una crosticina croccante.

martedì 28 maggio 2013

Penne alla crema di certosa (light) e noci, con prosciutto e piselli

574 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 20 min.


Avevo della certosa da consumare, prosciutto cotto, piselli surgelati e le noci di natale (le avevo comprate per il centro tavola ed erano rimaste intatte). Così nel mio giorno di "non dieta" ho preparato questa pasta, davvero buonissima e comunque sana.

Ingredienti per 4 persone:
350 g di penne o mezze penne (meglio integrali), 150 g di piselli surgelati (o freschi), 120 g di prosciutto cotto magro (meglio se tagliato a cubetti), 30 g di gherigli di noci, 30 ml di olio evo, 150 g di certosa light (se non la trovate sostituitela con dello stracchino), 40 g di parmigiano reggiano grattugiato, 1 cipolla bianca o 1 cipollotto, sale e pepe.

Preparazione:
Mettete i piselli surgelati in una pentola con acqua bollente salata, e lasciate cuocere il tempo indicato sulla confezione. Nel frattempo sbucciate la cipolla (o il cipollotto) e sminuzzatela.
Tagliate a pezzettini il prosciutto, ovviamente se non avete quello già diviso a cubetti.

Scolate i piselli. In una padella alta fate appassire nell'olio la cipolla, aggiungete i piselli e lasciate insaporire qualche altro minuto. In un'altra padellina antiaderente fate saltare qualche minuto anche il prosciutto, dopodiché aggiungetelo al soffritto di cipolla e piselli.

Mettete a cuocere la pasta. Ponete i gherigli di noci in un contenitore che vada bene per il frullatore ad immersione, aggiungetevi lo stracchino, 2/3 cucchiai di acqua di cottura della pasta e frullate il tutto.

Scolate la pasta e fatela saltare (amalgamandola molto bene) in padella con la crema di noci, il prosciutto, i piselli, il parmigiano grattugiato, il prezzemolo, e del pepe macinato sul momento.

Servite immediatamente aggiungendo qualche noce spezzata grossolanamente.



domenica 26 maggio 2013

Sformato primavera

300 calorie a porzione
Preparazione 25 min. Cottura 35 min.


Un trionfo di verdure. L'ho chiamato sformato primavera perché ha i colori e i profumi tipici di questa stagione. Sano e gustoso.

Ingredienti per 4 persone:
400 g di piselli freschi o surgelati, 200 g di fagiolini freschi o surgelati, 400 g di carote, 2 finocchi, 2 coste di sedano verde, 2 coste di sedano bianco, 1 cipolla, 2 pomodorini, 1 rametto di basilico, 40 g di parmigiano reggiano, 200 ml di panna leggera, 2 uova, 40 g di burro light, sale e pepe.

Per la versione Dukan: Sostituite la panna con latte magro, il burro con olio evo e il parmigiano con formaggio light.

Preparazione:
Mettete a bollire in un litro d'acqua salata i fagiolini (se sono freschi, dopo averli spuntati) e i piselli. Nel frattempo lavate e mondate le altre verdure. Tagliate a pezzetti le carote. Sminuzzate la cipolla. Tagliate a dadini i finocchi. Togliete la pelle  e i semi interni dai pomodorini. Togliete le foglie daisedani e tagliateli a fettine. Lavate il basilico, asciugatelo e sminuzzatelo. Rosolate in una padella la cipolla, le carote, il sedano e i finocchi. Salateli,  pepateli e aggiungete il basilico. Sbattete le uova con la panna ed il parmigiano grattugiato ed un pizzico di sale. Foderate una pirofila con carta forno bagnata e strizzate, ponete il soffritto, dopodiché aggiungete i pisellini e i fagiolini. Versate sopra alle verdure il composto di uova. Ponete lo sformato in forno già caldo a 180°, lasciate cuocere per 30 minuti. Sfornate e servite.

mercoledì 22 maggio 2013

Semifreddo di nespole

273 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Tempo di riposo una notte intera


La primavera e l'estate regalano colori e profumi meravigliosi, così come la loro frutta di stagione. C'è l'imbarazzo della scelta, nespole, albicocche, anguria, ciliege ecc.
Ma sono proprio le prime che ho usato, prendendo l'idea da una rivista, per questo ottimo e sano semifreddo.

Ingredienti per 4 persone:
300 g di nespole, 5 g di fogli di gelatina, 300 ml di panna, 40 gocce di diete.tic (oppure 100 g di zucchero), 2 cucchiai di succo di lime.

Preparazione:
Pelate le nespole ed eliminatene i noccioli, frullatele. Fate ammorbidire la gelatina, ed unitele ad un 3/4 cucchiai di acqua, al dolcificante (oppure lo zucchero) e fate sobbollire finché la gelatina sia ben sciolta (e lo zucchero qualora presente). Unite il frullato di nespole al liquido, dopodiché aggiungete 2 cucchiai di succo di lime.

Montate a neve la panna ed unitila delicatamente al composto, dal basso verso l'alto.
Versate il tutto in uno stampo e lasciate consolidare una notte intera in frigorifero.

lunedì 20 maggio 2013

Palamita al forno

515 calorie a porzione
Preparazione 5 minuti. Cottura 25 min.


Questo pesce mi ricorda l'infanzia...infatti quando abitavo in Sicilia era molto comune sulle nostre tavole.
Lo si può preparare anche al cartoccio con pomodorini o in tegame, ma questa ricetta è semplice, rapida e gustosa. Se non trovate i tranci di palamita potete sostiuirli con quelli di tonno.

Ingredienti per 4 persone:
4 tranci di palamita alte 2 cm (con la pelle), 2 rametti di rosmarino fresco, 1 spicchio d’aglio, 100 g di crusca d'avena o pangrattato, olio extravergine d’oliva (50 ml circa), sale

Per la versione Dukan: Diminuite la quantità d'olio.

Preparazione:
Sminuzzate l'aglio e il rosmarino, poi mescolateli al pangrattato e aggiungete un pizzico di sale.
Passate i tranci di palamite nel pangrattato aromatizzato, premendo bene per farlo aderire bene su tutti e due i lati e anche sui bordi.
Ungete una teglia da forno, su tutta la superficie, con poco olio, spostatevi sopra le fette di palamite e completate con un filo d’olio sulla superficie.
Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 15 minuti, poi girate le fette e proseguite la cottura per altri 10/15 minuti: sono cotte quando la polpa vicina all’osso è asciutta, ma non fatele cuocere più del dovuto, altrimenti si “seccano” troppo e risulta un pesce stopposo.
Servite accompagnando con un'insalata di stagione.

martedì 14 maggio 2013

Seppie ripiene

515 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 40 min.


    Un piatto eccezionale, dai sapori mediterranei intensi. 
    Perfetto anche come piatto unico.

    Ingredienti per 4 persone: 
    800 g di seppie, 200 g di crusca d'avena (o pangrattato), 40 g di pecorino grattugiato, uno spicchio d'aglio, 200 g di pomodori pelati, un ciuffo di prezzemolo tritato, 40 g di capperi, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, 200 ml di vino bianco, sale e pepe.   

    Preparazione:
    Pulite le seppie, senza spaccarle a metà, togliendo l’osso, la sacca del nero con le interiora, la pelle e gli occhi. Dopodiché lavatele molto bene sotto l’acqua corrente e fatele sgocciolare.

    Nel frattempo preparate il ripieno: tritate con il coltello i tentacoli delle seppie, l’aglio pelato, il prezzemolo e i capperi precedentemente dissalati (passandoli sotto l’acqua corrente), unite il tutto al pecorino, il sale, il pepe, la crusca d'avena (o il pangrattato) e l'olio, mescolate con cura.

    Ottenuto un ripieno omogeneo, farcite le seppie e chiudetele con uno o due stuzzicadenti.
    Ponete le seppie in un tegame con un filo d'olio e lo spicchio d'aglio, fatele rosolare a fiamma bassa 4 minuti per lato, aggiungete il vino bianco e lasciate cuocere altri 10 minuti.
    Dopodiché unite il pomodoro e proseguite la cottura a tegame coperto e sempre a fiamma bassa per altri 20/30 minuti, girando le seppie di tanto in tanto.
    Per vedere se le seppie sono cotte usate una forchetta, se i rebbi della forchetta penetrano facilmente il pesce è cotto. 

    Se, una volta che le seppie sono cotte, dovesse risultare ancora troppo liquido il sugo di cottura, spostate il pesce su un piatto da portata e alzate la fiamma per far restringere.

Rotolo di frittata (in forno) al prosciutto e robiola

185 calorie a porzione.
Preparazione 15 min. Cottura 10 min. Tempo di riposo: 1 ora


Un'altra variante del rotolo di frittata. Gustoso, leggero (anche grazie alla cottura in forno) e più "estivo". Con questi primi caldi si sposa bene. ;-)

Ingredienti per 6 persone:
8 uova, 1 cucchiaio di maizena, 200 g prosciutto cotto magro, 200 g di robiola, lattuga, sale e pepe.

Per la versione Dukan: Sostituite la robiola con philadelphia light, ed eliminate la lattuga per la fase d'attacco.

Preparazione:
Separate i tuorli dagli albumi. Montate a neve questi ultimi. Unite ai tuorli la maizena, sale, pepe e sbattete il tutto. Aggiungete al composto gli albumi montati a neve, poco per volta e mescolando con una forchetta delicatamente. Ponete il composto sulla placca del forno, foderata con carta forno leggermente oleata. Mettete a cuocere a 180° (in forno già caldo) per 10 minuti o finché diventa dorata. Spostate la frittata su un telo da cucina e arrotolatela. Tenetela in frigo per 30 minuti. Nel frattempo frullate il prosciutto cotto con la robiola e un pizzico di pepe. Lavate le foglie di lattuga.

Srotolate la frittata, spalmatela con la crema di robiola e cotto e appoggiatevi sopra le foglie di lattua. Arrotolate nuovamente la frittata e chiudetela dentro la pellicola trasparente. Ponete in frigo per un'ora circa.
Servite a fette accompagnando con altra insalata verde.

domenica 12 maggio 2013

Auguri a tutte le mamme!



Per tutte le volte che ho pianto, per tutti i sogni mai realizzati, per ogni volta che mi sono chiesta: perché? Per tutto questo e molto altro ho trovato un senso.

Il giorno che vi ho stretto al petto per la prima volta, che ho sentito il vostro  cuoricino battere, che ho visto il vostro sguardo cercarmi.
Il giorno che ho capito che la vita non sarebbe stata più mia, ma tutta nelle vostre piccole mani.
Quel giorno ho trovato il senso di tutto il mio percorso fin li.
Ho capito perché amavo dormire fino a tardi, non l avrei più potuto fare.
Ho capito perché dicevo di non aver paura di nulla, quando poi sarebbe bastata una vostra febbre alta per farmi terrorizzare.
Ho capito perché in alcuni giorni non avevo voglia di far nulla, non avrei più avuto il tempo neanche di pensarlo.

Non sapevo che tutte queste rinunce non mi sarebbero pesate, anzi mi avrebbero fatto conoscere una me stessa diversa, più luminosa, la me stessa mamma. Ma soprattutto ho capito che mentivo quando dicevo di non aver bisogno di nessuno, che il vero amore è quello per se stessi, non ne conoscevo il significato più profondo.

Non conoscevo voi, figli miei.

Vi amo immensamente.
Mamma Milena

mercoledì 8 maggio 2013

Polpette di melanzane

155 calorie a porzione
Preparazione 10 minuti Cottura 20 minuti


Queste polpette sono il piatto forte di mia mamma, nessuno della famiglia è mai riuscito a farle ottime come le sue ;-)
Io le ho fatte anche al forno, buone, ma le originali sarebbero fritte.
Avevo 1 fetta di mortadella in frigo e l'ho aggiunta, una delizia, ma ovviamente potete ometterla, è stata solo un'aggiunta golosa.
Provatele, sono davvero una bontà.

Ingredienti per 4 persone:
600 g di melanzane (meglio quelle siciliane), 40 g di pecorino grattugiato, 40 g di parmigiano reggiano grattugiato, 1 uovo, 1 fetta di mortadella (facoltativa), 1 ciuffo di basilico, 1 ciuffo di prezzemolo, olio per friggere (se le fate al forno non serve), crusca d'avena (o pangrattato) circa 3/4 cucchiai, 1/2 spicchio d'aglio, sale, pepe.

Per la versione Dukan: Sostituite i formaggi con 1 mozzarella light.
Procedete con la cottura in forno.

Preparazione:
Spuntate le melanzane e tagliatele a fette spesse. Spostatele in uno scolapasta ricoprendole di sale grosso e lasciate che perdano la loro acqua per almeno un'ora.
Sciacquatele dal sale e mettetele in una pentola con acqua bollente a cuocere per circa 20/30 minuti. Una volta cotte mettetele a scolare e una volta fredde strizzatele anche con le mani, devono perdere tutta l'acqua in eccesso.

Spostate le melanzane in una capiente ciotola e aggiungetevi l'uovo, i formaggi grattugiati, il prezzemolo, il basilico e l'aglio tritati, la fetta di mortadella sminuzzata (facoltativa), la crusca d'avena o il pangrattato, sale e pepe. Consiglio: cominciate con poco pangrattato, e amalgamate il tutto con le mani, se il composto risulta ancora troppo "molliccio" aggiungetene un altro po'. Deve risultare alla fine un composto morbido e non stopposo.

Cottura in padella: Formate con le mani delle polpette e passatele nella crusca o nel pangrattato, friggetele in olio bollente da entrambi i lati. Spostatele su carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso (ripetete l'operazione anche 3 volte).

Cottura in forno: foderate la placca del forno con carta forno e mettete le polpette a cuocere in forno già caldo a 200° per circa 10 minuti per lato, comunque fin quando non risulteranno dorate.

Servitele con un'insalatina di stagione.


lunedì 6 maggio 2013

Torta di carote e yogurt light

188 calorie a porzione (con dolcificante)
Preparazione 20 min. Cottura 40 min.


I bimbi non amano le carote? La mia proprio le detesta, ma di questa torta ha mangiato ben 3 fette.
E' sanissima, leggera, buona e profumata...per grandi e piccini.

Ingredienti per 8 fette:
6/7 carote, 120 g. di maizena, 120 g di farina, 50 mini gocce di diete.tic (oppure 120 g. di zucchero), 200 ml di yogurt bianco magro, 2 uova, 1/2 bustina di lievito per dolci, 1/2 fialetta di aroma alla mandorla, 50 ml di olio evo.

Preparazione:
Lavate e spuntate le carote, e riducetele a rondelle. Ponete le carote in un contenitore per la cottura in microonde, coprite e fate cuocere alla massima potenza per 5 minuti. Se non avete il forno microonde potete optare per la cottura a vapore, altrimenti lasciatele crude.

Sbattere in una terrina i tuorli d'uovo e il dolcificante (oppure lo zucchero) fino ad ottenere un composto soffice e spumoso. Aggiungere poco alla volta la maizena, la farina e l'olio a filo. Continuate ad amalgamare il tutto. Frullate le carote con lo yogurt e aggiungetele al composto, sempre mescolando di continuo. Infine unite gli albumi montati a neve, l'aroma di mandorla e il lievito e mescolate con un cucchiaio di legno per amalgamare bene tutti gli ingredienti ma senza smontare gli albumi.

Versate l'impasto in una tortiera da 20 cm di diametro imburrata e infarinata (io uso quella in silicone dove questo procedimento non serve)  e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 30/40 minuti. Comunque fate sempre la prova stecchino.

Sformate la torta fredda, spolverizzandola con zucchero a velo.

Zuppa di vongole e ceci

345 calorie a porzione
Preparazione 5 minuti. Cottura 30 min.


Adoro le vongole e volevo cucinarle in un modo "diverso". Poi la mia amica Claudia mi ha segnalato questa ricetta. Provata e approvata...;-)
Ottimo piatto, sano e gustoso. Io ho usato i ceci in confezione tetrapak, ma ovviamente, se avete più tempo potete usare i ceci secchi.

Ingredienti per 4 persone:
1 Kg di vongole, 400 g di ceci pronti in scatola, 1 rametto di rosmarino, 1 carota, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 spicchio d'aglio, circa 500 ml di brodo vegetale (anche da dado), 2 cucchiai di olio, pepe.

Preparazione:
Lavate, spuntate e grattugiate la carota. Eliminate il liquido di conservazione dei ceci. In una padella fate soffriggere con 1 cucchiaio di olio la carota per qualche istante, unite i ceci e il rosmarino e fate insaporire qualche minuto. Dopodiché versate il brodo bollente e lasciate cuocere per circa 20 minuti (se si dovesse asciugare troppo aggiungete altro brodo). Togliete dalla padella metà dei ceci e frullateli.
Gli altri teneteli da parte.

In un'altra padella fate scaldare l'olio (1 cucchiaio) e aggiungete lo spicchio d'aglio, dopodiché unite le vongole pulite. Lasciate cuocere mescolando di continuo, finché tutte le vongole non si saranno aperte, ma quando questo accade spegnete immediatamente il fuoco.
Eliminate lo spicchio d'aglio.

Prendete metà vongole e sgusciatele. Filtrare il liquido di cottura (NON BUTTATELO).
Unite le vongole sgusciate e il loro liquido di cottura alla crema di ceci, mescolate, dopodiché aggiungete anche le vongole intere, i ceci, il prezzemolo tritato e del pepe macinato sul momento.

Servite immediatamente.

lunedì 29 aprile 2013

Polpettone alla Mirabeau

310 calorie a porzione
Preparazione 30 min. Cottura 1 ora


Questo polpettone, di origine francese, ha un gusto delicato e gustoso, vi sorprenderà. Oltre ad essere un piatto sano e completo. Il procedimento è un po' lungo, ma comunque più semplice a realizzarsi che a spiegarsi. Io ho usato, come da prassi ormai, la crusca d'avena anziché il pangrattato ed il gusto era eccezionale, ma ovviamente voi fate come preferite.

Ingredienti per 6 persone:
300 g di carne tritata di manzo, 200 g di carne tritata di maiale, 3 uova, 100 g di crusca d'avena (o pangrattato), 100 g di parmigiano reggiano, 4 carote, 2 cipolle, 300 ml di pelati, 1/2 litro di brodo di carne (potete farlo anche con il dado), 30 ml di olio evo, 50 ml di vino bianco, prezzemolo tritato, sale e pepe.

Preparazione:
Lavate e spuntate carote e cipolle.
Tagliate a rondelle le prime e sminuzzate le seconde.
In una capiente ciotola unite carne, uova, parmigiano, crusca, sale e pepe. Amalgamate bene con le mani e poi spostate il composto su un piano di lavoro. Lavorate ancora con le mani fino a dargli la classica forma del polpettone (un grande salame). Passate il polpettone con delicatezza più volte (rotolandolo) nella crusca (o nel pangrattato). Scaldate in un tegame (o una padella a bordi alti) l'olio e fatevi rosolare il polpettone qualche istante su tutti i lati, aggiungete il vino bianco e lasciate evaporare qualche minuto. Aggiungete le verdure, il prezzemolo tritato e i pelati ed il brodo. Lasciate cuocere a fiamma bassa per 30 minuti, coprendo con un coperchio ma lasciando uno sfiato, e girando a metà cottura il polpettone.

Estraete il polpettone dal tegame, prendete metà delle verdure e frullatele. Rimettete sul fuoco la crema di verdure e il polpettone e lasciate cuocere, senza coperchio e sempre a fiamma bassa, altri 30 minuti, girando il polpettone a metà cottura.

Servite tagliando a fette e accompagno con la salsa di verdure e le verdure "intere".

sabato 27 aprile 2013

Frittata con crema di carciofi e patate

344 calorie a porzione
Preparazione 15 min. Cottura 20 min.


Un'idea per far mangiare i carciofi ai bimbi (almeno per i miei figli "interi" sono un problema). ;-)
Una frittata sorprendente, gustosa e sana.

Ingredienti per 4 persone:
5 uova, 3 carciofi, 2 patate grandi o 4 piccole (circa 300 g), 1/2 spicchio d'aglio, 50 ml di vino bianco secco, 30 g di parmigiano reggiano grattugiato, 1 dado vegetale, 50 ml di olio evo, 50 ml di acqua, sale, 1 ciuffo di prezzemolo tritato.

Per la Dukan: diminuite la quantità di olio ed eliminate il vino

Preparazione:
Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne, la barba e tagliando quasi tutto il gambo. Inserisco un filmato con la spiegazione dettagliata sul come pulire i carciofi, trovo che sia fatto benissimo. Per visionarlo cliccate qui.  Non buttate le foglie esterne e i gambi, ma utilizzateli così: http://www.buonissimolight.it/2014/04/salsa-di-carciofi-con-foglie-esterne-e.html.

In un tegame mettete un filo d'olio, aggiungete il 1/2 spicchio d'aglio, unite i cuori di carciofo e fate insaporire qualche minuto, dopodiché aggiungete l'acqua, il prezzemolo tritato e il dado, coprite e lasciate cuocere per un 15 minuti circa.

Nel frattempo sbattete le uova con il parmigiano e un pizzico di sale.

Lavate e pelate le patate. Tagliatele a cubetti piccoli. Spostatele in un recipiente adatto alla cottura in microonde, aggiungete un filo d'acqua, un filo d'olio e un pizzico di sale, coprite e fate cuocere per circa 5/7 minuti alla massima potenza. 
Potete optare per la cottura più gustosa e tradizionale, cioè patate fritte.

Ponete su carta assorbente le patate. Frullate i carciofi. Unite alle patate i carciofi e fate insaporire qualche istante mescolando in una padella con un filo d'olio.

In una padella antiaderente mettete poco olio, appena è caldo aggiungete le uova e subito il composto di uova e crema di carciofi, amalgamate bene schiacciando con una forchetta. Controllate se la frittata è pronta per essere capovolta alzandone delicatamente un lembo con la forchetta,  se si stacca con facilità si può procedere.

Cuocete anche dall'altro lato, capovolgetela su un piatto da portata e servite.

Per chi desidera può aggiungere nel composto di uova anche del pepe nero.


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...