lunedì 31 dicembre 2012

Crema di mascarpone e amaretti

413 calorie a porzione



Per il cenone di capodanno niente dolci light...stasera mi concedo questa libertà con una soffice crema al mascarpone e panna montata, che si abbina perfettamente al croccante degli amaretti.
Ed è semplicissima e rapida da realizzare.

Ingredienti per 4 persone:
50 gr. di amaretti secchi, 1 albume, 200 gr. di panna fresca liquida, 100 gr. di mascarpone, 70 gr. di zucchero a velo, 1 cucchiaino da tè di essenza di mandorle.

Preparazione:
Mettete in una terrina il mascarpone, lo zucchero a velo, gli amaretti sbriciolati e l'essenza di mandorle. Mescolate con energia il tutto, fino ad ottenere una crema soffice e senza grumi.
Aggiungete con delicatezza l'albume montato a neve e la panna montata, continuate a mescolare, ma molto piano, dal basso verso l'alto.
Ponete la crema in quattro coppette e spostatele in frigo dove devono riposare per almeno 2 ore.



Involtini di radicchio e prosciutto

150 calorie a porzione


Ottimo antipasto, raffinato, d'effetto e davvero semplicissimo da realizzare.

Ingredienti per 4 persone:
4 cespi di radicchio trevigiano, 8 fette di prosciutto cotto, 20 gr. di burro, 120 gr. di besciamella light, 40 gr. di parmigiano reggiano grattugiato.

Preparazione:
Tagliate il cespo di radicchio nel senso della lunghezza, avvolgetene metà in una fetta di prosciutto crudo e disponetela in una teglia foderata con carta forno, proseguite così con il resto del radicchio e del prosciutto. Completate versando sopra gli involtini il burro fuso.

Infornate per 5 minuti a 180°. Aggiungete la besciamella light, per la ricetta cliccate qui   , e il parmigiano, rimettete in forno per altri 5 minuti, passando gli involtini sotto il grill per dorarli.

domenica 30 dicembre 2012

Quiche Lorraine senza crosta

185 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 45 min,



Un quiche leggera ma gustosissima, che senza la pasta brisè dimezza le calorie ma non il piacere del palato.

Ingredienti per 6 persone:
4 porri, 250 gr. di patate, 50 gr. di burro leggero, mezzo bicchiere di acqua, 2 uova più 1 albume, 100 gr. di ricotta di capra, 50 gr. di parmigiano reggiano grattugiato, 1 bicchiere di latte magro.

Preparazione:
Lavate e sbucciate le patate e tagliatele a fette sottili regolari o a cubetti. Pulite i porri ed eliminate le parti più esterne e dure e le foglie. Tagliateli a rondelline sottili.
In un tegame fate sciogliere il burro e unitevi le patate e i porri, lasciate insaporire 2 minuti, dopodiché aggiungete il mezzo bicchiere d'acqua, salate e lasciate cuocere a recipiente coperto per 10 minuti.

Riunite in una terrina le uova, l'albume, il latte, la ricotta e il parmigiano, mescolate bene finché tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati, aggiustate di sale e pepe.
Con una schiumarola togliete le patate e i porri dal tegame, evitando di portare acqua di cottura (se presente) e unitele nella terrina al resto degli ingredienti, mescolate bene.
Se volete arricchire la quiche potete aggiungere del prosciutto cotto a cubetti.

Trasferite il composto in una pirofila (da portare in tavola) foderata con carta forno bagnata e ben strizzata e completate con una spolverata di parmigiano. Infornate a 200° per 30 minuti e servite immediatamente.

venerdì 28 dicembre 2012

Orata all'acqua pazza in tegame

380 calorie a porzione 


Oggi mi sono ritrovata nella mia cucina un piacevole dono, delle orate freschissime. Il forno era già impegnato con altri piatti ed allora ho pensato di fare una "simil acqua pazza" in tegame. 
Pesce buonissimo e preparazione semplice.
 

Ingredienti per 4 persone:
Un'orata da 800 o due da 400, 1 costa di sedano, 30 gr olive verdi, 300 gr pomodorini, 10 gr. olio d'oliva, aglio q.b, prezzemolo q.b, pepe o un 1 peperoncino fresco (se vi piace), sale, mezzo bicchiere d'acqua e mezzo di vino bianco secco,  pugnetto di capperi sotto sale.

Per la Dukan eliminate le olive.


Preparazione:
Squamate ed eliminate le pinne laterali  dell'orata, le dorsali e quelle ventrali, se riuscite a farvi fare precedentemente questo lavoro dal pescivendolo risparmierete del tempo e del lavoro.
Fate un taglio sulla pancia ed eviscerate l'orata, dopodiché sciacquatela sotto l'acqua corrente.

Tagliate i pomodorini a cubetti, il sedano a pezzetti, denocciolate le olive, lavate i capperi per togliere il sale in eccesso, tagliate a lamelle sottili l'aglio, sminuzzate il prezzemolo e il peperoncino fresco (se vi piace).
Mettete dentro la pancia dell'orata un pizzico di sale, uno spicchio d'aglio e un po' di prezzemolo.

In un tegame ampio, mettete il filo d'olio sul fondo, e adagiatevi le orate (o l'orata), ed aggiungete tutti gli altri ingredienti, compresa l'acqua e il vino. Aggiustate di sale e aggiungete il pepe o il peperoncino.
Coprite e lasciate cuocere per circa 25 minuti per un pesce del peso di 1/2 chilo (50 minuti per uno da 1 chilo), comunque per assicurarvi che sia cotto dovreste provare a strappare la pinna caudale, se oppone resistenza deve cuocere qualche altro minuto.

Pulite il pesce, eliminando anche l'aglio che avete messo dentro la pancia e servite subito, irrorandolo con sughetto di cottura.

giovedì 27 dicembre 2012

Finocchi gratinati al gorgonzola

250 calorie a porzione



Semplicissima, sanissima e buonissima. Protagonista il finocchio, noto per le sue proprietà digestive e i benefici in caso di gonfiori addominali. Per quanto concerne le vitamine troviamo: la vitamina A, alcune appartenenti al gruppo B e la vitamina C; il finocchio contiene olio essenziale al cui interno sono contenuti i principi attivi con le proprietà più rilevanti. Degna di nota la presenza di flavonoidi come l' isoquercitrina e la rutina.

Ingredienti per 4 persone:
4 finocchi di circa 400 gr. l'uno, 1 bicchiere di latte magro, 150 gr. di gorgonzola cremoso, 70 gr. di parmigiano grattugiato, sale e pepe.


Preparazione:
Cuocete in forno a 200° per circa 15 minuti, comunque finché la superficie non sarà dorate e il formaggio fuso.


Lavate e togliete il fondo e i gambi dai finocchi. Tagliateli a fettine e metteteli a bollire in acqua salata per 15 minuti circa. Foderate una teglia con carta forno e adagiatevi un primo strato di finocchi, senza sovrapporli, aggiungete metà del latte, spargete sopra un po' di gorgonzola a pezzettini e una parte del parmigiano, continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti, finendo con il gorgonzola e il parmigiano. 

Spolverate con del pepe nero (se vi piace) e servite con dei gherigli di noce come decorazione.

mercoledì 26 dicembre 2012

Flan di cardi (gobbi)

200 calorie a porzione



Ingredienti per 6 persone:
500 gr. di cardi, 2 cucchiai di maizena, 100 gr. di parmigiano reggiano, 30 gr. di burro leggero, 4 uova, sale, pepe. 

Preparazione:
Pulite i cardi, privateli delle parti più dure e dei filamenti e lessateli per 20 minuti circa in acqua bollente salata in cui avrete stemperato un cucchiaio di maizena. Scolateli, fateli raffreddare e tritateli. Separate i tuorli dagli albumi.  
Rosolate i cardi tritati in un tegame con 20 g di burro, passateli al mixer con la farina rimasta, il parmigiano, i  tuorli, sale e pepate. Montate gli albumi a neve con un pizzico di sale e incorporateli al composto di cardi.  

Distribuite il composto in 6 stampini da creme caramel (o in un unico stampo) ben imburrato e cuocete in forno a bagnomaria a 180° per circa 30 minuti.  

Se desiderate potete servire il flan con la bagna cauda, di seguito la preparazione. 

Sbucciate l'aglio, tritatelo e mettetelo a bagno in un bicchiere di latte per 2 ore.
Scolate l'aglio dal latte, togliete le lische alle acciughe e lavatele. Fate fondere il burro in una casseruola, unite  l'aglio e fatelo cuocere a fuoco bassissimo finché si sarà sfatto poi, poco per volta e  sempre mescolando, unite  l'olio. Cuocete la salsa a fuoco basso per una decina di minuti, unite le acciughe e  continuate la cottura fino a che  non si saranno completamente sciolte.  Servite la salsa calda in una ciotolina accanto al flan.

(Fonte: ricette.donnamoderna.com)
(Foto: gingerandtomato.com)

lunedì 24 dicembre 2012

Buon Natale


Il Natale porta con se un'atmosfera unica. 
La bellezza dell'attesa, il fermento dei preparativi, le risate e lo stupore dei bimbi. Il profumo dei cibi che ricordano l'infanzia, i brindisi carichi di allegria. Il Natale è l'amore della famiglia, il calore degli amici, i regali da spacchettare, un presepe da riempire, un albero scintillate da ammirare.

Ma il Natale è anche la tristezza di chi lo trascorre in solitudine, di chi è costretto in un letto d'ospedale, di chi non ha né il cibo né la tavola da apparecchiare.
Di chi soffre così tanto da non riuscire più a vedere la magia di questo giorno speciale.
Ed è a tutti loro a cui mando il mio più profondo Buon Natale, nella speranza che l'amore scaldi sempre i loro e i nostri cuori.
Auguri! 

domenica 23 dicembre 2012

Polpettine in brodo con indivia


Ingredienti per 4 persone:

250 gr. di carne di vitello macinata, 250 gr. di carne di maiale macinata, 2 uova, 50 gr. di parmigiano grattugiato, 1/2 bicchiere di latte, prezzemolo, 2 cespi di indivia, 1 spicchio d'aglio, 1 cipolla, 1 carota, 1 gambo di sedano, 2 cucchiai di crusca d'avena, 1 litro di brodo di carne, 2 cucchiai di olio, 1 spicchio d'aglio.
Per la versione Dukan: usare solo carne di vitello.

Preparazione:
Mettete in una ciotola i macinati di carne, le uova, il latte, il sale, il parmigiano, il prezzemolo e la crusca. Impastate accuratamente con le mani, fin quando gli ingredienti saranno ben amalgamati.

Continuate a lavorare l'impasto con le mani e formate delle piccole polpettine e fatele soffriggere pochi minuti x lato in una padella con l'olio bollente, il tempo di far sigillare la carne.

Lavate e tagliate a pezzi  l'indivia. Mettete in un pentolone il brodo di carne (io lo preparo rigorosamente in casa, ma se proprio non avete tempo usate il cuore di brodo Knorr) e unite la carota, la cipolla e il sedano (tutti tagliati finemente), l'indivia e lo spicchio d'aglio intero.

Lasciate bollire un quindici minuti, quando le verdure saranno quasi cotte togliete lo spicchio d'aglio e tuffate nel brodo bollente le polpettine. Lasciate cuocere altri 10 minuti circa a fuoco basso, comunque controllate la cottura delle polpettine prelevandone una e tagliandola a metà, perché dipende dalla grandezza che gli avrete dato. Aggiustate di sale, se occorre, e servite con una spolverata di pepe e, se desiderate, con del parmigiano grattugiato.

Insalata funghi, fagiolini e pecorino

220 calorie a porzione
Preparazione 15 minuti Cottura 15 minuti




Un antipasto o un secondo leggero, sano e colorato..tra l'altro sono i colori italiani ;-).
L'abbinamento funghi e pecorino è delizioso.

Ingredienti per 4 persone:
500 gr. di funghi champignon, 300 gr. di fagiolini, 2 pomodori, 50 ml di olio evo, 80 g di pecorino a scaglie, sale e pepe

Preparazione:
Lavate i funghi rapidamente sotto l'acqua corrente, asciugateli e tagliateli a fettine verticali di circa 2 mm.
Spuntate e lavate i fagiolini, dopodiché metteteli a cuocere in acqua bollente salata per circa 15 minuti.

In un piatto grande da portata mettete i funghi, senza sovrapporli tra loro, e aggiungete metà dell'olio e un pizzico di sale, aggiungete i pomodori (salando anche questi, ma attenzione a non esagerare con il sale) ed infine i fagiolini. Aggiungete l'olio rimasto e una spolverata di pepe.
Lasciate insaporire per una decina di minuti, poi completate aggiungendo il pecorino.

sabato 22 dicembre 2012

Crema di cipolle light

170 calorie a porzione



Calda, vellutata e gustosa...un perfetto comfort food per le giornate fredde.

Ingredienti per 4 persone:
6 cipolle bionde, 3 cucchiai di olio d'oliva, 1 cucchiaio di maizena, 1 litro e mezzo di brodo vegetale, 1 bustina di zafferano, 150 ml. di yogurt bianco magro, erba cipollina, la punta di 1 cucchiaino di cumino, sale e pepe bianco.

Preparazione:
Sbucciate e tagliate a fettine sottili le cipolle, Fatele rosolare nell'olio 3 minuti poi aggiungete la maizena e continuate a cuocere (a fuoco basso) per altri 2 minuti, mescolando di continuo per non fare formare grumi. Aggiungete il brodo e lasciate cuocere a pentola coperta, per 1 ora circa.

Frullate il tutto e aggiungete lo zafferano, aggiustate di sale e rimettete sul fuoco, stavolta senza coperchio per altri 5/10 minuti, se la crema fosse ancora troppo liquida per i vostri gusti, alzate la fiamma per far evaporare un po' il liquido. Spegnete il fuoco e aggiungete lo yogurt, l'erba cipollina, il cumino e il pepe bianco.
Servite calda.

Involtini di melanzane grigliate

215 calorie a porzione



Se avete poco tempo a disposizione, ma volete comunque prepararvi qualcosa di sfizioso...questa è l'idea.
Ovviamente se il tempo non vi manca, optate per melanzane fresche da grigliare (sempre più buone di quelle surgelate).

Ingredienti per 4 persone:
12 fette di melanzane grigliate surgelate, 200 gr. di philadelphia light, 3 rametti di basilico e di prezzemolo, 10 olive verdi snocciolate, 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva, sale e pepe.

Preparazione:
Scongelate le melanzane a temperatura ambiente per circa 2 ore. Lavate e asciugate le foglie di basilico e prezzemolo. In un tagliere tritate le olive, il prezzemolo e il basilico. Mettete in una ciotola in formaggio e unite il trito, l'olio, il sale e il pepe. Mescolate bene tutti gli ingredienti, fino a formare un composto ben cremoso.

Mettete un po' d'impasto su ogni fetta di melanzana e arrotolate su se stessa fino a formare un involtino.
Servite decorando con qualche foglia di basilico.

giovedì 20 dicembre 2012

Cupcakes light (con acqua), morbidissimi

83 calorie a cupcake




Questa è un'altra versione che ho sperimentato per i cupcakes light, sempre con la maizena al posto della farina, ma senza latte e olio, ma acqua e poco burro. Molto morbidi e leggeri, li ho accompagnati ad una crema di philadelphia light al limone.

Ingredienti per 12 cupcakes:
105 gr. di maizena, 3 uova, 1 bicchiere d'acqua, 30 gr. di burro, 1/2 bustina di lievito, 1 bustina di vanillina, 100 gocce di diete.tic, 150 gr. di philadelphia light, 1 aroma limone, 1 pizzico di sale.

Preparazione:
Sbattete le uova con le fruste elettriche e 80 gocce di diete.tic, fin quando non diventano spumose (si dice che l'uovo deve scrivere,cioè deve essere abbastanza denso). In un ciotola mettete la maizena setacciata, il lievito, la bustina di vanillina, il pizzico di sale e mescolate con cura. Aggiungete metà del composto di maizena alle uova e metà dell'acqua, sbattete con le fruste elettriche, continuate sempre mescolando ad aggiungere l'altra metà della maizena e l'acqua, infine il burro fuso e continuate a sbattere finché il composto non risulta ben amalgamato.

Prendete uno stampo per muffin e mettete dentro ognuno un pirottino per cupcakes, versate il composto dentro il pirottino fino a quasi il bordo. Ponete nel ripiano più basso del forno a 175° per 20/25 minuti,   controllate la cottura con uno spiedino, se quando lo tirate fuori è asciutto i cupcakes sono pronti.

Nel frattempo che i cupcakes cuociono frullate il philadelphia light con le 20 gocce di diete.tic e l'aroma limone.

Ponete il composto in frigo e lasciate riposare.

Tirate fuori dal forno i cupcakes e lasciateli raffreddare, dopodiché sformateli e decorate con la crema di philadelphia, avvalendovi di un sac a poche.

Cupcakes light (senza burro e farina)

135 calorie a cupcake


Questi cupcakes sono senza burro e con la maizena al posto della farina. Sono leggeri e ricordano la torta margherita (che io adoro). Perfetti anche per la colazione o per soddisfare la voglia di dolce senza sensi di colpa.

Ingredienti per 12 cupcakes:

140 grammi di maizena, 1 bicchiere scarso di latte scremato a temperatura ambiente, 40 ml di olio di oliva, 2 uova, 1/2 bustina di lievito per dolci, 1 bustina di vanillina, 100 gocce di diete.tic , 1 pizzico di sale, 150 gr. di philadelphia, 5 fragole.

Preparazione:

Sbattete le uova con le fruste elettriche e 80 gocce di diete.tic, fin quando non diventano spumose (si dice che l'uovo deve scrivere,cioè deve essere abbastanza denso). In un ciotola mettete la maizena setacciata, il lievito, la bustina di vanillina, il pizzico di sale e mescolate con cura. Aggiungete metà del composto di maizena alle uova e metà del latte, sbattete con le fruste elettriche, continuate sempre mescolando ad aggiungere l'altra metà della maizena e il latte, infine l'olio e continuate a sbattere finché il composto non risulta ben amalgamato.

Prendete uno stampo per muffin e mettete dentro ognuno un pirottino per cupcakes, versate il composto dentro il pirottino fino a quasi il bordo. Ponete nel ripiano più basso del forno a 175° per 20/25 minuti, controllate la cottura con uno spiedino, se quando lo tirate fuori è asciutto i cupcakes sono pronti.

Nel frattempo che i cupcakes cuociono frullate il philadelphia light con le fragole e 20 gocce di
diete.tic.

Ponete il composto in frigo e lasciate riposare.

Tirate fuori dal forno i cupcakes e lasciateli raffreddare, dopodiché sformateli e decorate con la crema di philadelphia, avvalendovi di un sac a poche.

Pollo con funghi e zenzero

335 calorie a porzione




Un piatto che ricorda la cucina orientale.
Un modo diverso e appetitoso per gustare il pollo.
Per chi non è a dieta può accompagnarlo a riso basmati in bianco, rendendolo uno squisito piatto unico.

Ingredienti per 4 persone: 
1 pollo pulito, senza pelle e tagliato a pezzi, 5 scalogni, 3 chiodi di garofano, 4 cucchiai di olio, 1 cucchiaino di zenzero in polvere, 2 cucchiai di salsa di soia, 2 cucchiai di aceto, 4 gocce di diete.tic (o un cucchiaio di zucchero di canna), 1 mestolo di brodo di pollo (anche da dado), 200 gr. di funghi misti (anche surgelati), prezzemolo tritato.

Preparazione:
Soffriggete con l'olio, a fiamma media, il pollo insieme allo scalogno in un tegame capiente, finché il pollo non sarà dorato da entrambi i lati. Salate.

Mescolate i chiodi di garofano, lo zenzero in polvere, la salsa di soia, l'aceto, il dolcificante diete.tic (oppure lo zucchero), il prezzemolo e il brodo. Versate il composto nel tegame con il pollo.
Lasciate cuocere per un 20 minuti.
Unite i funghi e lasciate cuocere per altri 15 minuti circa (controllate comunque, perché dipende dalla grandezza dei pezzi di pollo).
Aggiungete un po' di pepe bianco e aggiustate di sale se necessario.

Servite il pollo con il suo sughetto di cottura.

mercoledì 19 dicembre 2012

Polpo alla galiziana (polbo á feira)

285 calorie a porzione
Preparazione 10 min. Cottura 50 min.


In un mio viaggio in Spagna ho conosciuto questo piatto e ne ho fatto il mio piatto "vacanziero".
Vi spiego, in ogni vacanza scelgo un piatto tipico che preferisco su tutti e che ordino più spesso.
Questo lo accompagnavo ad una buona sangria bianca, facendone spesso il mio aperitivo del pranzo...bei ricordi! ;-) Comunque oggi l'ho rifatto a casa, nostalgia di caldo e vacanze...lo ricordavo esattamente così.

Ingredienti per 4 persone:
1 polpo di 1 Kg circa, 300 gr. di patate, 1 cucchiaino di paprika, 1 cucchiaino di peperoncino, sale grosso, 40 ml. di olio extravergine.

Preparazione:
Riempite una pentola con acqua e aggiungete il sale (circa 1 cucchiaio). Immergete il polpo nell'acqua bollente, tenendolo per la testa, 4 volte di seguito (dovete immergerlo e tirarlo su velocemente per fare arricciare e ammorbidire i tentacoli). Lasciate cuocere il polpo per circa 30 minuti. Una volta spento il fuoco lasciate il polpo nella sua acqua di cottura finché non si fredda.

Togliete il polpo dall'acqua e riaccendete il fuoco sotto la pentola con l'acqua, appena bolle nuovamente, tuffate le patate tagliate a tocchetti e lasciatele cuocere per circa 20 minuti (comunque controllate durante la cottura, non devono spappolarsi, devono essere cotte ma sode). Appena pronte, tiratele fuori con una schiumarola e unitele al polpo, aggiungete la paprika, il peperoncino, l'olio, aggiustate di sale e servite.

Ovviamente le dosi della paprika e del peperoncino sono indicative, aggiungetene quanto desiderate, secondo i vostri gusti.

martedì 18 dicembre 2012

Sformatini di cavolfiore



Il cavolfiore non deve mai mancare sulle tavole d'inverno; è una verdura le cui proprietà fanno bene alla salute e alla dieta, grazie alle sue poche calorie. Il cavolfiore è particolarmente indicato in caso di diabete perché le sue proprietà contribuiscono a controllare i livelli di zuccheri nel sangue. Secondo alcuni studi americani il cavolfiore aiuta a prevenire il cancro al colon e l'ulcera e cura l'anemia. Broccoli e cavolfiori, secondo recenti ricerche scientifiche, sarebbero efficaci nella prevenzione del cancro alla prostata.

Ingredienti per 4 persone:
300 grammi di cimette di cavolfiore, 500 ml di latte scremato, 40 g. di parmigiano reggiano grattugiato, 15 g. di burro, 2 cucchiai di maizena, noce moscata, 2 uova, sale e pepe.

Preparazione:
Fate bollire 3 minuti le cimette di cavolfiore in acqua salata. Scolatele e trasferitele in una padella con il burro sciolto, fate insaporire qualche istante dopodiché aggiungete un filo di latte e lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco dolce.

Nel frattempo preparate la besciamella light procedendo come segue.
Mescolate in un pentolino la maizena con il latte freddo. Proseguite accendendo la fiamma a fuoco basso, avendo cura di mescolare di continuo. Una volta che la besciamella si è addensata, aggiungete un po' di sale e la noce moscata (qb. secondo i gusti).

Frullate i cavolfiori con la besciamella (tenendone da parte qualche cucchiaio per la decorazione finale), 30 g. di parmigiano e le uova. Aggiustate di sale e pepe.

Versate il composto in formine a vostro piacimento (o in un unico stampo), se usate come me gli stampi di silicone non serve né ungere né foderare con carta forno, ma se usate altri tipi di stampi foderateli con carta forno bagnata e ben strizzata, per non fare attaccare gli sformatini.

Mettete lo stampo degli sformatini in un recipiente più grande (adatto alla cottura in forno), riempiendolo d'acqua fino a quasi il bordo dei tortini di cavolfiore e mettete a cuocere a bagnomaria in forno per un 20/30 minuti a 180°. Controllate comunque la cottura, saranno pronti quando si saranno compattati.

Staccate i bordi degli sformatini con delicatezza, usando un coltello e sformate. Se una volta impiattati dovessero perdere un po' del loro liquido di cottura, piegate leggermente il piatto ed eliminatelo, oppure asciugate con carta assorbente, stando attenti a non toccare gli sformatini.
Versate sopra gli sformatini la besciamella che avevate messo da parte e spolverizzate con il restante parmigiano.
Servite immediatamente.

Acciughe (alici) ripiene fritte e al forno




Un ripieno che sorprenderà. Questa ricetta esalta il gusto delle acciughe, rendendole più delicate e sfiziose.
Io le ho preparata sia in versione frittura che al forno...buonissime in entrambi i modi, che vi spiego di seguito.

Acciughe fritte

Ingredienti per 4 persone:

600 gr. di acciughe freschissime, 170 gr. di mozzarella da pizza (il panetto), 200 gr. di tonno al naturale, 3 cucchiai di parmigiano grattugiato, 2 uova, 60 gr. di maizena, la punta di un cucchiaino di cumino, 4 rametti di prezzemolo, 70 gr. di crusca d'avena, 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva, sale, pepe, olio per friggere.

Preparazione:
Sfilettate le acciughe (in questo video è spiegato molto bene come si procede per sfilettare le alici). In una ciotola alta mettete il tonno, l'olio, il parmigiano, le foglie di prezzemolo e sminuzzate finemente avvalendovi se è il caso di un frullatore ad immersione (bastano pochi istanti).
Unite al composto i semi di cumino, sale e pepe.

Tagliate la mozzarella sottile, della stessa dimensione delle acciughe.

Su un piano di lavoro mettete i filetti di acciughe e spalmatevi sopra un po' di composto, unite la mozzarella e chiudete con un altro filetto di acciughe, premendo leggermente con le dita.

Passate l'acciuga ripiena prima nella maizena, poi nell'uovo ed infine nella crusca. Friggete da entrambi i lati in abbondante olio di semi e trasferite le acciughe ripiene su un piatto con carta assorbente, per eliminare l'olio in eccesso.

Servite caldissime.


Tortino di acciughe al forno

Ingredienti per 4 persone:
600 gr. di acciughe freschissime, 170 gr. di mozzarella da pizza (il panetto), 200 gr. di tonno al naturale, 3 cucchiai di parmigiano grattugiato,  la punta di un cucchiaino di cumino, 4 rametti di prezzemolo, 70 gr. di crusca d'avena, 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva, sale, pepe.



Preparazione:
In una ciotola alta mettete il tonno, l'olio, il parmigiano, le foglie di prezzemolo e sminuzzate finemente.
Unite al composto i semi di cumino, sale e pepe.
In una teglia foderata con carta forno mettete uno strato di filetti di acciughe, uno di crema al tonno e sopra la mozzarella tagliata a fettine. Continuate fino ad esaurimento degli ingredienti.

Completate spolverizzando con la crusca d'avena.

Infornate in forno già caldo a 180° per un 15 minuti, si deve essere formata una doratura in superficie e la mozzarella deve essersi sciolta.

lunedì 17 dicembre 2012

Fagottini di mortadella con ricotta e aceto balsamico

530 calorie a porzione


Fagottini di mortadella con aceto balsamico.
Li ho provati ieri in un agriturismo e non ho resistito, li dovevo rifare subito.
Buonissimi e rapidissimi da realizzare. 



Per rimanere in dieta sostituite i pistacchi con l'aroma al pistacchio, ovviamente diminuiscono anche le calorie.


Ingredienti per 4 persone:
8 fette di mortadella (tagliate non troppo sottili), 500 grammi di ricotta fresca (io ho usato quella mista pecora e mucca), 100 gr. di pistacchi, un pizzico di noce moscata,  aceto balsamico, sale e pepe.

Preparazione:

Lavorate con la forchetta la ricotta con i pistacchi sbriciolati, lasciandone da parte qualcuno intero.

Aggiungete un po' di sale, pepe e noce moscata. 
Continuate a mescolare fin quando il composto sarà cremoso e senza grumi.
Mettete al centro di ogni fetta di mortadella un cucchiaio abbondante di ricotta e chiudete formando un fagottino.

Scaldate una piastra antiaderente e fate cuocere per qualche minuto il fagottino da entrambi i lati, Stando attenti a non tenerli troppo sul fuoco, devono dorarsi, non bruciarsi.
Servite immediatamente, aggiungendo un filo di aceto balsamico (o glassa di aceto balsamico) e i pistacchi interi che avevate tenuto da parte.

domenica 16 dicembre 2012

Tagliatelle di frittata al pomodoro

calorie 330 a porzione



Non resistete senza pasta? State seguendo una dieta (come la Atkins o la Dukan) che non ne prevede il consumo? Toglietevi il desiderio con queste finte tagliatelle...con me hanno funzionato ;-).

Ingredienti per 4 persone:
6 uova, 1 bicchiere di latte scremato, 40 gr. di maizena, 50 gr. di burro leggero, 100 gr. di pecorino (se non vi piace sostituitelo con parmigiano reggiano), 1 cipolla, 1 spicchio d'aglio, 200 ml di passata di pomodoro, sale e pepe.

Per la Dukan: eliminate il pecorino e sostituite il burro con olio evo.


Preparazione:
Sbattete le uova, aggiungete la maizena setacciata e il latte, continuate a mescolare con una frusta a mano (io per velocizzare ho usato le fruste elettriche), senza formare grumi. Salate e pepate.

In una larga padella fate sciogliere il burro e versate 1/3 del composto, deve venire alta poco più di una crepes. Girate la frittata e fate cuocere dall'altro lato. Fate lo stesso con i rimanenti 2/3.

Fate raffreddare e tagliatela a striscioline, per dargli la forma delle tagliatelle.

Nella stessa padella con il burro avanzato, fate dorare la cipolla sminuzzata e lo spicchio d'aglio intero, quando la cipolla sarà leggermente dorata togliete lo spicchio d'aglio e aggiungete la passata di pomodoro. Lasciate cuocere a fuoco basso per almeno mezz'ora, fin quando il salsa si sarà addensata.
A fine cottura aggiustate di sale, aggiungete una puntina di zucchero e qualche foglie di basilico.
Fate saltare qualche minuto le tagliatelle nella padella con il sugo di pomodoro e il pecorino.
Servite calde.
Mettete le uova, la maizena, il latte e il sale nella ciotola

 Sbattete energicamente
 Mettete poco composto in una larga padella con il burro

Tagliate a striscioline le frittatine per ottenere le tagliatelle

Servite con il sugo

Persi 10 chili in due mesi, con la dieta non dieta


Oggi è il "complemese" della mia "dieta non dieta" ed è arrivato il momento di bilanci (e bilancia).

I chili persi in totale sono 10 e, considerando che non mi sono sentita un solo giorno a dieta e che, per motivi di salute sono stata praticamente sempre ferma (una maledetta ernia al disco non mi consente di fare attività sportiva), direi che i risultati sono ottimi!

Non ho patito di certo la fame, basta guardare le ricette che ho preparato per me e la mia famiglia in questi due mesi. Mi sono concessa un giorno la settimana di totale libertà e, se ne avevo voglia, una birra al giorno come aperitivo (nella Atkins si può).
Non ho rinunciato al piacere del pane sostituendolo con quelli fatti da me utilizzando le crusche, ho rimpiazzato la farina prevista in alcune ricette con la maizena (ma senza esagerare, max 2 volte la settimana e in piccole quantità) e ho cambiato menù quasi ogni giorno, utilizzando prodotti di stagione, sani e buoni.

Per le feste ho già pronto un menù perfetto ma light, mentre per il 25 e il 31 (notte) sarà menù libero...

Adesso dovrò solo uscire per comprare un bel vestito nuovo per la notte di capodanno e festeggiare (ernia permettendo), l'inizio di un nuovo anno più leggero e sano, ma allegro!

Se volete sapere di più scrivetemi e vi darò tutte le info che desiderate.

Buona "dieta non dieta" a tutti!

sabato 15 dicembre 2012

Acciughe (alici) marinate


Un piatto dove l'unica cosa da fare è trovare delle alici freschissime...il resto è semplicissimo, ed il risultato è ottimo.


Ingredienti per 4 persone:
12 acciughe, 1 peperoncino fresco, olio extravergine d'oliva, sale, aceto.

Preparazione:
Le alici marinate per sicurezza vanno congelate per una settimana circa prima di marinarle per proteggersi dal possibile contagio del parassita anisakis, che vive appunto nel pesce crudo
Una volta scongelate procedere come segue.

Sfilettate le acciughe (in questo video potete guardare come si procede per sfilettarle) e ponete i filetti, con la parte interna rivolta verso l'alto, in un piatto ricoprendoli d'aceto. Lasciate marinare per 2 ore. 

Scolate i filetti di acciughe dall'aceto, tamponateli leggermente con carta da cucina (stando molto attenti a non romperli) e disponeteli su un piatto da portata.

Irrorate con l'olio, aggiustate di sale e cospargeteli con il peperoncino sminuzzato. Lasciate insaporire in frigo per altre 3 ore prima di servire.

Fior di latte light

110 calorie a porzione



Un dolce della tradizione emiliana, ma trasformato in dessert leggero.

Ho eliminato il caramello e lo zucchero e sostituito il latte intero con uno scremato.
L'ho preparato per una cena tra amici, ed essendo periodo natalizio, non ho resistito nel dargli la forma di albero di natale...voi scegliete lo stampo per budini che avete a disposizione.

Ingredienti per 6 persone:
1 litro di latte scremato, 4 tuorli, 1 uovo intero, 1 stecca di vaniglia, 1 scorza di limone, 80 mini gocce di diete.tic (oppure 250 gr. di zucchero).

Preparazione:
Aprite a metà la stecca (bacca) di vaniglia, raschiate con un coltello i semi interni e aggiungeteli al latte, insieme alla stecca. Mettete il pentolino con il latte sul fuoco e unite la scorza del limone, lasciate cuocere a fuoco basso fino a che il latte non si è ridotto a circa la metà.

Sbattete le uova con il dolcificante tic, sarebbe meglio fare quest'operazione con una frusta a mano, ma io per velocizzare ho usato le fruste elettriche.

Fate freddare il latte e filtratelo con un colino, unitevi il composto di uova, amalgamate bene il tutto e versatelo  in uno stampo per budini. Immergete lo stampo in un altro recipiente più capiente, pieno d'acqua, deve arrivare quasi al bordo del budino. Coprite con la carta stagnola e un coperchio, lasciate cuocere a bagnomaria, con il fuoco bassissimo, per circa 2 ore.
Controllate la cottura infilando uno spiedino, deve uscirne asciutto.

Lasciate freddare il fior di latte a temperatura ambiente, dopodiché ponetelo in frigo per almeno 3 ore.

Prima di sformarlo immergete un'istante lo stampo in acqua bollente, dopodiché capovolgetelo su un piatto da portata. Se preferite potete aggiungere a scelta panna montata, canditi, frutta secca tostata o scaglie di cioccolato. Io l'ho decorato con ciliege candite, ma le ho fatte mangiare solo ai bimbi...


venerdì 14 dicembre 2012

Budino alla crema con granella

124 calorie a porzione



Per concludere un pasto in dolcezza non è obbligatorio ingerire 1000 calorie a porzione di dolce, come ne contengono molte torte (eccezionali, ma che riescono a rovinare giorni di dieta in un sol boccone).
Questo dessert soddisferà la voglia di dolcezza e morbidezza, in sole 124 calorie, ed è anche semplicissimo da realizzare.

Ingredienti per 6 persone:
1 litro di latte magro, 40 gocce di dolcificante tic (oppure 200 gr. di zucchero di canna), 8 cucchiai rasi di crema di riso (NON quella istantanea o precotta), 1 cucchiaino di cannella in polvere, 1 cucchiaino di pinoli tritati, 1 cucchiaio di pistacchi tritati, 1/2 cucchiaino di semi di anice.

Preparazione:
In un pentolino stemperate la crema di riso con un bicchiere di latte freddo e unite il resto del latte caldo. Aggiungete il dolcificante e mettete sul fuoco mescolando di continuo per qualche minuto, fino ad ottenere una crema densa e senza grumi. Spegnete il fuoco e aggiungete la cannella e i semi di anice, mescolate.

Versate la crema in coppe di vetro e spostatele in frigo (quando la crema non sarà più calda) per almeno 2 ore.

In una padellina fate tostare qualche minuto i pistacchi e i pinoli, mescolando di continuo.

Togliete le coppette dal frigo, guarnite con i pistacchi e i pinoli e servite.

Vellutata di zucca al profumo d'arancia

125 calorie a porzione




Avevo comprato una zucca intera per realizzare due ricette, ma poi per mancanza di tempo ho fatto solo questa..per fortuna!!! Pensavo di surgelarla, ma abbiamo fatto il tris tutti ed è finita ;-) Vi assicuro che è buonissima...speziata con quel retrogusto di arancia, calda e cremosa...

Ingredienti per 6 persone:
450 gr. di polpa zucca (senza la buccia), 30 gr. di burro, 1 cipolla, 1 scalogno, 1 quarto di scorza di un'arancia, la punta di 1 cucchiaino di cannella in polvere e poco meno di metà cucchiaino di zenzero (in polvere), 40 gr. parmigiano grattugiato, 1 litro di brodo vegetale, 1 cucchiaio di maizena, 2 cucchiai di olio d'oliva, sale e pepe.

Preparazione:
Sbucciate la zucca e tagliate la polpa a dadini (togliendo i semi interni). Sminuzzate la cipolla e lo scalogno. In una pentola fate sciogliere il burro e unite la cipolla e lo scalogno, quando saranno leggermente dorati aggiungete la zucca, il sale e lasciate cuocere per 10 minuti.

Nel frattempo sbucciate l'arancia e tagliate 1/4 della scorza.

Unite alla zucca la scorza dell'arancia, lo zenzero e la cannella, lasciate insaporire 3 minuti dopodiché aggiungete il brodo vegetale (io in questo caso l'ho preparato con il brodo granulare, 1 cucchiaino abbondante) e lasciate cuocere a fiamma dolce, mescolando di tanto in tanto, per 30 minuti.
Se vi sembra che si asciughi troppo aggiungete un altro po' di brodo.

In un pentolino con l'olio fate dorare la maizena, mescolando di continuo per non formare grumi.

Togliete dalla zuppa la scorza dell'arancia e aggiungete il composto di maizena, mescolate bene e frullate il tutto con un frullatore ad immersione.
Lasciate cuocere altri 5 minuti a fiamma media.

Regolate di sale e pepe, spolverizzate con il parmigiano e servite immediatamente.





giovedì 13 dicembre 2012

Verdure in pastella leggera

200 calorie a porzione



Con le verdure in pastella non si sbaglia mai. 
Apprezzate da tutti, saranno un perfetto inizio pasto o un contorno sfizioso anche per i pranzi delle feste. 
Con questa preparazione la pastella risulta molto più leggera.

Ingredienti per 6 persone:
3 zucchine medie, 3 carote tenere, 300 gr. di cimette di broccoletti, 300 gr. di cimette di cavolfiori, 150 gr. di maizena, 1 bicchiere colmo di acqua minerale frizzante freddissima, olio di arachidi per friggere, sale.

Preparazione:
Lavate, spuntate e tagliate a bastoncini le zucchine e le carote. Lavate le cimette dei cavolfiori e dei broccoli (se non usate quelle surgelate). Sbollentate tutte le verdure per 5 minuti in acqua salata.

Fate asciugare e freddare tutte le verdure su teli da cucina a temperatura ambiente.

Mettete in un recipiente la maizena con l'acqua freddissima e sbattete con le fruste elettriche fino ad ottenre un composto liscio ed omogeneo.

Scaldate l'olio in una padella e passate le verdure nella pastella (facendole sgocciolare un'istante per togliere l'eccesso), tuffatele nell'olio bollente e quando saranno dorate scolatele su carta assorbente.

Servite calde.

Polpette di gamberetti allo zenzero

85 calorie a porzione



Sfizioso e raffinato antipasto, perfetto anche per un buffet. Io l'ho preparato per una cena tra amici ed è stato un successone... ;-)

Ingredienti per 8 persone:
500 gr. di gamberetti lessati e sgusciati, 5 cm di radice di zenzero, un mazzetto di coriandolo fresco (o prezzemolo), 1 cucchiaio di maizena, 1 albume, olio per friggere, sale.

Preparazione:
Pelate e tagliate la radice di zenzero, mettetelo nel mixer con i gamberetti, l'albume, la maizena, il coriandolo e una presa di sale. Frullate fino ad ottenere un composto omogeneo.

In una padella antiaderente (o in un wok) scaldate abbondante olio per friggere, prelevate con 2 cucchiaini palline di composto (grandi quanto una noce) e tuffatele nell'olio bollente. Estraetele e ponetele su carta assorbente. Mentre friggete le rimanenti, tenente in caldo nel forno a 50° quelle già pronte.

Servite immediatamente.


Crema di carciofi e gamberi

247 calorie a porzione 



Ingredienti per 4 persone:
400 gr. di cuori di carciofi surgelati oppure 8 carciofi freschi, 200 g di gamberi sgusciati (anche surgelati), 200 ml. di latte scremato, 1/2 litro di brodo vegetale, 3 tuorli, 2 cucchiai di cognac o brandy, 50 ml. di olio di oliva, 4 fili di erba cipollina, sale e pepe.
Per la versione Dukan: eliminare il liquore.

Preparazione:
In una padella antiaderente mettete 1 cucchiaio di olio e aggiungete i carciofi tagliati a spicchi sottili. Lasciateli cuocere a fuoco basso per circa 15 minuti, se è il caso aggiungete un filo di brodo, prima di toglierli dal fuoco aggiungete un pizzico di sale. Se usate quelli freschi, puliteli e tagliate i gambi a rondelle e il cuore a spicchi e fateli cuocere nel brodo bollente.

Lavate e asciugate i gamberi (se usate quelli surgelati prima fateli scongelare a temperatura ambiente) e rosolateli 3 minuti per parte in un altro tegame con l'olio rimasto. Aggiungete il cognac e lasciate evaporare 1 minuto. Togliete dal fuoco e prelevate i gamberi dal tegame per metterli da parte, mentre il liquido di cottura deve essere filtrato con un colino e tenuto da parte.

Mettete i tuorli con il sale in un tegame abbastanza alto e che sopporti il calore, sbatteteli con una frusta elettrica.

Ponete il contenitore con i tuorli dentro un altro recipiente più ampio colmo di brodo caldo, deve arrivare quasi al bordo della ciotola. Lasciate cuocere a fuoco lento, continuando a sbattere con la frusta, per 15 minuti. Trascorso questo tempo aggiungete il latte caldo e continuate la cottura a bagnomaria, proseguendo a montare la crema, per altri 10 minuti circa, il composto deve risultare gonfio e spumoso.

Togliete dal fuoco, aggiustate di sale e pepe e frullate il tutto. Unite i gamberi e il fondo di cottura, mescolate delicatamente facendo attenzione a non sfaldare i gamberi.

Servite immediatamente decorando con i fili di erba cipollina (lavati e asciugati).

Per chi segue la dieta Dukan basterà togliere il brandy dalla preparazione.

Acciughe (alici) gratinate

270 calorie a porzione


L'acciuga, detta anche alice, è un pesce diffuso in tutto il Mediterraneo, nell'Atlantico e nel Baltico. Simile alla sardina ha un corpo più sottile e affusolato che raggiunge in età adulta i 15-20 cm di lunghezza. Le acciughe appartengono alla categoria del pesce azzurro con la quale condividono forma, dimensione e colore del corpo. Oltre ad avere una larghissima utilizzazione gastronomica, le acciughe sono un alimento consigliabile anche dal punto di vista salutistico. Come tutto il pesce azzurro anche le alici sono infatti ricche di grassi omega-tre, proteine, riboflavina, niacina, calcio, ferro, fosforo e selenio.(http://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/alici-acciughe.html).

Ingredienti per 4 persone:
600 gr. di acciughe, 250 gr. di pomodori maturi, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 spicchio d'aglio, 60 gr. di crusca d'avena (o pangrattato per chi non segue la Dukan), 60 gr. di parmigiano grattugiato, 40 ml. di olio d'oliva, sale e pepe.
Per la Dukan eliminate il parmigiano.


Preparazione:
Sbollentate per 30 secondi i pomodori, dopodiché sbucciateli ed eliminate i semi interni. Fateli scolare dal loro liquido per qualche minuto e tritateli grossolanamente.
Lavate e tritate il prezzemolo, unendolo in una ciotolina all'aglio, anch'esso tritato finemente.
Ungete con l'olio una bella pirofila, dovrà essere portata in tavola, e adagiate un primo strato di acciughe, a seguire il composto e un poco di pomodori. Irrorate con un filo d'olio e proseguite fino ad esaurimento degli ingredienti.


Pulite le acciughe, eliminando con delicatezza le lische e le teste e sciacquandole sotto l'acqua del rubinetto (in questo video è spiegato molto bene come si procede per sfilettare le alici).

Aggiungete al trito il parmigiano e la crusca (o il pangrattato), mescolate.
Infornate a 180° per 20 minuti.
Potete servire il gratin di acciughe sia caldo che freddo.

Cipollata di tonno

275 calorie a porzione
Preparazione 5 min. Cottura 15 min.



Ho deciso di voler condividere alcune ricette tipiche siciliane...quelle che evocano nella mia memoria affetti d'infanzia, profumi familiari, ricordi di tavolate natalizie con noi bambini che correvamo felici attorno al presepe, i grandi che brindavano allegramente e le canzoni di natale in sottofondo.

Comincio con una delle mie preferite, buona, sana, semplicissima e che evoca in me il profumo del mare, mentre fuori nevica..

Ingredienti per 4 persone:
4 tranci di tonno fresco (circa 400 gr), 4 cipolle bianche piccole, 8 mini gocce di diete-tic (o 4 cucchiaini di zucchero), 40 ml aceto bianco o balsamico, 40 ml di olio extravergine sale e pepe

Preparazione:
Affettate la cipolla finemente, fatela dorare a fuoco lento in una padella antiaderente con l'olio e 2 cucchiai di acqua, quando è dorata aggiungete le gocce di diete.tic (o lo zucchero) e l'aceto bianco (o balsamico secondo i gusti). Fate addensare il sughetto delle cipolle, quindi toglietele scolandole bene e mettetele da parte.

Rosolate le fette di tonno nello stesso sugo di cottura delle cipolle circa 3 minuti a parte ma dipende dall'altezza dei tranci, potrebbero volerci anche 5 minuti parte, ma ricordatevi che il tonno non deve cuocere molto altrimenti diventa stopposo. Salate e pepate.

Spostate i tranci di tonno nei piatti cospargendoli con la cipollata. Potete servire immediatamente o gustare freddo.



Flan di scalogni con fonduta

Circa 250 calorie a porzione

Con lo scalogno si possono realizzare pietanze davvero raffinate. I francesi lo usano moltissimo, perché hanno capito che questo ortaggio, né aglio né cipolla, riesce a rendere i piatti, anche i più semplici, davvero unici.
Potete servire questi flan come antipasto oppure come secondo, di certo farete un figurone, anche per il cenone di capodanno, senza interrompere la dieta.

Per la Dukan potete sostituire il Murazzano con una robiola più magra e usare ricotta light.

Ingredienti per 4 persone:
6 scalogni, 120 gr. di ricotta fresca, 100 gr. di Murazzano fresco, 300 ml di latte magro, 2 uova, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, 1 rametto di rosmarino, 1 peperoncino, 1 cucchiaio di coriandolo in grani, olio, sale, pochissimo burro e maizena (solo per "ungere" gli stampi).

Preparazione:
Tritate il rosmarino con il peperoncino. Sbollentate gli scalogni, privati della loro buccia, per un paio di minuti. Scolateli molto bene e conditeli con 2 cucchiai di olio, un pizzico di sale e il trito di rosmarino. Gratinateli in forno caldo per 5 minuti e poi frullateli con la ricotta. Sbattete le uova con 200 ml di latte, il parmigiano e un pizzico di sale. Incorporate alla crema di scalogni. Riempiti 4 stampini, precedentemente imburrati e infarinati con la maizena e mettete in forno caldo a 180° per circa 25 minuti.

Tostate i semi di coriandolo qualche istante, fateli intiepidire e pestateli finemente.

Fate sciogliere a bagnomaria il Murazzano con il resto del latte. Unitevi i semi di coriandolo pestati e tenetelo al caldo.

Lasciateli intiepidire fuori dal forno i flan per 10 minuti, poi sformateli nei piatti e copriteli con la fonduta. Servite subito.






Zuppa di pomodori con scampi e calamari

290 calorie a porzione


 
Secondo voi per un primo (o piatto unico, come preferite) così, sono troppe 290 calorie a persona? Penso proprio di no.

Pietanza perfetta anche per il cenone di capodanno...che non scontenterà i seguaci delle diete, ma neanche i buongustai e i palati sopraffini.

Ormai la mia passione per le creme e le zuppe è palese, ma quello che ancora non avevo detto è il mio amore infinito per i crostacei e i molluschi... in più è semplice da realizzare...siete pronti? Eccovi la ricetta.

Ingredienti per 8 persone
2.5 Kg. di pomodori perini, 2 peperoni rossi senza pelle, 2 cucchiaini di succo di limone, 8 calamaretti puliti, 16 scampi, un ciuffo di menta e una mazzetto di basilico, 2 foglie d'alloro, 50 gr. di olio extravergine d'oliva, 2 cetrioli, 2 costole di sedano con foglie, tabasco qb., sale.

Preparazione
Scottate i pomodori in acqua bollente, dopodiché privateli dei semi e della pelle e passateli al passaverdure eliminando con un telo il loro liquido.
Frullate i peperoni, già cotti in precedenza e privati di semi e pelle, con il passato di pomodoro e i cetrioli. Unite 5 cucchiai di olio, qualche goccia di tabasco, il succo del limone, il basilico, qualche foglia di menta e un pizzico di sale e continuate a frullare. Una volta pronto, mettete il passato in frigo per almeno 1 ora prima di servirlo.

Lessate i calamaretti e gli scampi per pochi minuti in acqua, alloro, sedano senza foglie e 1 pizzico di sale.

Tenete in caldo nel loro liquido di cottura i calamaretti. Scolate e sgusciate gli scampi e uniteli immediatamente, insieme ai calamari, alla zuppa, che avrete diviso precedentemente nelle coppette.

Decorate con le foglie di sedano, qualche foglia di menta e l'olio rimasto.



martedì 11 dicembre 2012

Ribollita toscana

120 calorie a porzione (senza pane)



…Fiorentin mangia fagioli
lecca piatti e ramaioli
e per farla più pulita
poi si lecca anche le dita…


Questa ricetta me l'ha data una simpatica ristoratrice di Lucca...la sua ribollita era davvero eccezionale. Così ho provato a rifarla uguale...ovviamente la sua era più buona, ma anche la mia non è venuta niente male ;-) 
Il segreto, a suo dire, è il finocchietto secco e la foglia di alloro. 
 
Ingredienti per 8 persone:
1 cespo di coste (bietole), 5 pomodori maturi, 2 carote, 2 coste di sedano, 1 cipolla dorata, 1 verza, 1/2 lattuga, 2 spicchi d'aglio, 400 gr. di fagioli cannellini in scatola,  1 cavolo nero, 1 litro e mezzo di brodo di carne, 50 ml. di olio extravergine d'oliva, 1 foglia di alloro, 2 rametti di finocchietto secco, sale e pepe.

Preparazione:
Lavate, spuntate e tagliate a pezzi tutte le verdure (nelle coste eliminate la parte iniziale, quella bianca).
Tritate finemente la cipolla e l'aglio. Scolate i fagioli dal loro liquido di conservazione (ma non buttatelo, conservatelo in un bicchiere) e metteteli a soffriggere in un pentolone con l'olio, dopo 5 minuti togliete metà dei fagioli e metteteli da parte. Continuate a soffriggere i fagioli in pentola unendovi la cipolla, il sedano, le carote e il pomodoro. Lasciate insaporire qualche altro minuto, dopodiché aggiungete tutte le altre verdure, la foglia di alloro e i semi di finocchietto, tranne l'aglio.

Versate dentro la pentola con le verdure il brodo di carne bollente, (io lo faccio in casa, ma se non riuscite usate il cuore di brodo Knorr) e coprite con un coperchio.
Lasciate cuocere, mescolando di tanto in tanto, per 1 ora e mezza.

Trascorso il primo tempo di cottura aggiungente alla ribollita l'aglio tagliato finemente e lasciate cuocere per altri 30 minuti.

Frullate i fagioli che avevate messo precedentemente da parte con qualche cucchiaio di ribollita e un po' del loro liquido di mantenimento. Unite la crema alle verdure, mescolate, aggiustate di sale e pepe e servite versando la ribollita sopra a fette di pane casereccio toscano.

Foto: http://www.turismo.intoscana.it/

Pollo in fricassea

280 calorie a porzione

Un classico della cucina italiana, che rende il re delle carni bianche, un piatto gustoso e tenero.

Lo propongo in due versioni, la prima prevede l'uso di burro e brodo, la seconda, invece, si avvale di olio e vino bianco. Entrambe ottime.

Ingredienti per 4 persone:
600 gr. di pollo tagliato a pezzi (sovracosce, petti o cosce, o un misto), 40 gr. di burro, 5 gr. maizena, 200 ml di acqua, 1 dado o 1 cucchiaino di brodo granulare di pollo, 2 tuorli, 1 limone, 1 carota, 1 costa di sedano, 1 cipolla, 3 rametti di prezzemolo, pepe bianco, sale.
Per la versione Dukan sostituire il burro light con olio d'oliva.

Preparazione: 
Pulite, spuntate e sminuzzate la carota la cipolla e il sedano. In un tagame fate sciogliere il burro e unite poco alla volta la farina, mescolando di continuo per non far formare grumi. Unite il brodo caldo e aggiungete le verdure e il prezzemolo intero. Fate cuocere a fiamma dolce per 10 minuti, dopodiché unite il pollo, salate e proseguite la cottura a fiamma bassa, coprendo con un coperchio, per altri 30/40 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Sbattete le uova con il succo del limone. Quando il pollo sarà cotto, toglietelo dal fuoco, eliminate il prezzemolo e aggiungete il composto di uova e limone, mescolate bene e spolverizzate con prezzemolo tritato e pepe bianco. Servite caldo con il sughetto di cottura.

La versione con il vino bianco e l'olio prevede la sostituzione del burro con l'olio extravergine e l'aggiunta del pollo alle verdure PRIMA del brodo. Si soffrigge qualche istante il pollo con le verdure per farlo insaporire, poi si sfuma con 100 ml di vino bianco e dopo si aggiunge il brodo (100 ml.) e si prosegue come da ricetta precedente.

venerdì 7 dicembre 2012

Semifreddo al caffé di ricotta e yogurt

200 calorie a porzione



Un dolce che rinfrescherà i palati e addolcirà un dopocena, in sole 200 calorie a porzione.

Ingredienti per 4 persone:
250 gr. di yogurt magro, 500 gr. di ricotta, 3 fogli di gelatina (colla di pesce), 20 minigocce di diete.tic (o 50 g di zucchero), 1 tazzina colma di caffé (anche decaffeinato).

Preparazione:
Ammollate i fogli di gelatina in acqua fredda. In una ciotola mescolate la ricotta, lo yogurt e il dolcificante. Strizzate la gelatina e mettela in un pentolino con 30 ml di acqua calda a fuoco bassissimo per 3 minuti, mescolando di continuo. Unite la gelatina sciolta e il caffè freddo al composto e mescolate con cura, finché tutto risulterà ben amalgamato.
Assaggiate la crema e se fosse necessario aggiungete altre gocce di diete.tic (dipende dai gusti).

Versate il composto in stampi di silicone, se non li avete usate uno stampo da plumcake foderato con un foglio di pellicola. Mettete in freezer per 2 ore, comunque fino al momento di servirlo.

Lasciate riposare fuori dal freezer per 5 minuti, dopodiché sformate i semifreddi nei piatti, decorandoli con chicchi di caffè.

Potete preparare anche una versione più cremosa mettendo gli stampi con il composto in frigorifero anziché in freezer, per una notte intera.

Pappa al pomodoro

180 calorie a porzione




Ingredienti:
800 gr. di pomodori maturi, 1 spicchio d'aglio, 1 cipolla, 60 ml di olio, qualche foglia di basilico, 1 litro di brodo vegetale, sale e pepe.

Preparazione:
Lavate, pelate e togliete i semi dai pomodori. Tagliateli a pezzetti piccoli. Sbucciate la cipolla e sminuzzatela finemente. In una pentola con metà dell'olio mettete a soffriggere a fuoco lento l'aglio per 10 minuti, aggiungete la cipolla e fatela dorare per altri 5 minuti, dopodiché aggiungete i pomodori e lasciateli insaporire per 2 minuti. Togliete l'aglio e coprite con il brodo bollente. Lasciate cuocere a fuoco basso per 20 minuti.

Aggiustate di sale e pepe, unite il basilico e l'olio rimasto.

Servite la pappa con crostini di crusca oppure con fette di pane casereccio (che vanno adagiate sul fondo del piatto e coperte con la pappa.

E' ottima sia calda che a temperatura ambiente.

Potete realizzare anche una versione piccante, unendo all'aglio, ad inizio cottura, 1 peperoncino secco che toglierete prima di servire la pappa nei piatti.


giovedì 6 dicembre 2012

Ribollita di verdure senza fagioli

110 calorie a porzione




Una ribollita senza fagioli, solo verdure. Io e mio marito abbiamo fatto il bis, i miei figli il tris..insomma ha avuto successo! ;-)
Oltre ad essere un concentrato di virtù per la salute.

Ingredienti per 6/8 persone:
1 cespo di coste (bietole), 5 pomodori maturi, 2 carote, 2 coste di sedano, 1 cipolla dorata, 1 verza, 1 lattuga, 2 spicchi d'aglio, 100 gr. di fagiolini,  1 cavolo nero, 1 litro e mezzo di brodo di carne, 50 ml. di olio extravergine d'oliva, sale e pepe.

Preparazione:
Lavate, spuntate e tagliate a pezzi tutte le verdure (nelle coste eliminate la parte iniziale, quella bianca).
Tritate finemente la cipolla e l'aglio.

In una pentola mette a soffriggere la cipolla con l'olio, dopo 2/3 minuti unite il sedano, le carote e il pomodoro. Lasciate insaporire qualche altro minuto, dopodiché aggiungete tutte le altre verdure tranne l'aglio.
Se usate fagiolini surgelati lasciateli scongelare a temperatura ambiente 1/2 ora.

Versate dentro la pentola con le verdure il brodo di carne bollente (io lo faccio in casa, ma se non riuscite usate il cuore di brodo Knorr) e coprite con un coperchio.
Lasciate cuocere, mescolando di tanto in tanto, per 1 ora.

Trascorso il primo tempo di cottura aggiungente alla ribollita l'aglio e lasciate cuocere per altri 30/45 minuti.
Aggiustate di sale, spolverate con un po' di pepe e unite il parmigiano. Mescolate bene e servite.


mercoledì 5 dicembre 2012

Spiedini di taleggio croccante e carciofi

530 calorie a porzione




Non è un piatto esattamente light, però è dentro lo schema degli alimenti della dieta Atkins, quindi chi segue quest'ultima, non andrà fuori dieta.
Per tutti gli altri sono un perfetto antipasto o finger food, sfiziosi e gustosi...ideale anche per i vegetariani.

Ingredienti per 4 persone:
250 gr. di  mezzi carciofi surgelati, 250 gr. di taleggio, 2 uova, 50 gr. di crusca d'avena, 100 ml di olio d'oliva, 50 gr. di olive nere snocciolate, il succo di 1/2 limone, origano, pepe bianco e sale.

Preparazione:
Lasciate scongelare i carciofi per 1 ora e mezza a temperatura ambiente. Trascorso il tempo metteteli in una ciotola con il succo di limone, 1 cucchiaio di olio, un pizzico di sale e pepe.

Nel frattempo che i carciofi marinano, tagliate il taleggio a cubetti e le olive a metà. Mettete i cubetti di formaggio in freezer per 20 minuti (si evita così la fuoriuscita del formaggio durante la frittura).

In una ciotola sbattete le uova. Quando manca qualche minuto alla marinatura dei carciofi, passate il formaggio nell'uovo e successivamente nella crusca, tuffate i bocconcini nell'olio bollente e fateli cuocere a fiamma vivace da entrambi i lati, devono diventare ben dorati e croccanti. Passate i cubetti di taleggio nella carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso.

Formate gli spiedini alternando uno spicchio di carciofo, 1 cubetto di formaggio, 1 oliva (devono essere 8 pezzi in totale per spiedino).
Passate gli spiedini in forno (caldo a 220°), adagiandoli sulla placca rivestita da carta forno, per 5 minuti.

Servite immediatamente spolverizzando con l'origano.

martedì 4 dicembre 2012

Parmigiana di zucchine

240 calorie a porzione


Adoro la parmigiana, anche light...e questa variante alle zucchine è deliziosa.

Ingredienti per 4 persone:
6 zucchine lunghe verdi, 500 ml di passata di pomodoro, 1 spicchio d'aglio, 50 ml di olio, 50 gr. di parmigiano reggiano, 1 mozzarella light, basilico, sale.

Preparazione:

Lavate e spuntate le zucchine e tagliate a fette sottili per il senso della lunghezza. In un tegame mettete un filo d'olio e fate dorare qualche minuto lo spicchio d'aglio, aggiungete la passata e lasciate cuocere a fuoco basso per circa mezz'ora (io la lascio 1 ora, mi piace molto densa) mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo scaldate una griglia antiaderente e fate arrostire le fette di zucchine, girandole da entrambi i lati, aggiungendo in cottura il sale.

Quando il sugo di pomodoro è pronto spegnete il fuoco, aggiungete il sale e un pizzico di zucchero (o una goccia di diete.tic), togliete lo spicchio d'aglio e unite le foglie di basilico.

In una pirofila rivestita con carta forno (bagnata e strizzata) mettete uno strato sottile di sugo di pomodoro, sopra disponete le fette di zucchine grigliate, la mozzarella tagliata a cubetti e il parmigiano e un filo d'olio, continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti, concludendo con la passata di pomdoro e una spolverata di parmigiano. Irrorate con l'olio rimasto.

Mettete la parmigiana in forno a 180/200° finche il formaggio non si è sciolto, circa 10/15 minuti.
Spegnete e lasciate in forno altri 5/10 minuti.

Si può servire calda o fredda.


lunedì 3 dicembre 2012

Zucca cotta nell'aceto

112 calorie a porzione


Una medicina naturale e molto gustosa, che si presta a molte ricette.

La zucca è un ortaggio povero di zuccheri e ricco di vitamine e minerali. Possiede proprietà antidiabetiche e antipertensive, come rileva uno studio realizzato da un gruppo di ricercatori dell'Università del Massachusetts e pubblicato sul "Journal of Medicinal Food".
La zucca apporta fibre disintossicanti e principi attivi che regolano gli zuccheri nel sangue e favoriscono il dimagrimento. Per saperne di più: http://www.riza.it/dieta-e-salute

Ingredienti per 4 persone:
1 Kg di zucca, mezzo bicchiere scarso di aceto di vino bianco, mezzo bicchiere d'acqua, 2 rametti di rosmarino, 30 ml di olio (circa 2 cucchiai), 1 spicchio di aglio, sale, pepe.

Preparazione:
In una padella fate scaldare l'olio con un goccio d'acqua, aggiungete l'aglio e il rosmarino. Fate sfumare per qualche minuto. Aggiungete la zucca (pulita e tagliata a dadini) e lasciate insaporire altri 2 minuti. Unite l'aceto e mezzo bicchiere d'acqua, facendo sfumare qualche istante a fiamma alta.

Lasciate cuocere a fuoco medio/basso per circa 30 minuti con un coperchio, mescolando ogni tanto, se dovesse asciugarsi troppo aggiunte un goccio d'acqua.
Trascorso il tempo aggiustate di sale e spegnete il fuoco. Togliete i rametti di rosmarino e l'aglio (anche se per le infinite proprietà curative sarebbe sempre meglio mangiarlo), spolverate con del pepe nero e servite immediatamente.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...