martedì 18 dicembre 2012

Sformatini di cavolfiore



Il cavolfiore non deve mai mancare sulle tavole d'inverno; è una verdura le cui proprietà fanno bene alla salute e alla dieta, grazie alle sue poche calorie. Il cavolfiore è particolarmente indicato in caso di diabete perché le sue proprietà contribuiscono a controllare i livelli di zuccheri nel sangue. Secondo alcuni studi americani il cavolfiore aiuta a prevenire il cancro al colon e l'ulcera e cura l'anemia. Broccoli e cavolfiori, secondo recenti ricerche scientifiche, sarebbero efficaci nella prevenzione del cancro alla prostata.

Ingredienti per 4 persone:
300 grammi di cimette di cavolfiore, 500 ml di latte scremato, 40 g. di parmigiano reggiano grattugiato, 15 g. di burro, 2 cucchiai di maizena, noce moscata, 2 uova, sale e pepe.

Preparazione:
Fate bollire 3 minuti le cimette di cavolfiore in acqua salata. Scolatele e trasferitele in una padella con il burro sciolto, fate insaporire qualche istante dopodiché aggiungete un filo di latte e lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco dolce.

Nel frattempo preparate la besciamella light procedendo come segue.
Mescolate in un pentolino la maizena con il latte freddo. Proseguite accendendo la fiamma a fuoco basso, avendo cura di mescolare di continuo. Una volta che la besciamella si è addensata, aggiungete un po' di sale e la noce moscata (qb. secondo i gusti).

Frullate i cavolfiori con la besciamella (tenendone da parte qualche cucchiaio per la decorazione finale), 30 g. di parmigiano e le uova. Aggiustate di sale e pepe.

Versate il composto in formine a vostro piacimento (o in un unico stampo), se usate come me gli stampi di silicone non serve né ungere né foderare con carta forno, ma se usate altri tipi di stampi foderateli con carta forno bagnata e ben strizzata, per non fare attaccare gli sformatini.

Mettete lo stampo degli sformatini in un recipiente più grande (adatto alla cottura in forno), riempiendolo d'acqua fino a quasi il bordo dei tortini di cavolfiore e mettete a cuocere a bagnomaria in forno per un 20/30 minuti a 180°. Controllate comunque la cottura, saranno pronti quando si saranno compattati.

Staccate i bordi degli sformatini con delicatezza, usando un coltello e sformate. Se una volta impiattati dovessero perdere un po' del loro liquido di cottura, piegate leggermente il piatto ed eliminatelo, oppure asciugate con carta assorbente, stando attenti a non toccare gli sformatini.
Versate sopra gli sformatini la besciamella che avevate messo da parte e spolverizzate con il restante parmigiano.
Servite immediatamente.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...